Cristoforo Unterperger

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Unterperger - Madonna e santa Agnese

Cristoforo Unterperger (Cavalese, 27 maggio 1732Roma, 1798) è stato un pittore italiano  nipote dei fratelli Franz Sebald e Michelangelo Unterpergher.

Dopo un soggiorno giovanile a Vienna ed un viaggio a Venezia e Verona, Unterperger si stabilì a Roma nel 1759, da dove non interruppe i rapporti con la sua terra (mandò infatti opere dipinte a Cavalese, Bressanone e Novacella).

Nel 1772 entrò a far parte dell'Accademia di San Luca e si legò professionalmente ad Anton Raphael Mengs, che ne richiese la collaborazione per decorare la volta della Sala dei Papiri in Vaticano. In questi anni Unterperger studiò e disegnò motivi tratti dall'antico, ma anche da Raffaello e Annibale Carracci. Nel 1775 sposò Ottavia della Valle, figlia dello scultore Filippo, sanzionando così il suo definitivo ingresso nell'entourage artistico romano.

Molte furono le commissioni prestigiose che Unterperger ottenne, ritrovandosi ad essere uno degli artisti più à la page nell'era del nascente neoclassico: si segnalano qui alcune decorazioni d'interni come quelle di palazzo e Villa Borghese, delle più importanti residenze papali (Vaticano, Quirinale e Castel Gandolfo) e per diversi ambienti dei Musei Vaticani, dovute anche al fatto che papa Pio VI fosse un suo fervente ammiratore.

Nel 1778 Caterina II di Russia gli commissionò una serie di encausti con le copie delle Logge di Raffaello in Vaticano, pensate per essere rimontate al palazzo dell'Ermitage. All'impresa collaborò anche Felice Giani.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Pinacoteca Fortunato Duranti

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Cristoforo Unterperger: un pittore fiemmese nell'Europa del Settecento, catalogo della mostra [Cavalese-Jesi-Roma 1999] a cura di Chiara Felicetti, Roma 1999