Dana Scully

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dana Scully
FBI-DanaScully.jpg
Universo X-Files
Saga X-Files
Autore Chris Carter
1ª app. in Al di là del tempo e dello spazio
Ultima app. in La verità (seconda parte)
Interpretato da Gillian Anderson
Voce italiana Claudia Catani
Specie umana
Sesso femminile
Data di nascita 23 febbraio 1964
Professione agente speciale dell'FBI, medico patologo
Affiliazione FBI

Dana Katherine Scully è un personaggio della serie televisiva X-Files, coprotagonista insieme a Fox Mulder. È interpretata da Gillian Anderson con la voce italiana di Claudia Catani.

È un medico patologo e agente speciale dell'FBI. Al contrario del suo collega Fox, Scully è, almeno inizialmente, molto scettica verso il soprannaturale. Tuttavia dovrà ricredersi quando nel corso del telefilm verrà rapita dagli alieni che le impianteranno anche un microchip alla base del collo. Nonostante sia all'inizio molto diffidente verso Fox, ben presto instaurerà con lui una sincera e profonda amicizia.

Biografia immaginaria[modifica | modifica sorgente]

Dana Katherine Scully nasce il 23 febbraio del 1964 da William e Margaret Scully. Ha due fratelli: William Jr. (Bill) e Charles e una sorella, Melissa. La famiglia Scully si sposta per tutta l'America e oltre oceano a causa del lavoro del padre, un ufficiale della Marina degli Stati Uniti. Durante l'infanzia, Scully si comporta da maschiaccio e questo la fa avvicinare molto al padre.

Ad un compleanno, Scully riceve in regalo dai fratelli una pistola ad aria compressa e lei la usa nel bosco, per uccidere un piccolo serpente. Questo episodio segnerà molto la bambina, che cercherà di rianimare il povero animale in qualunque modo, sperando che tenendolo tra le mani possa restituirgli la vita. Suo padre la chiama Starbuck (nell'edizione italiana tradotto erroneamente come Stella Marina), un personaggio presente in Moby Dick, libro che le leggeva da piccola.

Gli studi[modifica | modifica sorgente]

Nel 1986 Scully riceve una borsa di studio in Fisica all'Università del Maryland. La sua tesi era intitolata "Il Paradosso dei gemelli di Einstein: una nuova interpretazione". Al college, prende anche lezioni di tedesco, arrivando ad averne un buon livello di conoscenza. Scully si laurea in medicina e si qualifica come patologo forense. Il padre non le nasconde che avrebbe preferito che diventasse un medico non patologo ma la sua decisione deriva dal fatto che si sente di poter essere molto utile con questa specializzazione, dato che vuole entrare nell'FBI.

Gli X-Files[modifica | modifica sorgente]

Scully viene assegnata agli X-Files come collega dell'Agente Fox Mulder. La sua assegnazione a Mulder è dovuta al fatto che le alte sfere vogliono qualcuno che segua da vicino gli sviluppi degli X-Files e soprattutto, al lavoro specifico dell'Agente Mulder, e che riferisca tutto. In realtà, questo non avviene perché con il tempo, i due sviluppano un'amicizia che si consoliderà nel tempo e si fideranno ciecamente l'uno dell'altro. Nonostante l'alleanza tra i due, Scully risulta essere scettica rispetto alle teorie sugli alieni e sulle varie cospirazioni, cosa che invece vede molto coinvolto il suo collega. Questo scetticismo, aiuterà la coppia di agenti a rimanere con i piedi per terra in alcune occasioni, dato che le scoperte scientifiche di Scully come patologo, aiutano a svelare parecchi X-Files.

Vari sviluppi[modifica | modifica sorgente]

A metà della seconda stagione, Scully viene rapita dagli alieni e scompare di scena per alcune puntate. Misteriosamente, ricompare in un ospedale. Le sue condizioni sono tra la vita e la morte e la madre di Scully valuta seriamente se staccare le macchine che la tengono in vita, ma Mulder si oppone con tutte le sue forze. Scully si risveglierà dal coma dopo qualche tempo e la sorella Melissa convince Mulder a parlare con lei e a confrontarsi, prima che sia troppo tardi. Melissa verrà assassinata dopo qualche tempo, per sbaglio: l'attentato infatti era rivolto a Scully, ma il killer la scambia per lei e le spara.

