Cultura di Yaz

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Culture archeologiche associate con la migrazione degli Indoiranici/Indoariani . La cultura di Yaz è evidenziata in verde

La cultura di Yaz (o cultura di Yaz-depe [1]) era una cultura della tarda età del bronzo - prima età del ferro sviluppatasi nei territori della Bactria e della Margiana tra il 1500 e il 1100 a.C. circa .

Insediamenti[modifica | modifica sorgente]

Gli insediamenti di questa cultura vennero edificati sia su insediamenti precedenti sia su territori vergini. Caratteristiche sono le torri in pietra e le case di grandi dimensioni che erano spesso associate a sistemi di irrigazione.

Ceramiche[modifica | modifica sorgente]

La ceramica era inizialmente prodotta a mano, successivamente si nota un incremento nell'uso della ruota del vasaio per la sua produzione.

Identificazione etnica[modifica | modifica sorgente]

È stata considerata come una prova archeologica di un'antica cultura iranica così come descritta nell'Avestā. Al momento non sono state rinvenute sepolture ascrivibili a questa cultura: questo elemento è preso come possibile evidenza della pratica del rito funerario zoroastriano di esporre i corpi all'aperto (detta torre del silenzio) che non avrebbe lasciato tracce materiali.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Le grandi avventure dell'archeologia Vol 5 pg.1917-1918-1920

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

James Patrick Mallory - Encyclopedia of Indo-European Culture pg.653-654

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]