Dancouga

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Dancouga
serie TV anime
Titolo orig. 超獣機神ダンクーガ
(Chōjū Kishin Dankūga)
Lingua orig. giapponese
Paese Giappone
Autori
Regia
Sceneggiatura
Mecha design Masami Obari
Dir. artistica Seiji Okuda
Studio Ashi Productions
Musiche
Reti TBS, ABS-CBN
1ª TV 4 aprile 1985 – 17 dicembre 1985
Episodi 38 (completa)
Durata ep. 23 min
Rete it. Man-Ga
1ª TV it. 30 gennaio 2012
Episodi it. 38 (completa)
Generi fantascienza, azione, mecha

Dancouga (超獣機神ダンクーガ, Chōjū Kishin Dankūga) è un anime, genere mecha, del 1985. Il nome internazionale scelto dalle aziende giapponesi è GOD BLESS THE MACHINE DANCOUGA. La serie è stata trasmessa per 38 episodi dal 4 aprile 1985 al 17 dicembre 1985 ed è stata prodotta da Ashi Productions (anche conosciuta per il loro lavoro nelle serie Dorvack e Baldios). Dopo che la serie televisiva si è conclusa, si sono avuti un certo numero di OAV: l'OAV "Requiem for the victims"(1986) caratterizzato da una ricapitolazione della serie televisiva e una nuova conclusione alla storia, un film del 1987 seguito della serie intitolato GOD BLESS DANCOUGA (edito in Italia come GOD BLESS DANCOUGAR), nel 1989 una serie di OAV in quattro parti intitolato Epilogo Incandescente (白熱の終章 Shakunetsu no Shūshō?) come nuovo seguito. Dal Febbraio 2012,la serie viene trasmessa in Italia sul canale SKY Man-Ga.

Una serie denominata Dancouga Nova (diretto dal progettista originale del mecha del Dancouga, Masami Obari) è stata trasmessa in Giappone nel marzo 2007. Tuttavia, pur essendo collegata con la vecchia serie nel mecha-design, il tema generale e la trama non mostrano collegamenti con l'originale.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La serie parla delle imprese di una squadra di quattro soldati: Shinobu Fujiwara, Sara Yuki, Masato Shikibu e Ryo Shiba. Pilotano il mecha Dancouga e combattono per liberare la terra dagli invasori alieni conosciuti come l'impero di Muge Zorbados.

Dancouga è un esempio di robot componibile. Tuttavia, a differenza di altre serie simili, dove i componenti singoli non servivano a nulla finché non si univano, Dancouga non si unisce fino alla metà della serie. Ciò significa che, a differenza del tipo precedentemente accennato di robot componibili, in cui le componenti erano utili generalmente a poco, le singole Cyber Bestie erano efficaci in combattimento.

Molti degli elementi di storia di Dancouga girano intorno alla religione (principalmente cristiana, anche se la serie prende in prestito molto dalla filosofia Taoista), ed alla musica. Il tema "divino" è molto presente nella maggior parte degli episodi.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Terrestri[modifica | modifica wikitesto]

Shinobu Fujiwara (藤原忍 Fujiwara Shinobi?), doppiato da Kazuki Yao: Shinobu nacque nelle regioni montuose in Giappone. Egli era un cadetto dell'accademia militare spaziale in Australia, prima dell'invasione delle forze dell'impero di Muge. Dopo che l'accademia è stata distrutta, è stato trasferito all'unità corazzata speciale dell'Estremo Oriente, Squadra Cyber Bestie. Il suo hobby è la caduta libera. Shinobu è un pilota estremamente di talento, ma il suo temperamento impetuoso e l'eccessiva fiducia in sé stesso tendono a tradirlo nelle situazioni più difficili. "Yatte yaru ze!" (Facciamolo!) è il suo e lo slogan della serie, e in Super Robot Wars, lui si arrabbia se altri lo dicono. Gruppo sanguigno A

Sara Yuki (結城沙羅 Yuki Sara?), doppiata da Yuriko Yamamoto: Sara Yuki nasce nella penisola di Izu. È stata assegnata all'unità corazzata dell'Estremo Oriente alcuni giorni dopo Shinobu. Durante i suoi giorni all'accademia militare australiana, si era innamorata del suo comandante Shapiro Keats, prima che si unisse al corpo di Zorbados. Da allora ha sofferto per i sentimenti sia di amore che di odio verso Shapiro. Sara è conosciuta per il suo temperamento ardente e ama nuotare e ascoltare musica. Gruppo sanguigno AB

Masato Shikibu (式部雅人 Shikibu Masato?), doppiato da Shigeru Nakahara: Masato nacque nella prefettura di Iwate. Il padre di Masato era il presidente di una fabbrica di armi e la sua famiglia è abbastanza ricca. Andando contro i desideri del padre è entrato nell'accademia (sesto allievo della squadra). È il più giovane membro della Squadra Cyber Bestie. Un ragazzo attivo, benché in qualche modo acerbo, la sua impressionante resistenza compensa la sua mancanza di esperienza in combattimento. Il padre di Masato viene ucciso da un superstite di Muge, nel OAV "God bless Dancougar". Masato inoltre è il migliore amico di Laura Sullivan ed il suo cane Becky. Gruppo sanguigno B

Ryo Shiba (司馬亮 Shiba Ryō?), doppiato da Kaneto Shiozawa. Dopo il diploma all'accademia militare, ha deciso di vagare per il mondo per praticare le sue arti marziali di Kenpou. Quando la Squadra Cyber Bestie è stato formato il General Ross Igor gli ha chiesto di unirsi alla divisione Cyber Beasts, incontrandosi con i suoi compagni a Kansas City dopo che una battaglia importante era avvenuta. Orfano, Ryo è un uomo calmo che si esercita nella spiritualità secondo le discipline cinesi del Kenpou. Gruppo sanguigno 0

Shapiro Keats (シャピロ・キーツ Shapiro Kītsu?), doppiato da Norio Wakamoto: Shapiro era un ex comandante dell'accademia militare australiana, prima che si unisse alle forze imperiali di Muge Zorbados. Shapiro, testardo ed intelligente, è ossessionato nel voler diventare imperatore dell'universo. Diverso dalla maggior parte dei cattivi dell'anime è estremamente competente e determinante è lo sfruttamento della sua conoscenza tattica della terra e degli umani. La sua più grande debolezza è la propria arroganza che lo separa dai suoi alleati e lo conduce alla sua rovina. Ricompare nell'OAV Epilogo Incandescente.

Laura Sullivan (ローラ・サリバン Rōra Sariban?), doppiata da Rie Fujiwara: Laura è una cittadina americana di Sacramento, in California. La madre è stata uccisa durante l'attacco delle forze di Muge. È trovata da Sara e presto "sarà adottata" dalla Squadra Cyber Bestie. Laura ha avuta una volta un incontro con Shapiro che gli ha insegnato una canzone che aveva composto per Sara. Non si vede mai senza il suo compagno, un piccolo cane chiamato Becky.

Ross Igor (ロス・イゴール Rosu Igōru?), doppiato da Masaru Ikeda: Originario della Russia, Ross Igor è il comandante della Squadra Cyber Bestie. Inizialmente sembrava essere duro ed inflessibile nei suoi metodi, ma doveva guadagnare tempo in modo che le forze terrestri si ricostruissero e progettare un assalto diretto agli alieni ed al loro pianeta.

Il professor Kotaru Hazuki (葉月孝太郎 Hazuki Kōtarō?), doppiato da Hiroya Ishimaru: Il professor Hazuki è il genio residente del Squadra Cyber Bestie. La sua più grande realizzazione è la progettazione e la costruzione dei quattro mecha che formano il robot Dancouga.

Alan Igor (アラン・イゴール Aran Igōru?), doppiato da Hideyuki Tanaka: Alan è il figlio del General Ross Igor. All'inizio, è visto più come fastidio che un aiuto dalla Squadra Cyber Bestie. Successivamente accettano con riluttanza il suo aiuto. Inoltre noto come "cavaliere nero". Alan si oppone alle opinioni di suo padre e fonda la propria élite force credendo che la battaglia dovrebbe essere combattuta nello spazio per combattere gli alieni sul loro pianeta. Alan muore nell'episodio 35. Successivamente, in "God bless Dancougar", le sue truppe formano un gruppo di ribelli conosciuti come "i banditi", principali componenti: Laina (la sua fidanzata) ed il suo secondo tenente Francis.

Impero di Muge[modifica | modifica wikitesto]

Imperatore Muge Zolbados (ムゲ・ゾルバドス Muge Zorubadosu?, chiamato Muge Zolbados nell'edizione Italiana di GOD BLESS DANCOUGA): Shusei Nakamura: Muge Zorbados non è solo l'imperatore, ma è anche il nome della razza aliena che lui governa. Possiede dei potenti poteri psichici che usa contro il Dancouga quando la squadra Cyber Bestie raggiunge la sua fortezza. Venne sconfitto quando il Dancouga gli lanciò contro la spada Dankuken. Zolbados riapparve con una forma più mostrousa nell'OAV God Bless Dancouga.

Death Gaia (デスガイヤー Desu Gaiyā?): Yūsaku Yara:Death Gaia è il primo generale deputato ad invadere la terra e la sua campagna è un successo all'inizio. Per quanto col passare del tempo la sua stretta sul territorio della terra comincia ad indebolirsi poiché giudica male la risoluzione della popolazione umana così come il potenziale della Squadra Cyber Bestie. Il suo unico talento è la forza bruta e soffre di un caso particolare di arroganza e di insubordinazione. Pilota il Deathgrome, che gli serve da macchina da guerra personale. Nell'OAV Requiem For Victims ha un duello finale con il Dancouga e viene sconfitto definitivamente con la spada Dankuken.

Gildorome (ギルドローム Girudorōmu?): Masaharu Satō: Il General Gildorome è il secondo Generale del corpo di Zorbados. La sua specialità è il controllo della mente e poteri ESP. Si oppone alle idee di Shapiro, uno dei generali dell'imperatore.

Helmut (ヘルマット Herumatto?): Issei Futamata: Helmut è il terzo e più assetato di sangue di tutti i Generali di Muge. La sua debolezza è la sua impazienza. Mentre calmo e freddo quando le cose vanno come da lui previsto, presto comincerà a perdere la sua razionalità a causa delle sue frequenti sconfitte.

Luna Rossa (ルーナ・ロッサ Rūna Rossa?): Saeko Shimazu: Luna funge da tramite per Shapiro dopo che si unisce ai Muge. Se ne innamora ma non è mai corrisposta. Verso la fine della serie, tradisce Shapiro, abbandonandolo e aiutando di nascosto Sara a rintracciarlo per poi cercare di fuggire dalla battaglia, tramando di manipolare uomini potenti, ma viene distrutta dall'onda d'urto causata dal Dancouga che parte per il pianeta di Muge.

Mecha[modifica | modifica wikitesto]

Si noti che ciascuna delle macchine utilizzate nella formazione di Dancouga è capace di trasformarsi in veicolo, bestia e Humanoid, così come in componente per formare Dancouga.

Eagle Fighter[modifica | modifica wikitesto]

Pilotato da Shinobu Fujiwara. Creato dal professor Hazuki modificando il caccia di Shinobu, un modello standard usato alla base militare australiana. Mentre il caccia è in "Open Mode", una barriera potente è formata che lo rende impenetrabile al fuoco nemico. L'avvio di questo modalità utilizza "il sistema aggressivo", attivato automaticamente quando il pilota raggiunge un determinato livello di rabbia. Forma la testa del Dancouga.

