Cullen Loeffler

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cullen Loeffler
Dati biografici
Nome Cullen Crawford Loeffler
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 196 cm
Peso 109 kg
Football americano American football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Long snapper
Squadra Stemma Minnesota Vikings Minnesota Vikings
Carriera
Giovanili
1999 - 2003 Stemma Texas Longhorns Texas Longhorns
Squadre di club
2004 - presente Stemma Minnesota Vikings Minnesota Vikings
Statistiche aggiornate al 23 maggio 2013

Cullen Crawford Loeffler (Washington, 27 gennaio 1981) è un giocatore di football americano statunitense che gioca nel ruolo di long snapper per i Minnesota Vikings della National Football League (NFL). Non selezionato nell'ambito del Draft NFL 2004, fu in seguito ingaggiato dai Vikings come undrafted free agent. Al college giocò a football presso l'Università del Texas.

Carriera universitaria[modifica | modifica wikitesto]

Dopo essersi diplomato alla Ingram Tom Moore High School, Loeffler accettò la proposta dei Texas Longhorns con cui fu redshirt (poteva allenarsi ma non essere schierato negli incontri ufficiali) nel suo primo anno[1]. Nel 2000, come redshirt freshman, giocò poco come tight end mentre fu impiegato maggiormente come kickoff return e come special team snapper e a fine anno fu inserito nel Second-Team Academic All-Big 12[1].

Come sophomore prese parte a tutti i 13 match in programma nella stagione 2001, incluso l'Holiday Bowl vinto per 47-43 sui Washington Huskies, giocando nel ruolo di long snapper ed aiutò il punter Brian Bradford a raggiungere una media di 36,3 yard su 56 punt[1].

Nel 2002, impiegato nuovamente come long snapper nei punt, prese parte ad 11 partite (saltandone 2 per un infortunio alla caviglia) e mise a segno 3 tackle con gli special team, aiutando Bradford a raggiungere una media di 39,8 yard su 58 punt negli 11 match in cui l'assistette. A fine anno fu inserito nel Second-Team Academic All-Big 12[1].

Nel 2003, suo ultimo anno universitario, prese parte a tutti e 13 gli incontri in programma aiutando il punter Richmond McGee a raggiungere una media di 40,9 yard su 46 punt. A fine anno vinse il Frank Denius Most Valuable Special Teams Player Award, il Longhorn Club Sportsmanship Award e fu inserito per il terzo anno nel Second-Team Academic All-Big 12[1].

Carriera professionistica[modifica | modifica wikitesto]

Minnesota Vikings[modifica | modifica wikitesto]

Non selezionato durante il Draft NFL 2004, fu in seguito ingaggiato dai Vikings con cui nella stagione da rookie prese parte a tutte e 16 le partite di stagione regolare più le 2 partite di playoff, mettendo a segno un tackle con gli special team[2].

Dal 2005 al 2010 prese parte ogni anno a tutti e 16 gli incontri di stagione regolare mettendo a segno complessivamente 14 tackle ed aiutando il punter Chris Kluwe nel 2006 a classificarsi miglior rookie della NFL con 44,1 yard in media a partita e ad essere eletto NFC Special Teams Player of the Month e nel 2008 a stabilire il record di franchigia di punt da 50+ yard in una singola partita e 50+ yard in una singola stagione. Aiutò altresì il placekicker Ryan Longwell nel 2008 a stabilire il record di squadra di 6 field goal da 50+ yard e nel 2009 a stabilire il primato personale di 132 punti con 26 field goal messi a segno su 28 tentativi[2].

Nel 2011, dopo 7 stagioni consecutive in cui non aveva mai saltato un match, fu costretto a saltare le ultime 5 gare in programma dopo essersi infortunato nel match contro gli Atlanta Falcons in cui fu sostituito dal defensive end Jared Allen, giocando così solo 11 partite con 1 tackle all'attivo.[2]. Nello stesso anno inoltre firmò un'estensione contrattuale di tre anni con i Vikings, sino alla stagione 2014[3].

Nel 2012, partito Longwell (con cui Loeffler assieme a Kluwe aveva formato il trio di special team dal servizio più lungo della lega)[4], Loeffler aiutò il suo sostituto, il rookie Blair Walsh, a stabilire ben 5 record NFL oltre che ad essere convocato per il Pro Bowl, ed in segno di ringraziamento Walsh gli pagò il volo per Honolulu per accompagnarlo all'All-Star Game[5].

Vittorie e premi[modifica | modifica wikitesto]

Nessuno

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Partite totali 135
Tackle 23

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e (EN) Cullen Loeffler - MackBrown-TexasFootball.com. URL consultato il 24 maggio 2013.
  2. ^ a b c (EN) CULLEN LOEFFLER. URL consultato il 24 maggio 2013.
  3. ^ Vikings Sign Loeffler To 3-Year Extension in CBS Minnesota, CBS Radio, 7 ottobre 2011. URL consultato il 24 maggio 2013.
  4. ^ Associated Press, Vikings release Ryan Longwell in ESPN.com, ESPN Internet Ventures. URL consultato il 24 maggio 2013.
  5. ^ Charley Walters, Charley Walters: Vikings' Blair Walsh to pay for Cullen Loeffler to attend Pro Bowl in Pioneer Press (Saint Paul, Minnesota), MediaNews Group. URL consultato il 24 maggio 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]