Damian Elwes

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Damian Elwes (1960) è un pittore britannico, attualmente residente negli Stati Uniti.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Laureatosi alla Università di Harvard, attualmente risiede a Los Angeles, California. Dal 1992 al 2000 ha, tuttavia, soggiornato in Colombia, dove ha tratto ispirazione delle foreste pluviali, che hanno nettamente influenzato la sua retorica. Il viaggio-scoperta lo portò a disegnare opere di sempre maggiori dimensioni, che potevano anche essere vissute o "attraversate" (grazie anche all'inserimento di piani che coprivano il pavimento, protetti ovviamente da pannelli di plexiglas). È conosciuto principalmente per una serie di dipinti che rappresentano gli studi e gli atelièr dei maggiori artisti del XX secolo. I suoi colorati, allegri e stupefacenti lavori esaltano la creatività dell'uomo e la speciale poesia intrinseca della natura rigogliosa (il tutto sotto una luce prettamente ottimistica).

Mostre[modifica | modifica wikitesto]

  • Francis Naumann Fine Art, October 22 - December 15, 2004[1]
  • M&B Fine Art, March 2 - May 15, 2006[2]
  • Lefevre Fine Art, June 6 - July 4, 2008[3]

Collezionisti[modifica | modifica wikitesto]

La lista delle celebrità che hanno voluto le sue opere include Steve Wynn, Stewart e Lynda Resnick, Sir Jacob Rothschild, Sir Anthony Hopkins, Mick Jagger, Donald Sutherland, Al Pacino, Jodie Foster, Pierce Brosnan, Warren Beatty e Annette Bening, Melanie Griffith e Antonio Banderas.

Galleria immagini[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ francisnaumann.com, 15 settembre 2011
  2. ^ artscenecal.com, 15 settembre 2011
  3. ^ lefevrefineart.com, 15 settembre 2011

Controllo di autorità VIAF: 80683948