Cryostasis: Il Sonno della Ragione

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cryostasis: Il Sonno della Ragione
Titolo originale Cryostasis: Sleep of Reason
Sviluppo Action Forms
Pubblicazione 1C Company, 505 Games
Data di pubblicazione febbraio 2009
Genere Sparatutto in prima persona
Tema Survival horror
Modalità di gioco Singolo Giocatore
Piattaforma Microsoft Windows
Motore grafico AtmosFear 2.0
Supporto DVD-ROM
Requisiti di sistema S/O: Windows XP/Windows Vista SP1
PROCESSORE: Intel Pentium P4 a 2.4 GHz
MEMORIA: 1 GB RAM
Hard disk: 6 GB - DVD: 8x
Scheda video: 256 MB Nvidia GeForce 7800+ o Ati Radeon X1800+
AUDIO: DirectX 9.0c
DirectX: Version 9.0c
Fascia di età ESRB: T
OFLC: M
PEGI: 16+
Periferiche di input Mouse, tastiera

Cryostasis: Il Sonno della Ragione è un videogioco che unisce elementi di sparatutto in prima persona con atmosfere survival horror. È stato sviluppato da Action Forms e distribuito da 1C Company (una casa produttrice russa) e 505 Games.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

L'ambientazione del gioco è il Polo Nord, l'anno il 1981. Il meteorologo Alexander Nesterov è l'ultimo uomo ad abbandonare la stazione galleggiante Pole 21. Ha ricevuto un messaggio urgente dalla terraferma e deve lasciare il vasto Artico su una nave che passerà a prenderlo in un determinato posto a una determinata ora. Invece di un caldo benvenuto, però, lo scienziato si ritrova immerso per caso in un vero incubo a bordo della rompighiaccio atomica Vento del Nord, da molti anni alla deriva in una terra di ghiaccio perenne.

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

Il gioco presenta solo la campagna singleplayer.

Armi[modifica | modifica wikitesto]

  • Lucchetto e catena - La prima arma che si trova nel gioco. Il personaggio utilizzerà quest'arma improvvisata come tirapugni. Le azioni di lotta vengono controllate con il mouse e con le frecce. Col mouse si potranno sferrare pugni o bloccare i colpi dell'avversario, mentre con le frecce si può stabilire con quale mano e in quale direzione avverrà l'attacco.
  • Valvola - Una valvola staccata da un tubo ad alta pressione arrugginito. I controlli son uguali a quelli del Lucchetto e Catena. La valvola è troppo pesante per sferrare colpi veloci, però infligge molti più danni.
  • Ascia d'emergenza - Una semplice ascia. Benché molto pesante e lenta, risulta molto efficace.
  • Pistola da segnalazione Walther AC-1940 - Una pistola a due canne che spara dei razzetti di segnalazione che distraggono il nemico. Dopo aver sparato il razzo, esso può conficcarsi in una parete e continuare a bruciare per diversi secondi. Può anche infliggere danni comunque molto ridotti ai nemici.
  • Mosin-Nagant 1891 - Il primo fucile che si trovera nel gioco. Quest'arma semiautomatica è molto potente ma la frequenza di sparo è piuttosto bassa. È inoltre possibile aggiungere un mirino di precisione che aiuta a colpire bersagli molto lontani. Il caricatore può portare 5 proiettili.
  • Tokarev SVT-40 - Il fucile Tokarev a caricamento automatico, risulta molto efficace contro i nemici, questo modello trovato nella Vento del Nord ha una frequenza di sparo ridotta per i danni causati dal freddo. Può contenere 10 colpi.
  • PPSH-41 Shpagin - Questo mitra ha frequenze di sparo molto alte e può risultare molto utile in caso di emergenza o quando ci sono più bersagli. Il caricatore possiede 71 colpi.