Crystalline

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Crystalline
Björk, Crystalline (Michel Gondry).png
Screenshot tratto dal videoclip del brano
Artista Björk
Tipo album Singolo
Pubblicazione 28 giugno 2011
Durata 5 min: 05 s
Album di provenienza Biophilia
Genere Musica elettronica
Breakcore
Musica sperimentale
Etichetta One Little Indian Records
Produttore Björk, Eddie Jefferys, Jason Morrison
Björk - cronologia
Singolo precedente
(2008)
Singolo successivo
(2011)

Crystalline è il primo singolo che anticipa l'uscita di Biophilia, settimo album dell'artista islandese Björk. Il singolo è stato pubblicato il 28 giugno 2011 accompagnato da una App per iPad a pagamento.[1] realizzata appositamente dall'artista multimediale Scott Snibbe con la collaborazione del regista francese Michel Gondry.[2]

Il brano[modifica | modifica wikitesto]

La prima parte di Crystalline consiste in una base elettronica di bassi e percussioni accompagnata da una delicata melodia suonata con un particolare strumento musicale chiamato Gameleste.[3]

La conclusione è un'esplosione di percussioni tipicamente breakcore.

Il brano è stato interpretato come un ritorno alle sonorità di Homogenic (1997).[4]

Il video[modifica | modifica wikitesto]

Il videoclip è stato diretto da Michel Gondry, regista francese con cui collabora dai tempi di Debut (1993) e che ha filmato la maggior parte dei suoi video.

Il 25 luglio è stato pubblicato sul canale ufficiale Youtube dell'artista .

Nel video appare un corpo celeste simile alla Luna colpito da piccoli meteoriti luminosi. Questa pioggia spaziale è osservata da Björk racchiusa in una sfera luminosa nell'atmosfera. In riferimento al testo della canzone sul suolo vengono mostrati dei cristalli ghiacciati che crescono, effetto creato con la tecnica dello stop motion:

(EN)
« Underneath our feet
Crystals grow like plants
(Listen how they grow) »
(IT)
« Sotto ai tuoi piedi
I cristalli crescono come piante
(Senti come crescono) »
(Crystalline, Bjork)

Ad un certo punto una delle meteoriti crea un cratere svelando un passaggio che porta all'interno della Luna, dove sono visibili delle animazioni astratte.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Digital Download - Crystalline
  1. Crystalline (Serban Ghenea Mix) - 5:06
Digital Download - Cosmogony
  1. Cosmogony (Serban Ghenea Mix) - 4:49
The Crystalline Series - Serban Ghenea Mixes CD/LP
  1. Crystalline (Serban Ghenea Mix) - 5:06
  2. Cosmogony (Serban Ghenea Mix) - 4:49
The Crystalline Series - Omar Souleyman Versions CD/LP
  1. Crystalline (Omar Souleyman Remix) - 6:41
  2. Tesla* - 7:24
  3. Mawal (Omar Souleyman) - 3:46
The Crystalline Series - Crystalline Matthew Herbert CD/LP
  1. Crystalline (Matthew Herbert Remix)
  2. Crystalline (Matthew Herbert Remix Instrumental)
The Crystalline Series - Cosmogony Matthew Herbert CD/LP
  1. Cosmogony (Matthew Herbert Remix 1)
  2. Cosmogony (Matthew Herbert Remix 2)
  3. Cosmogony (Matthew Herbert Remix 1 Instrumental)
  4. Cosmogony (Matthew Herbert Remix 2 Instrumental)

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Luca Castelli, Dal disco all'iPad: con "Biophilia" Bjork prova a inventare l'arte digitale del nuovo millennio. in La Stampa, 22 luglio 2011.
  2. ^ Jaime D'Alessandro, Gli album diventano "app" Bjork reinventa la musica in la Repubblica, 25 luglio 2011.
  3. ^ björk: gameleste.
  4. ^ (EN) Nick Neyland, Björk "Crystalline", Pitchfork Media, 27 giugno 2011.
Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Musica