Dati:

Modalità caccia: Integrale: 6.9 m.

Peso totale: 2.6t.

Velocità di volo: Mach 1.65

Modalità Humanoid: Integrale: 6.7 m.

Armamento: Vari missili e cannoni gatling; Sistema aggressivo

Land Cougar[modifica | modifica wikitesto]

Un carro armato speciale progettato esclusivamente per Sara Yuki. Una volta trasformato nella modalità cougar, il mecha ha un'abilità locomotoria superiore che gli permette di coprire le distanze lunghe in poco tempo. Il Land Cougar forma il piede sinistro del Dancougar (come modalità veicolo).

Dati:

Modalità carro armato: Integrale: 8.3 m.

Peso totale: 21.3t

Velocità massima: 118 km/ora

Lunghezza del cougar: 10.2 m.

Modalità Humanoid: Altezza: 10.1 m.

Armamento: Pistola x1 di scoppio; Pistola veloce x1 contraerea; Sistema aggressivo

Land Liger[modifica | modifica wikitesto]

Pilotato da Masato Shikibu. Simile nel funzionamento al Land Cougar, ma con armamento differente. Il Land Liger forma il piede destro del Dancouga (come modalità veicolo).

Dati:

Modalità carro armato: Integrale: 9.75 m.

Peso totale: 24.2t

Velocità massima: 105 km/ora

Lunghezza di Ligar: 10.2 m.

Modalità Humanoid: Altezza: 10.3 m.

Armamento: Pistola x1 dell'artificiere; un cannone x2 da 150 millimetri; Pistola veloce x2 contraerea; Sistema aggressivo

Big Moth[modifica | modifica wikitesto]

Pilotato da Ryo Shiba. Il nome della macchina è derivato dalle parole "grande" e "mammut". Essenzialmente un carro armato ben attrezzato con la possibilità di trasformarsi in un mammut gigantesco. Il Big Moth forma la parte principale del Dancouga (come forma Humanoid).

Dati:

Modalità carro armato: Integrale: 13.5 m.

Peso totale: 60t

Velocità massima: 82 km/ora

Lunghezza mammut: 16.25 m.

Modalità Humanoid: Altezza: 18.6 m.

Armamento: Vari missili e cannoni pesanti; Sistema aggressivo

Dancouga[modifica | modifica wikitesto]

La forma dei quattro veicoli di Squadra Cyber Bestie quando si uniscono. Deriva il relativo potere dall'energia spirituale dei piloti di tutti veicoli all'unisono, maggiore della somma delle relative parti prese singolarmente. Effettivamente, è capace di distruggere - in un solo colpo - intere onde di nemici.

È formato automaticamente quando la parola chiave "D-A-N-C-O-U-G-A" è inserita nel computer del Eagle Fighter, unito al livello adeguato di aggressività per permettere che l'attivazione accada. Quando Dancouga è formato, la visiera sul casco di Shinobu diventa dorata e una voce annuncia "l'unione tra bestia e uomo! Ora, diventa un dio!"

Il kanji del nome del Dancouga si interpreta letteralmente come "la separazione", "svuota" e "ego"; ogni carattere può essere interpretato approssimativamente come "sopprimendo le passioni", "raggiungendo il vuoto" e "quello diventante". [citazione stata necessaria] filosoficamente, questo concetto è molto Taoista in natura. Nella serie la spiegazione era che, poiché Dancouga non poteva inizialmente volare, un tal nome (eventualmente) evita gli attacchi che non potrebbero essere ricambiati efficacemente da terra.

In Super robot wars il Dancouga+Black Wing forma il Final Dancougar(parola chiave "F-I-N-A-L").

Dati:

Lunghezza: 34.6 m.

Peso: 114 t

Armamento: Quattro "Pulse Laser Gun" (montata in cassa); 2 lanciagranate (parte posteriore sopra montata); 1 DaiGun; 1 Dankūken (断空剣 Dankūken?), montato sull'anca di destra; 1 Dankūhō (断空砲 Dankūhō?).

Altre armi:

Attacchi fisici: Dancouga ha un potere fisico immenso e devasta intere onde di nemici più deboli nella serie originale con poco più che pugni e schiaffi. Per gli attacchi concentrati, tuttavia, Shinobu cede il controllo del Dancougar a Ryo, che può usare le sue arti marziali come grande vantaggio sul nemico.

Dankūhō Formation (断空砲フォーメーション Dankūhō Fōmēshon?): Dancougar richiama simultaneamente i 4 relativi laser di impulsi, lanciagranate gemellati e cannone enorme(DankuHo).

Spada del Dancougar (断空光牙剣 Dankūkōgaken?): Dancouga alza la spada Danku Ken sopra la sua testa. Su ordine del professor Hazuki, Gandor Ho esce dalla bocca di Gandor. Questo enorme fascio energetico colpisce Dancouga, pervadendo la Danku Ken per generare una colonna immensa di energia. Questa può fendere i nemici in due, anche da una grande distanza.

Final Dankūhō (ファイナル断空砲 Fainaru Dankūhō?): Attacco visto in Super robot wars alpha. Quando Dancouga finale è formato, l'ala nera si apre, sprigionando l'energia aggressiva proveniente da tutti e cinque i piloti accumulata nel DankuHo per formare un fascio di energia voluminoso che induce il nemico quasi a sparire all'interno di esso.

Final Dankūkōgaken (ファイナル断空光牙剣 Fainaru Dankūkōgaken?) visto in Super robot wars alpha 3. Una versione molto più potente del DankuKogaKen che utilizza il Dancouga finale, comunque l'apparenza esterna della tecnica è al contrario visibilmente identica. Alan ordina a Shinobu di usare il DankuKen quando questo attacco è usato.

Booster Unit[modifica | modifica wikitesto]

L'elemento finale che dà la possibilità di volare al Dancouga. È sostituito con dei propulsori incorporati in God bless Dancougar.

Dati:

Apparecchiatura:Mega Booster Flight Pack

Armamento: Cannone a impulso a lungo raggio x2

Black Wing[modifica | modifica wikitesto]

Sviluppato da Alan, figlio di Ross Igor e pilotato da lui. Come l Eagle Fighter, l'ala nera è trasformabile ed ha sia una modalità caccia che humanoid. Una caratteristica che questo mecha difetta, tuttavia, è il sistema aggressivo, poiché non è stata sviluppata dal professor Hazuki. La lunghezza totale è maggiore di quella dell'Eagle Fighter. Si unisce al Dancouga, nei vari Super robot wars, per formare il Final Dancouga anche se, teoricamente parlando, il Dancuga non dovrebbe sortire di alcun beneficio con l'unione del Black Wing, se non in mobilità, vista l'assenza dell' Aggressive Mode nel Black Wing. Anche questo mecha può assumere sembianze umanoidi.

Dati:

Armamento: Cannone x2 di Vulcan (montato sulla parte anteriore); vari tipi di missili

Gandor[modifica | modifica wikitesto]

Una enorme nave spaziale grigia costruita e comandata dal professor Hazuki. Può sfoderare un cannone principale energetico ガンドール砲 Gandor Hō "dalla bocca" (""). Si trasforma in un drago alato enorme e serve come nuova base per il Squadra Cyber Bestie dopo che il loro centro originale viene distrutto.

Dati:

Lunghezza totale: 1.4 chilometri

Altezza totale: 600 m.

