Dactylopsila trivirgata

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Possum striato
Striped Possum on bananas edited.jpg
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Infraclasse Marsupialia
Ordine Diprotodontia
Famiglia Petauridae
Genere Dactylopsila
Specie D. trivirgata
Nomenclatura binomiale
Dactylopsila trivirgata
Gray, 1858

Il possum striato (Dactylopsila trivirgata Gray, 1858) è un marsupiale della famiglia Petauridae.[2]

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Il corpo di un esemplare adulto è lungo in media tra i 26 e i 27 cm (esclusa la coda) con un peso medio di circa 420 grammi.[3] Caratteristiche peculiari a livello morfologico sono il quarto dito allungato (quasi il doppio delle dita adiacenti) delle zampe anteriori, gli incisivi inferiori di lunghezza superiore rispetto ad ogni altra specie del genere Dactylopsila e la forma arrotondata della scatola cranica, così relativamente ampia che D. trivirgata potrebbe essere - secondo diversi autori - il marsupiale con il cervello più grande in proporzione al peso corporeo.[3]

La pelliccia è bicolore (bianco/grigio e nero) con il dorso caratterizzato da tre striature nere molto vistose disposte in senso longitudinale; la striatura centrale attraversa tutto il corpo dell'animale, dalla testa quasi fino alla coda, la cui punta rimane di colore chiaro. Il mantello degli esemplari giovani mostra un netto contrasto tra le striature bianche e nere, mentre i passaggi di colore tendono ad essere più sfumati negli esemplari che hanno raggiunto la maturità sessuale, con le parti bianche che ingrigiscono progressivamente all'avanzare dell'età.[3]

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Comportamento[modifica | modifica sorgente]

È un animale notturno, che si muove di ramo in ramo usando il suo patagio. Se si sente minacciato, può emettere un odore disgustoso dalle ghiandole anali, come la puzzola o la moffetta.

Alimentazione[modifica | modifica sorgente]

È onnivoro. Si nutre di foglie e frutti, e usando il quarto dito allungato della zampa anteriore sonda i rami in cerca di termiti e altri insetti. Talvolta può nutrirsi di piccoli mammiferi.

Riproduzione[modifica | modifica sorgente]

Si sa molto poco della riproduzione di questo animale. In genere ha uno o due piccoli.[4]

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Vive in Nuova Guinea e Australia, nelle foreste pluviali. in Nuova Guinea è piuttosto diffuso, mentre in Australia vive solo nel nord-est, ed è poco diffuso.[1]

Conservazione[modifica | modifica sorgente]

La IUCN Red List classifica D. trivirgata come specie a basso rischio (Least Concern).[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c (EN) Salas, L., Dickman, C., Helgen, K., Burnett, S. & Martin, R.Lamoreux, J. & Hilton-Taylor, C. (Global Assessment Mammifero Team) 2008, Dactylopsila trivirgata in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2013.2, IUCN, 2013.
  2. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Dactylopsila trivirgata in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005. ISBN 0-8018-8221-4.
  3. ^ a b c Langstaff, L. (2004). Dactylopsila trivirgata - striped possum. In Animal Diversity Web. University of Michigan, Museum of Zoology.
  4. ^ Handasyde, K. A., Striped Possum, Dactylopsila trivirgata in S. Van Dyck and R. Strahan (eds), The mammals of Australia. Third Edition, Sydney, New South Wales, Australia, Reed New Holland, 2008, pp. 224-225.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Mammiferi