UEFA Champions League 2007-2008 (fase a gironi)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Questa pagina contiene un resoconto delle partite della fase a gironi della UEFA Champions League 2007-2008.

Girone A[modifica | modifica wikitesto]

Tifosi del Beşiktaş nello scontro casalingo contro il Liverpool

Nel girone A tra le quattro squadre presenti ne vengono smistate tre che hanno vinto la Champions League: c'è il più volte campione Liverpool, il Porto dopo la vittoria di pochi anni prima e il Marsiglia campione una quindicina d'anni fa; il Beşiktaş completa il girone.

La prima giornata non offre grandi sorprese sul piano dei risultati. Il Porto blocca il Liverpool in casa in una partita emozionante: dopo essere passati in vantaggio all'ottavo con un rigore trasformato da Lucho Gonzalez, i portoghesi si fanno raggiungere pochi minuti dopo da un colpo di testa di Kuijt. Dall'altra parte, il Marsiglia travolge il Beşiktaş nel finale con una rete di Rodriguez e una di Cissé.

Nella seconda giornata si verificano delle sorprese. Infatti a Liverpool il Marsiglia si impone su i padroni di casa: a segnare l'unica rete è Valbuena verso la fine. Il Beşiktaş incassa la seconda sconfitta consecutiva in casa contro il Porto: questa volta però i vincitori sono aiutati da un colpo di fortuna, perché trovano il goal solamente al 94' con Quaresma.

Anche nella terza giornata succedono delle cose inaspettate. Il Beşiktaş, che sembra destinato a finire ultimo nel girone, si rialza improvvisamente battendo in casa il Liverpool: uno sfortunato autogoal di Hyypiä porta in vantaggio i turchi, che raddoppiano addirittura con Bobo; inutilie il goal di Gerrard. A Marsiglia, invece, la partita termina 1-1: i goal sono siglati da Niang e Lucho Gonzalez.

La quarta giornata spicca specialmente per un risultato. Il Liverpool infatti, con tre reti di Benayoun, due di Crouch e Babel, e una di Gerrard, straccia il Beşiktaş per 8-0: è record.[1] Nell'altro match il Porto batte il Marsiglia per 2-1: a segno per i padroni di casa di Sektioui e Lisandro, per gli ospiti Niang.

Nella quinta giornata arriva un'altra inaspettata vittoria per il Beşiktaş, questa volta contro il Marsiglia: dopo il goal di Tello, il Marsiglia pareggia grazie a Taiwo; Bobo si dimostra ancora decisivo con un goal a due minuti dal termine. Il Liverpool intanto batte all'Anfield il Porto per 4-1: a segno due volte Fernando Torres, una Gerrard e una Crouch; per i portoghesi segna nuovamente Lisandro.

Nell'ultima giornata il Liverpool batte fuori casa il Marsiglia per 4-0: a segno Gerrard, Fernando Torres, Crouch e Babel. Nell'altra partita il Basiktas perde a Porto: sono i goal di Lucho Gonzalez e Quaresma a decidere il match.

Si qualificano così, a breve distacco dalle altre due, il Porto e il Liverpool; il Marsiglia dice addio alla Champions ma approda in UEFA mentre il Beşiktaş, seppur eliminato da tutte le competizioni internazionali, può essere soddisfatto dei 6 punti realizzati contro avversari difficili.

Marsiglia
18 settembre 2007, ore 20:45
Olympique Marsiglia Francia 2 – 0
referto
Turchia Beşiktaş Stade Vélodrome (35,676 spett.)
Arbitro Italia Matteo Trefoloni

Oporto
18 settembre 2007, ore 20:45
Porto Portogallo 1 – 1
referto
Inghilterra Liverpool Estádio do Dragão (41,208 spett.)
Arbitro Slovacchia Ľuboš Micheľ

Liverpool
3 ottobre 2007, ore 20:45
Liverpool Inghilterra 0 – 1
referto
Francia Olympique Marsiglia Anfield (41,355 spett.)
Arbitro Austria Konrad Plautz

Istanbul
3 ottobre 2007, ore 20:45
Beşiktaş Turchia 0 – 1
referto
Portogallo Porto BJK İnönü Stadium (19,795 spett.)
Arbitro Paesi Bassi Pieter Vink

Istanbul
24 ottobre 2007, ore 20:45
Beşiktaş Turchia 2 – 1
referto
Inghilterra Liverpool BJK İnönü Stadium (25,837 spett.)
Arbitro Danimarca Claus Bo Larsen

Marsiglia
24 ottobre 2007, ore 20:45
Olympique Marsiglia Francia 1 – 1
referto
Portogallo Porto Stade Vélodrome (46,458 spett.)
Arbitro Spagna Manuel Mejuto González

Liverpool
6 novembre 2007, ore 20:45
Liverpool Inghilterra 8 – 0
referto
Turchia Beşiktaş Anfield (41,143 spett.)
Arbitro Germania Markus Merk

Oporto
6 novembre 2007, ore 20:45
Porto Portogallo 2 – 1
referto
Francia Olympique Marsiglia Estádio do Dragão (42,217 spett.)
Arbitro Germania Wolfgang Stark

Istanbul
28 novembre 2007, ore 20:45
Beşiktaş Turchia 2 – 1
referto
Francia Olympique Marsiglia BJK İnönü Stadium (19,448 spett.)
Arbitro Spagna Luis Medina Cantalejo

Liverpool
28 novembre 2007, ore 20:45
Liverpool Inghilterra 4 – 1
referto
Portogallo Porto Anfield (41,095 spett.)
Arbitro Italia Roberto Rosetti

Marsiglia
11 dicembre 2007, ore 20:45
Olympique Marsiglia Francia 0 – 4
referto
Inghilterra Liverpool Stade Vélodrome (53 000 spett.)
Arbitro Norvegia Terje Hauge

Oporto
11 dicembre 2007, ore 20:45
Porto Portogallo 2 – 0
referto
Turchia Beşiktaş Estádio do Dragão (40 000 spett.)
Arbitro Svezia Peter Fröjdfeldt

Girone B[modifica | modifica wikitesto]

Inizio della partita tra Schalke 04 e Chelsea
Londra
18 settembre 2007, ore 20:45
Chelsea Inghilterra 1 – 1
referto
Norvegia Rosenborg Stamford Bridge (24,973 spett.)
Arbitro Francia Laurent Duhamel

Gelsenkirchen
18 settembre 2007, ore 20:45
Schalke 04 Germania 0 – 1
referto
Spagna Valencia Arena AufSchalke (53,951 spett.)
Arbitro Paesi Bassi Jan Wegereef

Valencia
3 ottobre 2007, ore 20:45
Valencia Spagna 1 – 2
referto
Inghilterra Chelsea Estadio Mestalla (29,892 spett.)
Arbitro Italia Roberto Rosetti

Trondheim
3 ottobre 2007, ore 20:45
Rosenborg Norvegia 0 – 2
referto
Germania Schalke 04 Lerkendal Stadion (21,361 spett.)
Arbitro Polonia Grzegorz Gilewski

Trondheim
24 ottobre 2007, ore 20:45
Rosenborg Norvegia 2 – 0
referto
Spagna Valencia Lerkendal Stadion (21,119 spett.)
Arbitro Scozia Craig Thomson

Londra
24 ottobre 2007, ore 20:45
Chelsea Inghilterra 2 – 0
referto
Germania Schalke 04 Stamford Bridge (40,910 spett.)
Arbitro Svezia Peter Fröjdfeldt

Valencia
6 novembre 2007, ore 20:45
Valencia Spagna 0 – 2
referto
Norvegia Rosenborg Estadio Mestalla (29,725 spett.)
Arbitro Israele Alon Yefet

Gelsenkirchen
6 novembre 2007, ore 20:45
Schalke 04 Germania 0 – 0
referto
Inghilterra Chelsea Arena AufSchalke (53,951 spett.)
Arbitro Svizzera Massimo Busacca

Trondheim
28 novembre 2007, ore 20:45
Rosenborg Norvegia 0 – 4
referto
Inghilterra Chelsea Lerkendal Stadion (21,582 spett.)
Arbitro Portogallo Olegário Benquerença

Valencia
28 novembre 2007, ore 20:45
Valencia Spagna 0 – 0
referto
Germania Schalke 04 Estadio Mestalla (29,232 spett.)
Arbitro Belgio Frank De Bleeckere

Londra
11 dicembre 2007, ore 20:45
Chelsea Inghilterra 0 – 0
referto
Spagna Valencia Stamford Bridge (41,139 spett.)
Arbitro Polonia Grzegorz Gilewski

Gelsenkirchen
11 dicembre 2007, ore 20:45
Schalke 04 Germania 3 – 1
referto
Norvegia Rosenborg Arena AufSchalke (53,951 spett.)
Arbitro Inghilterra Mike Riley

Girone C[modifica | modifica wikitesto]

Un'azione di gioco di Lazio - Real Madrid

Nel girone C sono inserite squadre piuttosto quotate: come testa di serie c'è il Real Madrid campione di Spagna 2006-2007, cui segue il Werder Brema, classificatosi al terzo posto in Bundesliga nella stagione precedente. La Lazio, il cui portiere Marco Ballotta ha registrato il record di anzianità in Champions League l'11 dicembre 2007 (all'età di 43 anni, battendo quello Alessandro Costacurta), è terza nella graduatoria dopo essere arrivata anch'essa terza in Serie A. In quarta fascia c'è l'Olympiakos campione di Grecia 2006-2007.

