Crossbones

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando la serie televisiva, vedi Crossbones (serie televisiva).
Crossbones
Crossbones (in alto), disegnato da Mike Perkins.
Crossbones (in alto), disegnato da Mike Perkins.
Universo Universo Marvel
Lingua orig. Inglese
Alter ego Brock Rumlow
Autori
Editore Marvel Comics
1ª app. ottobre 1989
1ª app. in Captain America n. 359
Editore it. Star Comics
app. it. agosto 1994
app. it. in Speciale Capitan America Estate
Specie umano
Sesso Maschio
Etnia statunitense
Luogo di nascita non rivelato
Abilità
  • Grandi agilità e riflessi
  • Esperto combattente
  • Esperto pilota
  • Tiratore scelto
  • Uso di tutte le armi

Crossbones, in cui il vero nome è Brock Rumlow, è un personaggio dei fumetti creato da Mark Gruenwald (testi) e Kieron Dwyer (testi e disegni), pubblicata dalla Marvel Comics. La sua prima apparizione, sebbene sia parziale, è in Captain America (prima serie) n. 359, dove viene raffigurato celato nell'ombra. Si rivela completamente in Captain America (prima serie) n. 360.

È al servizio di Teschio Rosso, il principale antagonista di Capitan America.

Biografia del personaggio[modifica | modifica sorgente]

Non si conosce molto del passato di Brock Rumlow, si sa solo che era il capo di una banda di teppisti a New York, che abbandonò a seguito dell' omicidio del fratello maggiore di Rachel Leighton (la futura Diamante, una delle fiamme di Cap); questi cercò di vendicare l'onore della sorella quando scoprì che Rumlow la violentò e brutalizzò, ma venne ucciso. Brock lasciò la città e si iscrisse all' accademia criminale creata dal mercenario Taskmaster.

Quest'ultimo (nato con la capacità di ripetere esattamente qualsiasi mossa avesse visto, detta riflesso fotografico) aveva creato la suddetta accademia per istruire futuri criminali di cui, una volta laureati, avrebbe venduto le prestazioni al miglior offerente. Grazie al suo potere aveva memorizzato centinaia di tecniche di combattimento e imparato l'uso di moltissime armi e Brock fu uno dei suoi miglior allievi, tanto che ben presto divenne egli stesso uno degli istruttori.

Il suo talento fu immediatamente comprato da un criminale che, istituita una task force, lo impiegò per assaltare il castello in Svizzera del Teschio Rosso, al fine di impossessarsi di alcuni dei suoi letali segreti. Brock e i suoi vennero sopraffatti dalle trappole del sistema di sicurezza del Teschio, ma lui fu l'ultimo ad arrendersi; questa tenacia impressionò il Teschio che lo risparmiò, lo istruì e ne fece il suo luogotenente: Crossbones.

Crossbones venne impiegato per la prima volta contro Capitan America quando questi era a caccia della pietra di sangue; Cap non collegò subito questo personaggio al Teschio Rosso, ma Diamante, la sua fidanzata, ebbe subito l'impressione di conoscere questo individuo.

Rachel scoprì tutto quando venne rapita e segregata in un'ala abbandonata della metropolitana proprio da Crossbones, che voleva spezzarla per renderla un'efficace assassina. Solo l'amore che provava per Cap le impedì di impazzire e di piegarsi alla volontà del criminale. Lui e il Capitano si scontrarono numerose volte, spesso nei suoi atti di distruzione Crossbones è accompagnato da Sin, la letale figlia del Teschio Rosso, una sanguinaria psicopatica che gode nel togliere la vita, che ben presto divenne la sua amante.

La fedeltà di Crossbones nel suo capo è assoluta; anche quando il Teschio è stato creduto morto, lui ha sempre continuato la sua opera, credendo ciecamente nel sogno di caos, distruzione e morte del suo capo.

Civil War[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Civil War (fumetto).

Al termine della Civil War, Capitan America si è costituito alle autorità, per fermare la scia di distruzione che la sua fazione e quella di Iron Man avevano creato, e venne portato alla corte federale per essere processato; mentre era sui gradini del palazzo di giustizia, Crossbones, da un palazzo di fronte, fece fuoco con un fucile da cecchino, colpendolo alla spalla; nella confusione che ne conseguì Sharon Carter, controllata dal Dott. Faustus sparò a bruciapelo a Steve Rogers, uccidendolo. Mentre questo avveniva, gli alleati di Cap, Falcon e Soldato d'Inverno (alias il Bucky Originale), coordinati da Nick Fury, rintracciarono Crossbones impedendone la fuga. Dopo uno scontro con Soldato d'Inverno, il sicario venne consegnato alle autorita da Falcon.