La malattia[modifica | modifica sorgente]

Dopo poco tempo dal suo risveglio dal coma Scully, passando sotto un metal detector, scopre di avere un piccolo oggetto impiantato alla base del collo. Decide di farselo rimuovere e lo analizza in un laboratorio. Si tratta di un minuscolo microchip, di una tecnologia avanzata per la dimensione, probabilmente impiantatole durante il rapimento. Dal momento in cui l'oggetto viene rimosso, Scully si ammala di cancro nasofaringeo. La malattia non le dà scampo, peggiorandone sempre di più la salute.

Durante alcune indagini, scopre di non essere l'unica ad aver contratto il cancro in questo modo e viene a conoscenza di un gruppo di persone, tutte rapite come lei e tutte tornate con un impianto come il suo: anche loro sono affette dalla stessa malattia. Le sue condizioni peggiorano velocemente e viene ricoverata più volte in ospedale per il moltiplicarsi delle sue metastasi. Viene salvata da Mulder, quando ormai è allo stadio terminale, il quale riesce a rubare all'interno di una sede del dipartimento della difesa un microchip identico a quello estratto dal collo di Scully, che ricollocato nella posizione originaria risulta essere l'unica cura.

Sempre più osteggiata dai suoi superiori continua il suo lavoro, anche quando Mulder scompare e le viene affiancato l'agente John Doggett; questa volta è lei a doversi confrontare con lo scetticismo del nuovo collega ma ancora una volta è colui che si basa sui punti saldi della scienza a dover cambiare il proprio punto di vista. Scully scopre di essere incinta, nonostante fosse stata dichiarata sterile, e il bambino, William, nasce mentre Dana è in fuga, aiutata da Dogget e Monica Reyes; al momento del parto viene raggiunta da un gruppo di alieni che sembrano venerare il neonato che infatti dimostrerà presto di possedere capacità paranormali.

Dana, nonostante si sia ritirata dal servizio attivo e lavori come docente all'accademia dell'FBI di Quantico, si rende conto di non poter assicurare al figlio la sicurezza di cui ha bisogno e decide di darlo in adozione per tentare di nasconderlo a chi lo vede come una minaccia. Con questo ulteriore rimorso, prosegue la propria ricerca della verità, che assieme al ritrovato Mulder la porta nel New Mexico dove finalmente viene a conoscenza di tutti gli aspetti della cospirazione tra alieni e governo americano, e le viene anche rivelato quale futuro li attende.

Scheda del personaggio[modifica | modifica sorgente]

  • Nome completo: Dana Katherine Scully
  • Data di nascita: 23 febbraio 1964
  • Altezza: 1,58
  • Capelli: rossi
  • Occhi: azzurri
  • Numero del distintivo dell'FBI: JTT0331613
  • Arma usata: SIG Sauer P226
  • Indirizzo: 3170 W., 53 strada, appartamento 53, Annapolis, Maryland (USA)
  • Telefono: (202) 555-6431
  • E-mail all'FBI: D_Scully@FBI.gov (non attivo)
  • Soprannomi: Ice Queen, G Woman, Mrs. Spooky, Starbuck

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Nasce da famiglia cattolica, ma la sua fiducia totale nella scienza la allontana progressivamente dalla religione. Ritrova un briciolo di fede dopo gli eventi dell'episodio Miracoli. La malattia che deve affrontare rinnova la sua fede.
  • Viene aperto un file dopo la sua scomparsa: file X73317.
  • Porta al collo una collana d'oro con una piccola croce che le è stata regalata da sua madre al suo quindicesimo compleanno.
  • Non sopporta i vestiti di colore rosa.
  • Aveva un volpino, di nome Queequeg (altro personaggio di Moby Dick) che però successivamente verrà divorato da un "mostro".
  • Il suo film preferito è L'esorcista.
  • Il computer che usa per scrivere i suoi rapporti è un Mac Powerbook 540C.
  • Usa occhiali da lettura.
  • Ascolta anche musica heavy metal, in particolare i Megadeth, come spiega Mulder nell'episodio della seconda stagione La pelle del diavolo.
  • Durante la serie televisiva in più momenti si è insinuato che Dana Scully possa essere immortale, la conferma di questa condizione è stata data dallo sceneggiatore Frank Spotnitz sul suo blog.
  • Ha un'avversione per i clown.
  • Tony Kakko dei Sonata Arctica, grande fan della serie televisiva, le ha dedicato il brano Letter To Dana, contenuto nel primo album della band e successivamente rimasterizzato nel 2008.

Lista Episodi[modifica | modifica sorgente]

Dana Scully è presente nei seguenti episodi:

televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione