Cutt Off

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cutt Off
Cutt Off.JPG
Screenshot tratto dal videoclip del brano
Artista Kasabian
Tipo album Singolo
Pubblicazione 3 gennaio 2005[1]
Durata 4 min : 38 s
Album di provenienza Kasabian
Genere Rock psichedelico
Madchester
Etichetta BMG
Produttore Jim Abbiss, Kasabian
Formati CD, vinile
Kasabian - cronologia
Singolo precedente
(2004)
Singolo successivo
(2005)

Cutt Off è una canzone della rock band inglese Kasabian, quinto singolo estratto dal loro album di debutto Kasabian.

La canzone, pubblicata il 3 gennaio del 2005[1], è entrata subito nella Top Ten inglese all'ottavo posto, diventando così la canzone dei Kasabian con il maggior numero di vendite (successivamente il singolo Fire arriverà al terzo posto)[2].

Video musicale[modifica | modifica sorgente]

Il video del brano mostra uno squalo gigantesco che, girando per una città, incute panico e terrore nella gente, che scappa inutilmente dalla bestia. Curiosamente, lo squalo non attacca però i membri della band, che rimangono quasi impassibili davanti al macello.

La versione usata in questo video è quella realizzata per il singolo, che è leggermente diversa da quella dell'album, con l'aggiunta di alcuni riff di chitarra e un diverso bridge.

Utilizzo del brano[modifica | modifica sorgente]

La canzone compare nella colonna sonora del film London Boulevard (composta dallo stesso Pizzorno).

Tracce[modifica | modifica sorgente]

Mini CD
  • PARADISE24
  1. Cutt Off (Single Version) – 3:26
  • PARADISE25
  1. Cutt Off (Single Version) – 3:26
  2. Beneficial Herbs (Demo) – 3:53
Maxi CD
  • PARADISE26
  1. Cutt Off (Single Version) – 3:26
  2. Processed Beats (Live Lounge version) - 2:46
  3. Out Of Space (Live Lounge version) - 2:28
  4. Cutt Off (Video) - 4:38
10" Vinyl
  • PARADISE27
  1. Cutt Off (Single Version) – 3:26
  2. Pan Am Slit Scan - 4:59
  3. Cutt Off (Mad Action Remix) - 3:38

Classifiche[modifica | modifica sorgente]

Classifica Posizione
Regno Unito[3] 7

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Kasabian - Music, Kasabian.co.uk. URL consultato l'11 agosto 2012.
  2. ^ Kasabian, The Official Charts Company. URL consultato il 29 novembre 2011.
  3. ^ Kasabian, Chartstats.com. URL consultato il 29 marzo 2012.
rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock