Culpables

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Culpables
Paese Argentina
Anno 2001
Formato serial TV
Genere serie televisiva
Stagioni 1
Puntate 39
Durata 60 min.
Lingua originale spagnolo
Caratteristiche tecniche
Aspect ratio
Colore colore
Audio stereo
Crediti
Ideatore Juan José Campanella, Fernando Castets[1]
Regia Daniel Barone, Daniel De Felippo[1]
Interpreti e personaggi
Fotografia Guillermo Zappino[1]
Scenografia Marianna Sourrouille[1]
Costumi Lorena Díaz[1]
Produttore Pol-ka, Adrián Suar
Produttore esecutivo Silvina Frejdkes[1]
Prima visione
Prima TV Argentina
Dal 3 aprile 2001
Al 25 dicembre 2001
Rete televisiva Canal 13

Culpables è una serie televisiva argentina prodotta nel 2001 da Pol-ka e trasmessa da Canal 13 dal 3 aprile 2001 al 25 dicembre dello stesso anno. La sigla è cantata da Andrés Calamaro.[2]

Racconta la storia di tre coppie di amici, tutti sposati tranne Checu. Tutte le coppie sposate sono alle prese con i problemi quotidiani della vita di coppia, tra cui crisi personali, mancanza di lavoro, divorzio e altro.

La serie e gli attori che la interpretano hanno ricevuto dei premi o delle nomination. La serie ha vinto il Martín Fierro de Oro[3] ed anche un altro premio ai Martín Fierro 2001. Anche gli attori Diego Peretti e Gabriela Toscano hanno vinto un premio. Invece Mercedes Morán, Soledad Villamil, Nazareno Casero e Alfredo Casero hanno ricevuto una candidatura. Gli autori della serie hanno vinto un premio e il regista una nomination, sempre al Premio Martín Fierro 2001.[4] La serie ha vinto anche un premio ai Premios Clarín nel 2001.[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f Culpables, IMDb.com. URL consultato il 12 agosto 2012.
  2. ^ (ES) Sostiene Peretti, pagina12.com.ar. URL consultato il 12 agosto 2012.
  3. ^ (ES) Todos los ganadores, clarin.com. URL consultato il 12 agosto 2012.
  4. ^ 2001 Aire, aptra.org. URL consultato il es.
  5. ^ (ES) Premios Clarín a la televisión, clarin.com. URL consultato il 12 agosto 2012.
televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione