Cucina levantina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Siria ottomana

La cucina levantina è la cucina tradizionale dell'area geografica del Levante, conosciuta in lingua araba come Bilad ash-Sham.

Questa regione condivide numerose tradizioni culinarie derivanti dal periodo dell'Impero ottomano che continuano ad avere grande influenza oggi.

La cucina levantina è diffusa in molti stati moderni, quali Siria, Libano, Israele, Giordania, Iraq del nord, sud della Turchia nella zona di Adana, Gaziantep, Antakya, e Mardin, Grecia per lo più nella zona egea del Dodecaneso ed i Territori palestinesi.

Il maggior centro culturale e commerciale di questa regione era Aleppo.

La cucina levantina si caratterizza per l'uso esteso delle Meze, fra cui spiccano il tabbouleh, l'hummus ed il baba ghanoush.

Piatti tipici[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Sami Zubaida, "National, Communal and Global Dimensions in Middle Eastern Food Cultures", in: Sami Zubaida e Richard Tapper, A Taste of Thyme: Culinary Cultures of the Middle East, London and New York, 1994 and 2000, ISBN 1-86064-603-4, p. 35.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

cucina Portale Cucina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cucina