Cucina di Okinawa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Soba di Okinawa e Goya chanpuru con birra locale Orion
Cucina giapponese
Questa voce fa parte della serie
Cucina giapponese
日本料理

Storia

Cucina regionale

Tipi di cucina

Piatti principali

Utensili

La Cucina di Okinawa o cucina delle Ryūkyū è la cucina delle isole giapponesi di Okinawa. A causa delle differenze culturali, storiche, climatiche, la cucina di Okinawa differisce dalla cucina giapponese delle altre isole principali.

Storia[modifica | modifica sorgente]

La cucina di Okinawa ha influenze della cucina cinese e della cucina del sud-est asiatico grazie ai commerci che l'arcipelago delle Ryukyu intratteneva da molti secoli con tali zone asiatiche. La patata dolce fu introdotta ad Okinawa nel 1605, e diventò un alimento di base usato ancora oggi. Un articolo sul cibo di Okinawa scritto da Kikkoman[si intende "sponsorizzato"? e quale articolo sarebbe?] afferma che il goya (Melone amaro) e il nabera furono introdotti dal sud-est asiatico. Sin da quando Ryukyu fu tributario della Cina, i cuochi delle Ryukyu viaggiavano verso la Provincia del Fujian per imparare le pratiche della cucina cinese. Il metodo di distillazione dell'awamori, proveniente dal Siam (l'odierna Thailandia), arrivò ad Okinawa nel XV secolo. Dopo l'invasione giapponese del Regno delle Ryukyu, i cuochi di Okinawa viaggiarono verso il Giappone e ne studiarono la cucina, della quale subirono l'influenza.

Ingredienti[modifica | modifica sorgente]

  • Carne
    • Maiale
    • Soki
    • Manzo
    • Capra
    • Pesce
  • Frutta
    • Ananas
    • Papaya
    • Mango
    • Frutto della Passione
    • Guava
    • Limoni
  • Prodotti di fagioli

Tipici piatti di Okinawa[modifica | modifica sorgente]

Piatti principali[modifica | modifica sorgente]

Contorni[modifica | modifica sorgente]

Bevande alcoliche[modifica | modifica sorgente]

Dolci[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]