La prima giornata vede di fronte a una parte Olympiakos e Lazio e dall'altra Real Madrid e Werder Brema. In un Stadio Karaiskákis senza tifosi la partita termina con il risultato di 1-1, con l'Olympiakos che passa in vantaggio grazie a un gol di Galletti all'inizio del secondo tempo, che viene rimontato dalla rete del capitano laziale Zauri venti minuti dopo. Allo Stadio Santiago Bernabéu, invece, le merengues si impongono per 2-1 contro i tedeschi del Werder Brema: alla rete di Raúl al 16º risponde subito Sanogo un minuto dopo. Sarà il gol decisivo di van Nistelrooy nel secondo tempo a chiudere la gara.

La seconda giornata vede in programma Lazio-Real Madrid e Werder Brema-Olympiakos. A Roma, in uno Stadio Olimpico gremito, la gara finisce con un 2-2. In vantaggio va il Real Madrid con un rocambolesco gol di van Nistelrooy, ma verso la fine del primo tempo Pandev pareggia con un colpo di piatto al volo. Nel secondo tempo è ancora la formazione spagnola a passare in vantaggio ancora con van Nistelrooy, cui seguirà un'altra marcatura di Pandev per il pareggio. A Brema a sorpresa si impone l'Olympiakos per 3-1. È il Werder Brema a passare in vantaggio con Almeida, ma negli ultimi 15 minuti i greci sono in grado di mettere a segno tre gol con Stoltidis, Patsatzoglou e Kovačević.

Werder Brema-Lazio e Real Madrid-Olympiakos sono le partite della terza giornata, l'ultima di andata. I tedeschi, grazie ai gol di Sanogo e Almeida, vincono per 2-1. Per la Lazio segna nel finale di gara Manfredini. Il Real batte negli ultimi minuti l'Olympiakos per 4-2: al 2º di gioco segna Raúl, ma la squadra di Shuster non viene solamente raggiunta dal gol di Galletti al 7º, ma superata alla fine del primo tempo con Júlio César. Essenziale risulta, a questo punto, Robinho, che pareggia al 68º e poi porta in vantaggio il Real Madrid all'83º. A pochi istanti dalla fine realizza una rete anche il giovane Balboa.

Nella prima giornata di ritorno è la Lazio a battere il Werder Brema per 2-1: una doppietta di Rocchi rende inutile il gol nel finale di Diego. Il Real Madrid viene bloccato dall'Olympiakos sullo 0-0.

La situazione prima dei due turni finali sembra decisa: se la Lazio vincesse in casa contro l'Olympiakos e il Real vincesse contro il Werder Brema fuori casa, allora si qualificherebbero le vincitrici automaticamente. Tuttavia, contro tutti i pronostici, succede esattamente l'opposto. La Lazio, infatti, rimedia una brutta sconfitta per 2-1 dopo esser passata in vantaggio con Pandev, cui fanno seguito le reti greche di Galletti e dell'ex Kovačević. Il Real Madrid perde, invece, per 3-2, con gol di Rosenberg, Sanogo e Hunt per i tedeschi e di Robinho e van Nistelrooy per i madrileni.

Nell'ultima giornata i gol di Baptista, Raúl, Robinho e Rocchi fanno sì che la gara al Bernabeu tra Real Madrid e Lazio finisca sul punteggio di 3-1 per i padroni di casa, mentre ad Atene l'Olympiakos vince per 3-0 con una doppietta di Stoltidis e un gol di Kovačević. Alla fine il Real Madrid si qualifica al primo posto del girone, con a seguire Olympiakos, Werder Brema (che continua così l'avventura in Europa ma in UEFA) e Lazio.