Armamento: Iper cannone a lungo raggio x2 del fascio; Laser x26 di impulso; Cannone x2 di Vulcan

Velocità: 20 km/s

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

  • Shinobu: Patrizio Prata, Federico Zanandrea
  • Sara: Alessandra Karpoff
  • Masato: Renato Novara
  • Ryo: Diego Sabre, Lorenzo Scattorin
  • Muge: Dario Oppido
  • Shapiro: Gabriele Calindri
  • Luna: Marina Thovez
  • Death gaia: Alessandro D’Errico, Andrea Bolognini
  • Gildorom: Matteo Zanotti
  • Helmut: Silviao Pandolfi
  • Alan: Maurizio Merluzzo
  • Igor: Massimiliano Lotti
  • Hazuki: Marco Balzarotti
  • Bistol: Oliviero Corbetta
  • Chris: Alessandro Guarnieri
  • Geral: Daniele Blandino
  • Gankotsu: Colombo Claudio
  • Laura: Federica Valenti
  • Narratore: Natale Ciravolo
  • Brian: Ruggero Andreozzi

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

GiapponeseKanji」 - Rōmaji - Traduzione letterale In onda
Giappone
1 「帝国の野望」 - Teikoku no Yabara  –  L'ambizione dell'Impero 5 aprile 1985
2 「吠えろ!獣戦機」 - Hoero! Jyu Sen Ki  –  Roar! Beast WarriorMachine 12 aprile 1985
3 「シャピロ!転生!!」 - Shapiro! Tensei!!  –  Rinato! Shapiro!! 19 aprile 1985
4 「狙われたジャミング」 - Nerawa reta jamingu  –  A scopo di sabotaggio 26 aprile 1985
5 「最後に来た男」 - Tsui Ko Ni Kita Otoko  –  L'ultimo ad arrivare 3 maggio 1985
6 「戦場の聖少女」 - Sen Jyora no Sei Shojo  –  Vergine sul campo di battaglia 10 maggio 1985
7 「小さな英雄」 - Koi chi na Ei Yura  –  Piccolo Eroe 17 maggio 1985
8 「激戦!!思い出を囮に」 - Geki Sen!!Omoi Dewa Otorini  –  Battaglia feroce! Le memorie intrappolate 24 maggio 1985
9 「アマゾン河の魔獣」 - Amazon Gawa no Mojyu  –  La Bestia demone dell'Amazzonia 31 maggio 1985
10 「騎士の伝説」 - Kishi no Densetsu  –  La leggenda del cavaliere 7 giugno 1985
11 「敵から援護射撃」 - Teki Gara no En Go Shiyageki  –  Fuoco nemico di copertura 14 giugno 1985
12 「目覚めるな恐竜」 - Me Gi merona Kyoryu  –  Sveglia il dinosauro 21 giugno 1985
13 「裏切りの町」 - Rarugiri no Mochi  –  La città del tradimento 28 giugno 1985
14 「ニューヨーク市街戦」 - Nyu Yokku Shi Gai Sen  –  La Guerriglia urbana di New York 5 luglio 1985
15 「獣を超え、人を超え、いでよ神の戦士(前篇)」 - Jyu koe, hito koe, idaiyo Kami no Senshi!  –  Oltre le bestie, oltre gli umani, ora diventa il guerriero di dio - God bless the Machine act 1 12 luglio 1985
16 「獣を超え、人を超え、いでよ神の戦士(後篇)」 - Jyu koe, hito koe, idaiyo Kami no Senshi!  –  Oltre le bestie, oltre gli umani, ora diventa il guerriero di dio - God bless the Machine act 2 19 luglio 1985
17 「デスガイヤーの敗北」 - Sugaiya no haiboku  –  Ritirata generale 26 luglio 1985
18 「神の国への誘惑」 - Kami no kuni heno yūwaku  –  Tentazione 2 agosto 1985
19 「怪奇!!悪魔に消された部隊」 - Kaiki!! akuma ni kesa reta butai  –  Terrore della notte 9 agosto 1985
20 「南風ハートブレイク」 - Hae hatobureiku  –  Vento del Sud 16 agosto 1985
21 「降りてきた死神」 - Ori tekita shinigami  –  Primo contatto 23 agosto 1985
22 「止まった時間」 - Toma tta jikan  –  Il tempo va ancora avanti 30 agosto 1985
23 「殺人鬼への報復」 - Satsujinki heno hōfuku  –  Vendetta per l'assassinio 6 settembre 1985
24 「凱旋門燃ゆ」 - Gaisenmon moyu  –  La Marsigliese 13 settembre 1985
25 「ヨーロッパ戦線の罠」 - Yōroppa sensen no wana  –  Trappola! 20 settembre 1985
26 「黒騎士の秘密」 - Kuro kishi no himitsu  –  Il segreto del cavaliere nero 27 settembre 1985
27 「妖星墜つ」 - Yō hoshi otsu  –  Il declino e la caduta di Gildorome 11 ottobre 1985
28 「獣戦基地総攻撃(前篇)」 - Kemono sen kichi sōkōgeki (zenpen)  –  Attacco generale - 1 18 ottobre 1985
29 「獣戦基地総攻撃(後篇)」 - Kemono sen kichi sōkōgeki (nochi hen)  –  Attacco generale - 2 25 ottobre 1985
30 「戦場!出会い、そして別れ」 - Senjō! deai, soshite wakare  –  Ci incontriamo solo per lasciarci 1º novembre 1985
31 「去りゆきし長官」 - Sari yukishi chōkan  –  Dopo la sua morte 8 novembre 1985
32 「空からの強敵」 - Aka rano kyōteki  –  Obiettivo 15 novembre 1985
33 「飛べ明日へ!!将軍の子ら」 - Tobe ashita he!! shōgun no ko ra  –  Catturate l'intelligence 22 novembre 1985
34 「故郷に別れの歌を」 - Kokyō ni wakare no utawo  –  Il lungo addio 29 novembre 1985
35 「月は地獄だ!!」 - Gatsu ha jigoku da!!  –  La luna è l'inferno 6 dicembre 1985
36 「野望の崩壊」 - Yabō no hōkai  –  Harmony Love 13 dicembre 1985
37 「暗黒の終焉」 - Ankoku no shūen  –  Di' a Laura che l'amo! 20 dicembre 1985
38 「最後の吃哮」 - Saigo no kitsu kō  –  Oscurità e rovine 27 dicembre 1985

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • L'OAV "Requiem for Victims" è il vero finale della serie. Questa si conclude infatti con il 38° episodio, in cui i protagonisti si avviano per raggiungere il pianeta nemico. Tuttavia la storia s'interrompe proprio nel momento del viaggio. Nell'OAV invece la vicenda trova una conclusione, in quanto il Dancouga giunge su Zorbados per la battaglia decisiva.
  • L'imperatore Muge Zorbados è molto tipico "del Ren-Jishi" o del personaggio del leone presentato in molte recite Kabuki.
  • Nell'episodio 7 il capo principale del giovane esercito che custodisce un avamposto militare è chiamato "Dan Aykroyd".
  • Molte esplosioni nella serie contengono onomatopee in forma di parole, che compaiono soltanto per alcuni secondi.
  • Il codice di attivazione di Gandor è THX 1138, un riferimento popolare al primo lungometraggio di George Lucas che Lucas ed altri creatori hanno utilizzato in film ed in televisione.
  • Dopo il completamento della serie televisiva di Dancouga, Ashi pro avrebbe poi creato un altro famoso anime robotico, Machine Robo:Revenge of Chronos(1986).
  • In Italia è arrivato per primo l'OAV, "God bless Dancougar", sotto forma di VHS e poi DVD editi da Yamato Video. Nel 2012 è arrivata finalmente anche la serie storica, trasmessa in prima tv dal canale satellitare Man-ga a partire dal 30 gennaio 2012 (anche la serie TV è edita da Yamato Video).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga