Cryptonanus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Cryptonanus
Immagine di Cryptonanus mancante
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Classe Mammalia
Ordine Didelphimorphia
Famiglia Didelphidae
Genere Cryptonanus
Voss et al., 2005
Specie

Cryptonanus Voss et al., 2005 è un genere di opossum proveniente dal Sud America[1]. Esso comprende 5 specie trovate in Bolivia, in Uruguay e Brasile orientale, una delle quali è estinta.

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

Il nome del genere deriva dal greco 'kryptos' (nascosto) e 'nano' (nani). [senza fonte]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Sono piccoli opossum pesano circa 15-40 grammi[senza fonte]. La pelliccia è di solito rossa oppure può anche essere marrone che tende sul grigio. I peli sono poco sviluppati; ha un anello scuro circonda gli occhi. Le zampe anteriori sono più lunghe delle altre e la coda si presenta senza peli ad occhio nudo. Le specie di Cryptonanus differiscono nella colorazione, dimensioni e alcuni caratteri dei denti.

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Il genere comprende specie in passato attribuite ai generi Marmosa e Gracilinanus. Uno studio del 2004 di Voss e colleghi ha evidenziato alcuni caratteri che consentono di considerarle come parte di un nuovo genere, Cryptonanus.[1]

Il genere comprende le seguenti specie:[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Voss R.S., Lunde D.P. and Jansa S.A., On the contents of Gracilinanus Gardner & Creighton, 1989, with the description of a previously unrecognized clade of small didelphid marsupials in American Museum Novitates, vol. 3482, 2005, pp. 1–34.
  2. ^ Voss R.S. and Jansa S.A., Phylogenetic relationships and classification of didelphid marsupials, an extant radiation of New World metatherian mammals in Bulletin of the American Museum of Natural History, vol. 322, 2009, pp. 1–177.
Mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Mammiferi