Crossbones venne imprigionato presso lo S.H.I.E.L.D. di Tony Stark e interrogato sull'accaduto sia da Wolverine che da Charles Xavier, che volevano scoprirne il mandante, ma il Teschio ha in parte cancellato la sua memoria, affinché nessuno potesse ricollegarlo all'omicidio.

Per liberarlo, Teschio Rosso forma la Squadra dei serpenti, con a capo la figlia Sin, che lo fanno evadere infiltrandosi nella base S.H.I.E.L.D. in cui era tenuto prigioniero. Crossbones torna dunque operativo giusto in tempo per proteggere il suo capo dall'assalto del Soldato d'Inverno.

Capitan America: Rinato[modifica | modifica sorgente]

In seguito Crossbones viene nuovamente sconfitto da Jim Barnes, ora nei panni del Nuovo Capitan America, e rinchiuso in una cella. Ma quando Norman Osborn prende il posto di Tony Stark, il neo direttore dà a Crossbones una nuova chance: libera lui e Sin allo scopo di rintracciare il loro capo, il Teschio Rosso, affinché questi riesca a prendere il controllo del corpo di Capitan America e guidare i Vendicatori di Osborn. Crossbones accompagna quindi il suo boss a Latveria, a cospetto del Dottor Destino, affinché il piano possa procedere.

Con il Teschio ora nel corpo di Cap, il piano di Osborn può procedere, ma una volta in volo sopra Washington il Teschio fa abbattere l'aereo con a bordo i Nuovi Vendicatori (che erano sulle loro tracce), dopodiché ordina a Crossbones di ucciderli a capo della nuova squadra M.O.D.O.K.; durante la battaglia Steve Rogers riesce a riprendere possesso del proprio corpo, il Teschio Rosso viene abbattuto, Crossbones viene messo K.O. da Falcon e, probabilmente, catturato.

Poteri e abilità[modifica | modifica sorgente]

Crossbones non possiede nessuna capacità sovrumana, ma è comunque uno dei più letali killer della Terra; possiede infatti una conoscenza nel combattimento corpo a corpo tale da competere alla pari con lo stesso Capitan America, e si è dimostrato in grado di assassinare supereroi e supercriminali minori con grande facilità. Forse il maggior esperto di lotta del pianeta, la sua esperienza nel combattimento spazia dalle tecniche di lotta militari a quelle della strada passando per varie forme di arti marziali ed è uno dei migliori studenti di Taskmaster. Nonostante la stazza fisica imponente inoltre, Crossbones è in grado di muoversi con un'agilità fuori dal comune; infine è un pilota finemente addestrato ed un maestro nell'uso di tutte le armi da fuoco e bianche, nonché un eccellente tiratore, sebbene prediliga l'uso della balestra e dei suoi guanti, forniti di affilate lame da polso. Si è dimostrato spesso un grande esperto di tortura, capace anche di compiere un lavaggio del cervello.

Altre versioni[modifica | modifica sorgente]

  • In House of M Crossbones è un membro dei Signori del male di Hood[1] ma lascia il gruppo prima che vengano sterminati dallo S.H.I.E.L.D.[2].
  • Nella realtà alternativa della miniserie Heroes Reborn, Crossbones è un subordinato di Teschio Rosso e Master Man[3] dotato di superpoteri grazie all'esposizione volontaria ai raggi gamma[4].

Altri media[modifica | modifica sorgente]

Cinema[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Captain America: The Winter Soldier.

Televisione[modifica | modifica sorgente]

Videogiochi[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ House of M: Masters of Evil #1
  2. ^ House of M: Masters of Evil #4
  3. ^ Captain America #3
  4. ^ Captain America #7
  5. ^ Frank Grillo Confirmed To Play Crossbones In CAPTAIN AMERICA: THE WINTER SOLDIER, comicbookmovie.com, 29 ottobre 2012.
Marvel Comics Portale Marvel Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Marvel Comics