Crisi parziale semplice

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.

La crisi parziale semplice è un tipo di crisi epilettica che interessa solo una piccola regione del cervello, spesso il lobo temporale e/o l'ippocampo. La crisi parziale semplice spesso prelude ad una crisi peggiore, in cui l'anormale attività elettrica coinvolge un'area più vasta del cervello, o la totalità di esso. Essa spesso degenera in crisi parziale complessa o in crisi tonico-clonica.

Presentazione[modifica | modifica wikitesto]

La crisi parziale semplice è un'esperienza molto soggettiva, e i sintomi variano da persona a persona; ciò è dovuto dalle diverse zone del cervello da cui la crisi ha origine. In ogni caso ci sono dei sintomi comuni a coloro che hanno questo tipo di crisi.

Alcune caratteristiche comuni della crisi parziale semplice sono:

  • stato di coscienza
  • improvvisi ed inspiegabili sentimenti di gioia rabbia tristezza o nausea
  • udito, olfatto, vista e tatto alterati, allucinazioni, depersonalizzazione
  • deja vu (comune) jamais vu (meno comune)
  • logorrea o incapacità improvvisa di parlare
  • amnesia in seguito all'attacco, riguardo alla crisi, e talvolta riguardo agli eventi successivi.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]