Damavand

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Damavand
Aerial View of Damavand 26.11.2008 04-25-38.JPG
Il Damavand in inverno.
Stato Iran Iran
Regione Mazandaran
Altezza 5.610 m s.l.m.
Catena Elburz
Coordinate 35°57′14″N 52°06′43″E / 35.953889°N 52.111944°E35.953889; 52.111944Coordinate: 35°57′14″N 52°06′43″E / 35.953889°N 52.111944°E35.953889; 52.111944
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Iran
Damavand

Il monte Damavand (in persiano: دماوند) conosciuto anche come Demavend e Donbavand, è un vulcano dormiente situato nell'Iran settentrionale.

Posto al centro della catena montuosa dell'Elburz, il Damavand è la cima più alta dell'Iran e di tutto il Medio Oriente. È delimitato a nord dalle coste meridionali del Mar Caspio, nella regione del Mazandaran, 66 km a nordest di Teheran.

Vi sono numerose sorgenti termali nell'area, le più importanti: Larijan Thermal Springs e Abe Garm Larijan[1], quest'ultime vicine al centro di Rineh.

Dopo la battaglia di Kishtan (743 a.C.), e la sconfitta inflitta al sovrano Sarduri d'Armenia del regno di Urartu, il re assiro Tiglat-pileser III si spinse fino al monte Biknu, denominato anche «montagna di lapislazzuli», che verosimilmente è appunto il Demavand[2].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Mount Damavand Guide: Thermal Spring
  2. ^ Mario Liverani, Antico Oriente: storia, società, economia, Roma-Bari, Laterza, 2009. ISBN 978-88-420-9041-0, p. 795.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]