Madrid
18 settembre 2007, ore 20:45
Real Madrid Spagna 2 – 1
referto
Germania Werder Brema Stadio Santiago Bernabéu (63,500 spett.)
Arbitro Inghilterra Howard Webb

Atene
18 settembre 2007, ore 20:45
Olympiacos Grecia 1 – 1
referto
Italia Lazio Stadio Karaiskákis (0[2] spett.)
Arbitro Paesi Bassi Eric Braamhaar

Brema
3 ottobre 2007, ore 20:45
Werder Brema Germania 1 – 3
referto
Grecia Olympiacos Weserstadion (37,500 spett.)
Arbitro Claus Bo Larsen. Danimarca

Roma
3 ottobre 2007, ore 20:45
Lazio Italia 2 – 2
referto
Spagna Real Madrid Stadio Olimpico (52,400 spett.)
Arbitro Belgio Frank De Bleeckere

Brema
24 ottobre 2007, ore 20:45
Werder Brema Germania 2 – 1
referto
Italia Lazio Weserstadion (36,587 spett.)
Arbitro Portogallo Olegário Benquerença

Madrid
24 ottobre 2007, ore 20:45
Real Madrid Spagna 4 – 2
referto
Grecia Olympiacos Stadio Santiago Bernabéu (64,477 spett.)
Arbitro Norvegia Tom Henning Øvrebø

Roma
6 novembre 2007, ore 20:45
Lazio Italia 2 – 1
referto
Germania Werder Brema Stadio Olimpico (28,236 spett.)
Arbitro Croazia Ivan Bebek

Atene
6 novembre 2007, ore 20:45
Olympiacos Grecia 0 – 0
referto
Spagna Real Madrid Stadio Karaiskákis (33,500 spett.)
Arbitro Slovacchia Ľuboš Micheľ

Brema
28 novembre 2007, ore 20:45
Werder Brema Germania 3 – 2
referto
Spagna Real Madrid Weserstadion (36,350 spett.)
Arbitro Paesi Bassi Pieter Vink

Roma
28 novembre 2007, ore 20:45
Lazio Italia 1 – 2
referto
Grecia Olympiacos Stadio Olimpico (39,996 spett.)
Arbitro Inghilterra Howard Webb

Madrid
11 dicembre 2007, ore 20:45
Real Madrid Spagna 3 – 1
referto
Italia Lazio Stadio Santiago Bernabéu (70,559 spett.)
Arbitro Svizzera Massimo Busacca

Atene
11 dicembre 2007, ore 20:45
Olympiacos Grecia 3 – 0
referto
Germania Werder Brema Stadio Karaiskákis (30,297 spett.)
Arbitro Francia Laurent Duhamel

Girone D[modifica | modifica wikitesto]

Prepartita di Celtic - Benfica al Celtic Park di Glasgow
Milano
18 settembre 2007, ore 20:45
Milan Italia 2 – 1
referto
Portogallo Benfica Stadio Giuseppe Meazza (37,929 spett.)
Arbitro Inghilterra Mike Riley

Donetsk
18 settembre 2007, ore 20:45
Shakhtar Donetsk Ucraina 2 – 0
referto
Scozia Celtic RSK Olimpiyskyi (25,700 spett.)
Arbitro Spagna Alberto Undiano Mallenco

Glasgow
3 ottobre 2007, ore 20:45
Celtic Scozia 2 – 1
referto
Italia Milan Celtic Park (58,642 spett.)
Arbitro Germania Markus Merk

Lisbona
3 ottobre 2007, ore 20:45
Benfica Portogallo 0 – 1
referto
Ucraina Shakhtar Donetsk Estádio do Sport Lisboa e Benfica (34,647 spett.)
Arbitro Germania Wolfgang Stark

Milano
24 ottobre 2007, ore 20:45
Milan Italia 4 – 1
referto
Ucraina Shakhtar Donetsk Stadio Giuseppe Meazza (36,850 spett.)
Arbitro Spagna Luis Medina Cantalejo

Lisbona
24 ottobre 2007, ore 20:45
Benfica Portogallo 1 – 0
referto
Scozia Celtic Estádio do Sport Lisboa e Benfica (38,512 spett.)
Arbitro Svizzera Massimo Busacca

Donetsk
6 novembre 2007, ore 20:45
Shakhtar Donetsk Ucraina 0 – 3
referto
Italia Milan RSK Olimpiyskyi (25,700 spett.)
Arbitro Paesi Bassi Pieter Vink

Glasgow
6 novembre 2007, ore 20:45
Celtic Scozia 1 – 0
referto
Portogallo Benfica Celtic Park (58,691 spett.)
Arbitro Svezia Martin Hansson

Lisbona
28 novembre 2007, ore 20:45
Benfica Portogallo 1 – 1
referto
Italia Milan Estádio do Sport Lisboa e Benfica (46,034 spett.)
Arbitro Germania Herbert Fandel

Glasgow
28 novembre 2007, ore 20:45
Celtic Scozia 2 – 1
referto
Ucraina Shakhtar Donetsk Celtic Park (59,396 spett.)
Arbitro Francia Bertrand Layec

Milano
4 dicembre 2007, ore 20:45
Milan Italia 1 – 0
referto
Scozia Celtic Stadio Giuseppe Meazza (38,409 spett.)
Arbitro Norvegia Tom Henning Øvrebø

Donetsk
4 dicembre 2007, ore 20:45
Shakhtar Donetsk Ucraina 1 – 2
referto
Portogallo Benfica RSK Olimpiyskyi (24,200 spett.)
Arbitro Grecia Kyros Vassaras

Girone E[modifica | modifica wikitesto]

Il gol di Messi in Barcellona-Rangers 2-0

Nel girone E vengono inserite due squadre campioni nazionali e due vicecampioni nazionali: il Lione campione di Francia, lo Stoccarda campione di Germania, il Barcellona vicecampione de Spagna e i Rangers vicecampioni di Scozia.

Nella prima giornata si affrontano Rangers e Stoccarda e Barcellona e Lione. I Rangers vincono contro i tedeschi che, dopo esser passati in vantaggio con Gomez, subiscono la rimonta degli scozzesi con il gol su azione di Adam e il calcio di rigore trasformato da Darcheville. Il Barcellona, invece, batte il Lione al Camp Nou per 3-0 grazie all'autorete di Clerc e alle reti di Messi e Henry.

Nel secondo turno il Barcellona ottiene nuovamente i tre punti in casa dello Stoccarda con Puyol e Messi che consentono agli spagnoli di vincere la gara per 2-0. Il Rangers vince clamorosamente a Lione con tre goal, rispettivamente di McCulloch, Cousin e Beasley.

Nella terza giornata il Lione trova i primi tre punti sullo Stoccarda, in virtù dei gol di Fabio Santos e Benzema. Barcellona e Rangers chiudono sullo 0-0 a Ibrox Park.

Glasgow
19 settembre 2007, ore 20:45
Rangers Scozia 2 – 1
referto
Germania VfB Stoccarda Ibrox Stadium (49,795 spett.)
Arbitro Italia Stefano Farina

Barcellona
19 settembre 2007, ore 20:45
Barcellona Spagna 3 – 0
referto
Francia Olympique Lione Camp Nou (78,689 spett.)
Arbitro Svizzera Massimo Busacca

Stoccarda
2 ottobre 2007, ore 20:45
VfB Stoccarda Germania 0 – 2
referto
Spagna Barcellona Gottlieb-Daimler-Stadion (51,825 spett.)
Arbitro Svezia Martin Hansson

Lione
2 ottobre 2007, ore 20:45
Olympique Lione Francia 0 – 3
referto
Scozia Rangers Stade Gerland (38,076 spett.)
Arbitro Norvegia Tom Henning Øvrebø

Glasgow
23 ottobre 2007, ore 20:45
Rangers Scozia 0 – 0
referto
Spagna Barcellona Ibrox Stadium (49,957 spett.)
Arbitro Austria Konrad Plautz

Stoccarda
23 ottobre 2007, ore 20:45
VfB Stoccarda Germania 0 – 2
referto
Francia Olympique Lione Gottlieb-Daimler-Stadion (51 000 spett.)
Arbitro Portogallo Lucílio Batista

Lione
7 novembre 2007, ore 20:45
Olympique Lione Francia 4 – 2
referto
Germania VfB Stoccarda Stade Gerland (38,215 spett.)
Arbitro Russia Yuri Baskakov

Barcellona
7 novembre 2007, ore 20:45
Barcellona Spagna 2 – 0
referto
Scozia Rangers Camp Nou (82,887 spett.)
Arbitro Paesi Bassi Eric Braamhaar

Stoccarda
27 novembre 2007, ore 20:45
VfB Stoccarda Germania 3 – 2
referto
Scozia Rangers Gottlieb-Daimler-Stadion (51 000 spett.)
Arbitro Slovenia Darko Čeferin

Lione
27 novembre 2007, ore 20:45
Olympique Lione Francia 2 – 2
referto
Spagna Barcellona Stade Gerland (38,113 spett.)
Arbitro Italia Stefano Farina

Glasgow
12 dicembre 2007, ore 20:45
Rangers Scozia 0 – 3
referto
Francia Olympique Lione Ibrox Stadium (50,260 spett.)
Arbitro Slovacchia Ľuboš Micheľ

Barcellona
12 dicembre 2007, ore 20:45
Barcellona Spagna 3 – 1
referto
Germania VfB Stoccarda Camp Nou (52,761 spett.)
Arbitro Francia Stéphane Lannoy

Girone F[modifica | modifica wikitesto]

Il girone F, che secondo i pronostici offrirà spettacolo e partite emozionanti, comprende gli inglesi del Manchester United, favoriti per il primo posto nel gruppo, e la Roma, in cerca di una rivincita dopo la netta sconfitta subita all'Old Trafford durante la sfida di ritorno dei quarti di finale della passata edizione. Ad accompagnare britannici e italiani vi sono lo Sporting Lisbona e gli ucraini della Dinamo Kiev.

La prima giornata non mostra, in verità, grandi sorprese: la Roma batte in casa la per 2-0 la Dinamo Kiev (reti di Perrotta e Totti), mentre il Manchester espugna Lisbona grazie a un gol dell'ex Cristiano Ronaldo.

La seconda giornata vede affrontarsi nel big match Manchester United e Roma. Pur giocando un'ottima gara e sfiorando più volte il gol nel finale, i giallorossi devono arrendersi a una rete di Wayne Rooney a 20 minuti dalla fine. Lo Sporting vince, invece, a Kiev per 2-1 grazie alle reti di Tonel e Anderson Polga.

Nella terza giornata il Manchester segna quattro reti in Ucraina superando la Dinamo per 4-2, mentre la Roma fatica non poco in casa con lo Sporting: decide nella ripresa un gol di Vučinić, che fissa il risultato sul 2-1 dopo le reti di Juan e Liédson.

La quarta giornata vede il Manchester United realizzare altri 4 gol contro la Dinamo Kiev (con Piqué, Tevez, Rooney e Cristiano Ronaldo), mentre la Roma resiste a Lisbona e pareggia nel finale (2-2), consolidando il secondo posto in classifica. Apre le marcature Cassetti con un tiro da fuori area, poi è ancora Liédson con una doppietta a ribaltare il risultato. A pochi minuti dal termine lo Sporting si fa sorprendere da un tiro di Pizarro, che da fuori area sancisce la parità.

La quinta giornata consente alla Roma di qualificarsi in anticipo agli ottavi di finale, andando a vincere nettamente (4-1) in Ucraina in casa della Dinamo. Il primo tempo si chiude con il risultato già decisamente favorevole alla Roma, in virtù delle reti di Panucci, Giuly e Vučinić. Nella ripresa a poco serve il gol di Bangoura per i padroni di casa, perché Vučinić segna nuovamente. Contemporaneamente una punizione nel finale di partita di Cristiano Ronaldo consente ai Red Devils di superare per 2-1 all'Old Trafford lo Sporting e di qualificarsi quindi matematicamente agli ottavi di finale come primi nel girone.

L'ultima giornata non è decisiva. La Roma, già qualificata, pareggia per 1-1 all'Olimpico contro il Manchester United, anch'esso già qualificato (reti di Piqué e Mancini), mentre lo Sporting batte allo Stadio José Alvalade la Dinamo Kiev con un netto 3-0 (gol di Anderson Polga su rigore, João Moutinho e Liédson), conquistando, così, il 3º posto e aggiudicandosi il diritto di partecipare ai sedicesimi di Coppa UEFA. La Dinamo Kiev conclude il girone con zero punti.

Lisbona
19 settembre 2007, ore 20:45
Sporting Lisbona Portogallo 0 – 1
referto
Inghilterra Manchester United Estádio José Alvalade (41,510 spett.)
Arbitro Germania Herbert Fandel

Roma
19 settembre 2007, ore 20:45
Roma Italia 2 – 0
referto
Ucraina Dinamo Kiev Stadio Olimpico (35,552 spett.)
Arbitro Lussemburgo Alain Hamer

Manchester
2 ottobre 2007, ore 20:45
Manchester United Inghilterra 1 – 0
referto
Italia Roma Old Trafford (73,652 spett.)
Arbitro Spagna Manuel Mejuto González

Kiev
2 ottobre 2007, ore 20:45
Dinamo Kiev Ucraina 1 – 2
referto
Portogallo Sporting Lisbona Stadio Dinamo Lobanovski (37,600 spett.)
Arbitro Francia Bertrand Layec

Roma
23 ottobre 2007, ore 20:45
Roma Italia 2 – 1
referto
Portogallo Sporting Lisbona Stadio Olimpico (26,893 spett.)
Arbitro Norvegia Terje Hauge

