Cyric

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cyric
Divinità di Dungeons & Dragons
Titolo(i) Il Principe delle Menzogne, Il Sole Oscuro, Il Sole Nero
Piano di esistenza Trono Supremo
Divinità (Potere) Maggiore
Allineamento Caotico Malvagio
Aree di influenza Omicidi, Bugie, Intrighi, Tradimenti, Illusioni, Follia

Cyric è una divinità immaginaria appartenente all'ambientazione Forgotten Realms per il gioco di ruolo fantasy Dungeons & Dragons. È una divinità maggiore del pantheon faerûniano.

Il suo simbolo è costituito da un teschio bianco senza mascelle illuminato di luce nera o porpora.

La sua arma preferita è "Lama di Rasoio", una spada lunga.

È uno dei tre poteri malvagi principali di Faerûn, assieme a Bane, che odia particolarmente, e Shar. Assieme a ques'ultima ha causato la morte di Mystra provocando la Spellplague, e per ciò gli dei Lathander, Tyr e Sune l'hanno imprigionato nel suo reame, il Trono Supremo. Le sue continue farneticazioni sono raccolte nel Cyrinishad, un testo in perenne mutamento che fa impazzire chiunque lo legga.

In D&D Terza Edizione i suoi domini sono: Caos, Distruzione, Illusioni, Inganno, Male.

Il suo Eletto è Malik, un ex-mercante calishita.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

giochi di ruolo Portale Giochi di ruolo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di giochi di ruolo