Criminalità in Estonia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Ci sono diverse organizzazioni criminali operanti in Estonia. Diffuse soprattutto tra l'etnia di origine russa, che ancora permane nello stato estone. Ognuno di questi gruppi ha almeno dieci membri attivi, ed il più grande conta circa cento membri.

Organizzazioni criminali[modifica | modifica wikitesto]

Il Fondo Comune[modifica | modifica wikitesto]

Il Fondo Comune è una tipica organizzazione a cupola di gruppi criminali, una unione di interessi di ogni sorta, quale saòda i conflitti e stabilisce i confini delle sfere di interesse dei vari gruppi. Il gruppo aiuta anche i membri in detenzione.

Il Consiglio[modifica | modifica wikitesto]

Il Consiglio è l'equivalente in lingua estone del Fondo Comune e principalmente comprendente giovani businessmen estoni, che aiuta il transito di larghi traffici di droga e che inoltre è attivo in altri tipi di crimini finanziari.

Il gruppo russo: Kemerovo[modifica | modifica wikitesto]

Il gruppo più forte, il gruppo Kemerovo, opera nel business della droga, prostituzione, auto rubate, e estorsione. Questo gruppo criminale è prevalentemente composto di etnia russa ed ha iniziato ad operare fuori dai confini nazionali, nei paesi nordici.

Il gruppo russo: Stasi[modifica | modifica wikitesto]

Il gruppo Stasi è un banda di etnia russa, specializzata nei furti delle auto allo scopo di chiederne un "riscatto".

Il gruppo russo: Okun[modifica | modifica wikitesto]

Il gruppo Okun, dal nome del boss, è attivo nelle estorsioni, ladrocini, ed auto rubate. I membri hanno stretti contatti con elementi criminali in Russia.

Il gruppo Azeri[modifica | modifica wikitesto]

Il gruppo Azeri comprende circa 50 uomini provenienti dall'Azerbaijan, ed è focalizzato nel business dell'eroina. Operano insieme a conterranei Azeri nei paesi nordici e nei baltici..

Il gruppo degli estoni: Linnuvabrik[modifica | modifica wikitesto]

Il gruppo degli estoni (conosciuto anche come gruppo di Linnuvabrik, un villaggio vicino alla capitale estone) è una organizzazione diversa perché i leader di essa sono divisi in differenti fazioni in conflitto l'un l'altra. Il gruppo è specializzato nel traffico di droga, auto rubate e crimini finanziari nei paesi nordici ed in Europa Occidentale.

Traffico di gioielli[modifica | modifica wikitesto]

Rapine a mano armata e furti di negozi di gioielleria è la specialità delle organizzazioni criminali russe in Estonia. La tendenza è iniziata da Raivo Roosna e Aleks Lepajõe che svaligiarono il Tillander store in Helsinki nel 1985. Nel dicembre 2006, era stato stimato che criminali russi di Estonia erano responsabili di 140 furti in gioiellerie e negozi di orologi in Finlandia, in Olanda, Portogallo, Italia, Spagna, Francia, Germania, Gran Bretagna, Danimarca, e Svezia negli ultimi tre anni. Il valore delle proprietà sottratte è stato stimato ammontare a 25 milioni di euro.[1]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Kuusi kultaryöstöa kahdessa vuodessa, Helsingin Sanomat, 20 dicembre 2006, pagina A13