Crisanto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando il nome proprio di persona, vedi Crisante.
Crisanto
vescovo della Chiesa novaziana
Incarichi ricoperti Vescovo novaziano di Costantinopoli
Deceduto 26 agosto 419 a Costantinopoli

Crisanto (latino; Chrysanthus; ... – Costantinopoli, 26 agosto 419) è stato un vescovo romano, vicario della Britannia.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Crisanto era figlio di Marciano, vescovo novaziano di Costantinopoli.[1] Ricoprì i ruoli di ufficiale palatino, governatore di rango consolare di una regione italiana (389/395) e, infine, vicarius della diocesi di Britannia (attorno al 395).[1]

Giunto in là con gli anni, decise di tornare a Costantinopoli, dove contava di ottenere la prefettura urbana; fu invece costretto a succedere a Sisinno[2] (a sua volta successore di Marciano)[1] nel ruolo di vescovo novaziano, che tenne per sette anni (412-419), fino alla propria morte.[3]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c Socrate, vii.12.1.
  2. ^ Socrate, vii.6.10,12.1.
  3. ^ Socrate, vii.17.1.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Socrate scolastico, Storia ecclesiastica
  • Arnold Hugh Martin Jones, John Robert Martindale, J. Morris, "Chrysantus", The Prosopography of the Later Roman Empire: A.D. 260-395, volume 1, Cambridge University Press, 1971, ISBN 0521072336, p. 203.
Predecessore Governatore romano della Britannia Successore She-wolf suckles Romulus and Remus.jpg
Civile 395-406
con Vittorino
...
Predecessore Vescovo novaziano di Costantinopoli Successore Cruz ortodoxa.png
Sisinno 412 - 26 agosto 419 Paolo