Kiev
23 ottobre 2007, ore 20:45
Dinamo Kiev Ucraina 2 – 4
referto
Inghilterra Manchester United Stadio Dinamo Lobanovski (42 000 spett.)
Arbitro Ungheria Viktor Kassai

Lisbona
7 novembre 2007, ore 20:45
Sporting Lisbona Portogallo 2 – 2
referto
Italia Roma Estádio José Alvalade (32,273 spett.)
Arbitro Belgio Frank De Bleeckere

Manchester
7 novembre 2007, ore 20:45
Manchester United Inghilterra 4 – 0
referto
Ucraina Dinamo Kiev Old Trafford (75,017 spett.)
Arbitro Paesi Bassi Jan Wegereef

Kiev
27 novembre 2007, ore 20:45
Dinamo Kiev Ucraina 1 – 4
referto
Italia Roma Stadio Dinamo Lobanovski (18 000 spett.)
Arbitro Germania Wolfgang Stark

Manchester
27 novembre 2007, ore 20:45
Manchester United Inghilterra 2 – 1
referto
Portogallo Sporting Lisbona Old Trafford (75,162 spett.)
Arbitro Danimarca Claus Bo Larsen

Roma
12 dicembre 2007, ore 20:45
Roma Italia 1 – 1
referto
Inghilterra Manchester United Stadio Olimpico (29,490 spett.)
Arbitro Svezia Martin Hansson

Lisbona
12 dicembre 2007, ore 20:45
Sporting Lisbona Portogallo 3 – 0
referto
Ucraina Dinamo Kiev Estádio José Alvalade (19,402 spett.)
Arbitro [[File:Template:Naz/Scozia)|Template:Naz/Scozia)|20x16px]] Stuart Dougal

Girone G[modifica | modifica wikitesto]

Il girone G vede in campo l'Inter campione d'Italia in carica, che appare la favorita. La prima giornata è deludente per i nerazzurri: allo stadio Fenerbahçe Şükrü Saraçoğlu di Istanbul il Fenerbahçe di Zico batte con merito gli uomini di Roberto Mancini per 1-0. A decidere è al 43º di gioco un pregevole gol di Deivid, in semirovesciata. Nell'altra partita sono di fronte il PSV Eindhoven e il CSKA Mosca. La squadra di casa vince per 2-1 all'esordio. Nella seconda giornata l'Inter si riscatta battendo il PSV a San Siro per 2-0 grazie a una doppietta di Zlatan Ibrahimović. Finisce, invece, 2-2 la sfida tra CSKA Mosca e Fenerbahçe.

Istanbul
19 settembre 2007, ore 20:45
Fenerbahçe Turchia 1 – 0
referto
Italia Inter Stadio Fenerbahçe Şükrü Saraçoğlu (44,212 spett.)
Arbitro Spagna Luis Medina Cantalejo

Eindhoven
19 settembre 2007, ore 20:45
PSV Eindhoven Paesi Bassi 2 – 1
referto
Russia CSKA Mosca PSV Stadium (30 000 spett.)
Arbitro Portogallo Pedro Proença

Mosca
2 ottobre 2007, ore 18:30
CSKA Mosca Russia 2 – 2
referto
Turchia Fenerbahçe Stadio Dinamo (25 000 spett.)
Arbitro Germania Knut Kircher

Milano
2 ottobre 2007, ore 20:45
Inter Italia 2 – 0
referto
Paesi Bassi PSV Eindhoven Stadio Giuseppe Meazza (23,882 spett.)
Arbitro Grecia Kyros Vassaras

Eindhoven
23 ottobre 2007, ore 20:45
PSV Eindhoven Paesi Bassi 0 – 0
referto
Turchia Fenerbahçe PSV Stadium (35 000 spett.)
Arbitro Inghilterra Howard Webb

Mosca
23 ottobre 2007, ore 18:30
CSKA Mosca Russia 1 – 2
referto
Italia Inter Stadio Dinamo (24 000 spett.)
Arbitro Inghilterra Mike Riley

Istanbul
7 novembre 2007, ore 20:45
Fenerbahçe Turchia 2 – 0
referto
Paesi Bassi PSV Eindhoven Stadio Fenerbahçe Şükrü Saraçoğlu (46,229 spett.)
Arbitro Lussemburgo Alain Hamer

Milano
7 novembre 2007, ore 20:45
Inter Italia 4 – 2
referto
Russia CSKA Mosca Stadio Giuseppe Meazza (22,384 spett.)
Arbitro Belgio Paul Allaerts

Mosca
27 novembre 2007, ore 18:30
CSKA Mosca Russia 0 – 1
referto
Paesi Bassi PSV Eindhoven Stadio Dinamo (14 000 spett.)
Arbitro Spagna Manuel Mejuto González

Milano
27 novembre 2007, ore 20:45
Inter Italia 3 – 0
referto
Turchia Fenerbahçe Stadio Giuseppe Meazza (24,203 spett.)
Arbitro Austria Konrad Plautz

Eindhoven
12 dicembre 2007, ore 20:45
PSV Eindhoven Paesi Bassi 0 – 1
referto
Italia Inter PSV Stadium (35 000 spett.)
Arbitro Germania Markus Merk

Istanbul
12 dicembre 2007, ore 20:45
Fenerbahçe Turchia 3 – 1
referto
Russia CSKA Mosca Stadio Fenerbahçe Şükrü Saraçoğlu (45,745 spett.)
Arbitro Italia Matteo Trefoloni

Girone H[modifica | modifica wikitesto]

Francesc Fàbregas si appresta a battere una punizione durante la partita Arsenal-Siviglia, terminata 3-0 per gli inglesi
Londra
19 settembre 2007, ore 20:45
Arsenal Inghilterra 3 – 0
referto
Spagna Sevilla Emirates Stadium (59,992 spett.)
Arbitro Svezia Peter Fröjdfeldt

Praga
19 settembre 2007, ore 20:45
Slavia Praga Rep. Ceca 2 – 1
referto
Romania Steaua Bucarest Stadio Evžena Rošického (15,723 spett.)
Arbitro Portogallo Olegário Benquerença

Bucarest
2 ottobre 2007, ore 20:45
Steaua Bucarest Romania 0 – 1
referto
Inghilterra Arsenal Stadio Ghencea (12,807 spett.)
Arbitro Norvegia Terje Hauge

Siviglia
2 ottobre 2007, ore 20:45
Sevilla Spagna 4 – 2
referto
Rep. Ceca Slavia Praga Stadio Ramón Sánchez Pizjuán (24,202 spett.)
Arbitro Russia Jurij Baskakov

Siviglia
23 ottobre 2007, ore 20:45
Sevilla Spagna 2 – 1
referto
Romania Steaua Bucarest Stadio Ramón Sánchez Pizjuán (28,945 spett.)
Arbitro Italia Roberto Rosetti

Londra
23 ottobre 2007, ore 20:45
Arsenal Inghilterra 7 – 0
referto
Rep. Ceca Slavia Praga Emirates Stadium (59,621 spett.)
Arbitro Italia Stefano Farina

Bucarest
7 novembre 2007, ore 20:45
Steaua Bucarest Romania 0 – 2
referto
Spagna Sevilla Stadio Ghencea (7,984 spett.)
Arbitro Germania Herbert Fandel

Praga
7 novembre 2007, ore 20:45
Slavia Praga Rep. Ceca 0 – 0
referto
Inghilterra Arsenal Stadio Evžena Rošického (18 000 spett.)
Arbitro Francia Bertrand Layec

Siviglia
27 novembre 2007, ore 20:45
Sevilla Spagna 3 – 1
referto
Inghilterra Arsenal Stadio Ramón Sánchez Pizjuán (35,529 spett.)
Arbitro Paesi Bassi Eric Braamhaar

Bucarest
27 novembre 2007, ore 20:45
Steaua Bucarest Romania 1 – 1
referto
Rep. Ceca Slavia Praga Stadio Ghencea (8,287 spett.)
Arbitro Lussemburgo Alain Hamer

Londra
12 dicembre 2007, ore 20:45
Arsenal Inghilterra 2 – 1
referto
Romania Steaua Bucarest Emirates Stadium (59,786 spett.)
Arbitro Russia Yuri Baskakov

Praga
12 dicembre 2007, ore 20:45
Slavia Praga Rep. Ceca 0 – 3
referto
Spagna Sevilla Stadio Evžena Rošického (11,689 spett.)
Arbitro Ungheria Viktor Kassai

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Battendo in casa il Beşiktaş 8-0, il 6 novembre 2007 il Liverpool ha ottenuto il primato della vittoria con maggior scarto di reti in Champions League, superando il precedente record detenuto da Arsenal e Juventus, che avevano vinto entrambe con sette goal di scarto.
  2. ^ L'Olympiakos chiese e ottenne di giocare a porte chiuse dopo le violenze dei tifosi dello Shakhtar Donetsk verificatesi il 5 dicembre 2006 nella partita valida per la Champions League 2006-2007.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio