Daleth

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
ד

Dalet (dāleth, anche chiamata Daleth o Daled) è la quarta lettera di molti alfabeti semitici come il fenicio, l'aramaico, l'ebraico ד, il siriaco Dālaṯ (ܕ) e l'arabo Ḏāl () (in quest'ultimo caso è diventata l'ottava lettera secondo l'ordine moderno). Dal punto di vista fonetico è un'occlusiva alveolare sonora ([d]).

Graficamente la lettera è basata su un glifo degli alfabeti della media Età del Bronzo, probabilmente chiamato dalt, cioè porta (delet nell'ebraico moderno), alla fine basato su un geroglifico che rappresenta appunto una porta:

O31

Da questa lettera hanno avuto origine il Δ greco, la latina D e l'equivalente dell'alfabeto cirillico Д.

Dalet nell'alfabeto ebraico[modifica | modifica wikitesto]

La lettera si chiama dalet nella moderna pronuncia ebraica di Israele. Il termine dales è ancora in uso presso molti ebrei Ashkenaziti mentre daleth è preferito da alcuni ebrei del Medio Oriente. Le lettere Dalet e Resh hanno quasi lo stesso aspetto e frequentemente vengono confuse.

La lettera dalet, insieme a He (e molto raramente a Gimel) viene usata per rappresentare il nome di Dio. He, infatti, è usata come abbreviazione di HaShem (Il Nome) mentre dalet è utilizzata come modo non sacro per riferirsi a Dio.

In gematria, dalet simboleggia il numero 4.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]