Dagmar Damková

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dagmar Damková
Dagmar Damková.jpg
Informazioni personali
Arbitro di Football pictogram.svg Calcio
Nome Dagmar Damková
Federazione Rep. Ceca Rep. Ceca
Professione Insegnante
Altezza 170 cm
Peso 64 kg
Attività nazionale
Anni Campionato Ruolo
2003 - 2011 Gambrinus Liga Arbitro
Attività internazionale
1999 - 2011 UEFA e FIFA Arbitro
Esordio Bielorussia - Moldova
17 aprile 1999

Dagmar Damková (Plzeň, 29 dicembre 1974) è un arbitro di calcio ceco.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

È considerata come una delle più titolate direttrici di gara internazionali nel calcio femminile, una delle poche che sia riuscita a dirigere nella massima categoria nazionale anche squadre maschili. Di professione insegnante di lingua inglese, entra nei ranghi FIFA riservati ai fischietti internazionali al femminile nel 1999, e in dodici anni di carriera mette insieme una moltitudine di partecipazioni a tornei e finali importanti (sempre nel calcio donne). Ecco nel dettaglio:

A livello nazionale, debutta nella massima divisione ceca al maschile (Gambrinus Liga) nel 2003[1]

Nel 2011, dopo il suo secondo Mondiale, decide di ritirarsi dall'attività e viene subita nominata come componente della Commissione Arbitrale della UEFA, di cui è autorevole membro anche Pierluigi Collina.[2]

Parla correntemente anche tedesco, spagnolo e russo.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Radio Prague - Dagmar Damkova - a female football referee in a man's world
  2. ^ Damková to be first woman in UEFA's referee commission | Prague Monitor

Fonti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]