Dadiani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dadiani COA.jpg

I Dadiani (in georgiano: დადიანი) furono una famiglia di nobili, duchi e principi georgiana e una dinastia regnante della provincia occidentale georgiana di Samegrelo.

Il Casato di Dadiani[modifica | modifica wikitesto]

I primi dati circa la famiglia risale al 1046. Presumibilmente, i Dadiani discendono da un certo Dadi del Casato di Vardanisdze. Nominati come ereditari eristavi (duchi) di Odishi (Mingrelia) in ricompensa per i loro servizi militari, la famiglia era diventata il più potente casato feudale nella parte occidentale della Georgia a partire dal decennio del 1280. A quel tempo, i rami della famiglia governarono anche la Svanezia e Guria.

Nel 1557, il Duca Levan I Dadiani diventò ereditario Principe (mtavari) di Mingrelia e si affermò come sovrano indipendente. Il suo discendente, il Principe Levan III Dadiani fu costretto ad abdicare nel 1691 ed i parenti Dadiani della famiglia Chikovani (in georgiano:ჩიქოვანი) ereditarono il titolo di Principi di Mingrelia ed il cognome Dadiani. Accettando la sovranità russa nel 1802, i Dadiani furono elevati alla dignità di Principi dell'Impero russo (in russo:Дадиани) e godettero di notevole autonomia nei loro affari interni. Niko I Dadiani, l'ultimo Principe di Mingrelia fu deposto ed il suo principato fu abolito dal governo russo il 4 gennaio 1857. Il Principe Niko Dadiani rinunciò ufficialmente ai suoi diritti al trono nel 1868.

Duchi (eristavi) e Principi (mtavari) di Mingrelia[modifica | modifica wikitesto]

Il Palazzo Dadiani a Zugdidi
La Cattedrale di Tsalenjikha che contiene le cappelle dinastiche dei Dadiani

Capi del Casato Principesco di Mingrelia[modifica | modifica wikitesto]

Altri membri della famiglia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]