Cuore selvaggio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Cuore selvaggio (disambigua).
Cuore selvaggio
Cuore Selvaggio.jpg
Scena del film
Titolo originale Wild at Heart
Lingua originale inglese
Paese di produzione USA
Anno 1990
Durata 124 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere thriller
Regia David Lynch
Soggetto Barry Gifford (romanzo)
Sceneggiatura David Lynch
Fotografia Frederick Elmes
Montaggio Duwayne Dunham
Effetti speciali David Domeyer
Musiche Angelo Badalamenti
Scenografia Patricia Norris
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Edizione originale

Ridoppiaggio (2005)

Cuore selvaggio (Wild at Heart) è un film del 1990 diretto da David Lynch, basato sul romanzo omonimo di Barry Gifford, vincitore della Palma d'oro come miglior film al 43º Festival di Cannes.[1]

Interpretato da Nicolas Cage, Laura Dern, Diane Ladd, Harry Dean Stanton e Willem Dafoe, il film mescola eventi bizzarri e scene di violenza insana che lo rendono un road movie atipico nel pieno stile del regista. Il film è anche un grottesco omaggio alla storia del Mago di Oz.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Sailor Ripley e Lula Pace Fortune sono amanti, ma si separano dopo che Sailor viene incarcerato in seguito ad un omicidio commesso per legittima difesa. Dopo il suo rilascio, i due fuggono per andare in California, violando apertamente gli obblighi di libertà vigilata. Marietta Fortune, la madre psicopatica di Lula che aveva già inizialmente cercato di fare uccidere Sailor, sguinzaglia un detective privato e tutte le sue conoscenze nella criminalità per trovarli. Nonostante questo la loro fuga continua attraverso l'America, fino a quando i due non assistono alla morte di una ragazza dopo un terribile incidente stradale, che si rivelerà per loro un cattivo presagio. Giunti in una piccola città del Texas, a corto di soldi e con la ragazza ormai incinta, Sailor accetta per disperazione la proposta del torbido Bobby Peru di partecipare ad una rapina, destinata a finire male. Uscito di galera, trova Lula ed il figlio Pace ad aspettarlo, ma nel tragitto di ritorno a casa Sailor ha un ripensamento ed abbandona nuovamente la sua amata, avviandosi a piedi verso la stazione. Ed è proprio durante questa camminata che viene aggredito da una gang locale: mentre è a terra, gli appare la "fata buona" che gli suggerisce di riconciliarsi con Lula, cosa che fa subito dopo essersi ripreso, nuovamente felice.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Nicolas Cage ha registrato tutte le canzoni che interpreta nel film.[2]
  • La versione cinematografica nordamericana è stata privata della scena in cui il personaggio di Willem Dafoe (Bobby Peru) si spara accidentalmente in testa con un fucile, mozzandosela. Il fumo dello sparo è stato aggiunto a questa scena per coprire il sangue e il movimento della testa via dal capo. Le altre versioni della pellicola non riportano questo taglio. Il DVD americano del film contiene la versione censurata della scena.
  • La giuria del Festival di Cannes che assegnò la Palma d'oro a Cuore selvaggio era contraria alla premiazione del film, che avvenne solo per la decisione indiscutibile del presidente di giuria Bernardo Bertolucci.
  • Il regista, rimasto folgorato dal talento di Sheryl Lee e di Sherilyn Fenn (rispettivamente la Laura Palmer e l'attraente Audrey Horne di Twin Peaks), decise, appena terminata la registrazione della puntata pilota del serial, di offrire loro una parte nel film.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Awards 1990, festival-cannes.fr. URL consultato il 27 giugno 2011.
  2. ^ Wild at Heart (1990) - Trivia - IMDb

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema