Cunninghamia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Cunninghamia
Cunninghamia lanceolata árvore.jpg
Albero di Cunninghamia Lanceolata
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Sottoregno Tracheobionta
Superdivisione Spermatophyta
Divisione Pinophyta
Classe Pinopsida
Ordine Pinales
Famiglia Cupressaceae
Genere Cunninghamia
Nomenclatura binomiale
Cunninghamia Lanceolata
(Lamb.) Hook.
Sottospecie
  • Vedi testo
Cunninghamia lanceolata

Cunninghamia - genere delle Cupressaceae, originario dell'Asia, comprende due specie, delle quali la principale è la Cunninghamia Lanceolata (Lamb.) Hook..

In Italia il legname di Cunninghamia è anche conosciuto come Cipresso di Cunningham.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Originario della Cina, Taiwan e Vietnam settentrionale.

Morfologia[modifica | modifica wikitesto]

Si presenta come albero sempreverde di grandi dimensioni fino a 50–55 m d'altezza, di forma conica con rami orizzontali, spesso tendenti verso il basso. Questo genere è correttamente incluso nella famiglia delle Cupressaceae, anche se talora alcuni autori, soprattutto nel passato, l'hanno inserito tra le Taxodiaceae. Altri autori parlano, addirittura, di una famiglia a sé stante, quella delle Cunninghamiaceae. Talora, non correttamente, ci si riferisce alla Cunninghamia con il termine Fir Cinese (o China-Fir). Questo termine è scorretto, benché le similitudine con il Fir siano molteplici. Il nome di questo genere deriva da James Cunningham, un medico inglese che ne introdusse la coltivazione in Inghilterra nel 1702.

Legname[modifica | modifica wikitesto]

Il legno profumato, leggero (p. sp. 0,45 da secco), di colore chiaro, mediamente tenero, omogeneo e molto durevole, resistente ai marciumi e ai processi di decomposizione, viene utilizzato in falegnameria e come legno da costruzione. È spesso avvicinato al legno di cedro rosso del genere cryptomeria, a cui si avvicina per l'odore e la resistenza agli agenti atmosferici, ma da cui differisce per il colore e per il peso specifico tendialmente superiore.

Caratteristiche del legno[modifica | modifica wikitesto]

  • Peso specifico: 450 kg/m3 circa
  • Aspetto: alburno bianco, durame più scuro, marrone. Tessitura fine. Presenza fitta di nodi scuri prevalentemente sani.
  • Stabilità: elevata
  • Durezza: media
  • Durabilità: molto elevata
  • Lavorabilità: molto buona
  • Utilizzo in Italia: realizzazione di scatole in legno, pannelli per casseformi
  • Utilizzo nel mondo: legno da costruzione, pareti divisorie, recinzioni, travi, anime di listellare
  • Note: Odore caratteristico. Fortemente resistente all'attacco di muffe.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica