Crawley

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Borough di Crawley
Borough
Localizzazione
Stato Regno Unito Regno Unito
   Inghilterra Inghilterra
Regione Sud Est
Contea County Flag of West Sussex.png West Sussex
Amministrazione
Esecutivo Conservatore
Territorio
Coordinate 51°06′N 0°11′W / 51.1°N 0.183333°W51.1; -0.183333 (Borough di Crawley)Coordinate: 51°06′N 0°11′W / 51.1°N 0.183333°W51.1; -0.183333 (Borough di Crawley)
Superficie 44,97 km²
Abitanti 107 100 (2011)
Densità 2 381,59 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale RH6 e RH10–11
Prefisso 01293
Fuso orario UTC+0
Codice ONS 45UE
Rappresentanza parlamentare Henry Smith
Motto I Grow And I Rejoice (Cresco e rallegro)
Cartografia
Mappa di localizzazione: Regno Unito
Borough di Crawley
Localizzazione nella contea di West Sussex
Localizzazione nella contea di West Sussex
Sito istituzionale

Crawley (pronuncia[?·info]) è una città e un distretto di governo locale con lo status di comune (cioè borough) nel West Sussex, Inghilterra. Si trova a 45 km a sud di Londra, 29 km a nord di Brighton e 51 km a nord-est di Chichester, copre un'area di 44,96 k e ha una popolazione di 107 100 individui (stima 2011).

La zona è stata abitata fin dai tempi dell'Età della Pietra ed era un centro di produzione del ferro sin dall'età degli Antichi Romani. Nel XIII secolo Crawley si è sviluppata come città di mercato a servizio dei villaggi circostanti del Weald. La sua posizione sulla strada che da Londra porta fino a Brighton ha incoraggiato la costruzione di alberghi e locande per la sosta e il ristoro dei viaggiatori. Era collegata con le ferrovie principali negli anni dal 1840 al 1850. L'aeroporto di Gatwick è uno dei più grandi della Gran Bretagna, costruito negli anni quaranta incoraggia la crescita industriale e commerciale della città. Dopo la Seconda guerra mondiale è stato fatto un progetto per spostare un gran quantitativo di persone fuori dalla città di Londra nelle città del Sud-Est dell'Inghilterra[1] e Crawley era una di queste città la popolazione ha avuto un gran incremento nei decenni a seguire a causa di questo spostamento.

La città è suddivisa in 13 quartieri, il centro è costituito dalla vecchia città di mercato del XIII secolo, ed è comunicante con il resto dell'Inghilterra tramite le arterie stradali principali e le linee ferroviarie. Le città di Ilfield, Pound Hill e Three Bridges sono state recentemente agglomerate alla città poco per volta in un arco di alcuni decenni. Nel 2008 la città si espanderà ulteriormente verso ovest e nord-ovest aiutata dal consiglio comunale delle città di Horsham[2]. Economicamente la città è il più grande centro industriale e di lavoro tra la città di Londra e la costa meridionale dell'Inghilterra.

Una grande zona industriale ospita aziende e servizi di diversi tipi collegati in un modo o nell'altro, all'aeroporto di Gatwick ed il settore commerciale e di vendita al dettaglio è in continua espansione[1].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Origini[modifica | modifica wikitesto]

I primi insediamenti della zona dovrebbero risalire al periodo Mesolitico. Selci della Civiltà di Horsham, prodotte nella zona, sono state trovate a sud-ovest della città. Sono stati trovati anche attrezzi e montagnole sepolcrali del periodo del Neolitico ed altre montagnole sepolcrali e spade dell'Età del Bronzo[3][4]. Crawley si trova nel confine occidentale dell'High Weald che ha prodotto ferro per più di 2.000 anni, dall'Età del Ferro in poi[5]. A Goffs Park - un giardino pubblico nella parte meridionale della città - sono state ritrovate due fornaci risalenti all'Età del Ferro[6]. L'estrazione del minerale e la sua lavorazione sono poi continuate fino al periodo degli Antichi Romani in particolare nella zona di Broadfield dove erano state costruite molte fornaci[3][7].

Nel V secolo i Sassoni chiamarono la zona Crow's Leah - che significa: radura infestata dai corvi, oppure bosco dei corvi[4] - anche se il nome è cambiato non di poco durante gli ultimi secoli. Infatti il nome attuale è comparso per la prima volta durante i primi anni del XIV secolo[3]. Nel Medioevo anche i paesi più piccoli ebbero l'opportunità di costituirsi meglio, infatti la chiesa di Worth è risalente a un periodo tra il 950 al 1050 d.C.[8].

Anche se la cittadina di Crawley non era menzionata nel Domesday Book del 1086 - il censimento che si faceva all'epoca del medioevo in Inghilterra - erano però registrate anche le cittadine di Ilfield e Worth[9]. Le prime notizie officiali di Crawley si hanno nel 1202 in un documento in cui il Re Giovanni dà il permesso per un mercatino che si terrà nella cittadina ogni mercoledì[10]. Crawley poi lentamente crescerà di importanza e di grandezza per i successivi due o tre secoli, ma il vero incremento lo avrà nel XVIII secolo, nel 1770, con la costruzione della strada a pedaggio che da Londra porta alla località di balneazione di Brighton diventando così un punto di sosta e di ristoro per i ricchi che da Londra andavano in vacanza estiva a Brighton[11]. Nel 1839 le carrozze-diligenze che andavano da Londra a Brighton e da Brighton a Londra passavano ogni ora circa[4][12]. The George, un edificio in struttura di legno risalente al XV secolo, si ingrandì diventando un grande albergo. Negli anni a venire un edificio è stato costruito e poi annesso alla struttura alberghiera proprio nel bel mezzo dell'ampio High Street, questo edificio poi è stato demolito negli anni 1930[13]. L'edificio originale è diventato il George Hotel attrezzato con una sala conferenze, 84 camere da letto, e con molti particolari dell'epoca tra i quali un camino del XVI secolo[14][15].

La più vecchia chiesa di Crawley è la St John the Baptist's tra l'High Street e la Broadway. È originaria del XIII secolo,[16] ma ci sono stati molti rifacimenti (specialmente nel XIX secolo) comunque la parte più vecchia rimasta dovrebbe essere il muro posto nel lato sud che è creduto essere l'originale del XIV secolo. La chiesa ha un campanile del XV secolo (ricostruito nel 1804) che originariamente conteneva 4 campane fatte fondere nel 1724. Due di esse sono state rimpiazzate dalla ditta Thomas Lester of London nel 1742; ma nel 1880 una nuova serie di 8 campane è stata fatta installare dall'azienda Gillett, Bland & Company di Croydon[17][18][19].

Le ferrovie e il periodo Vittoriano[modifica | modifica wikitesto]

La linea principale di Brighton è stata la prima linea ferroviaria nella storia a servire la zona di Crawley. Un'altra stazione è stata aperta nella località Three Bridges (originariamente conosciuta con il nome Crawley Est[20]) nell'estate del 1841. La Crawley railway station situata verso la fine dell'High Street invece è stata inaugurata nel 1848 quando è stato finito di costruire il ramo ferroviario che da Horsham portava verso la località di Three Bridges. Una linea è stata costruita che portava verso est a East Grinstead nel 1855. La stazione di Three Bridges, nel 1861, era diventata la stazione principale della zona, a tal punto che, un quarto della popolazione di questa località era occupata a lavorare per conto delle ferrovie dello Stato (principalmente nell'azienda South Coast Railway di Londra e Brighton situata vicino alla stazione stessa)[21]. La Longley company - una delle più grandi aziende di muratori del sud-est dell'Inghilterra responsabile per la costruzione della scuola di Christ's Hospital, e per l'ospedale King Edward VII della città di Midhurst - ha traslocato nei paraggi della stazione di Crawley nel 1881[22][23]. Nel 1898 più di 700 persone erano impiegate a lavorare in questo luogo.

Mappa di Crawley nel 1932

C'è stata una grande espansione della città verso la fine del XIX secolo. Una zona residenziale conosciuta con il nome di New Town(tradotto in italiano la Città Nuova - che non ha niente a che fare con gli sviluppi post-bellici della Seconda guerra mondiale - ) è stata creata dal nulla attorno a un passaggio a livello e giù fino alla Brighton Road;[4][21] un'altra zona residenziale, la West Green, è stata costruita a ovest dell'High Street per andare a Ilfield. Altri alloggi sono stati costruiti accanto alla linea ferroviaria per andare a Horsham oggi conosciuti con il nome di Southgate. La popolazione aveva, nel 1901, raggiunto le 4.433 unità, in paragone con i 1.357 individui del secolo precedente[24]. Nella campagna attorno a Gatwick nel 1891 è stato costruito un ippodromo, per rimpiazzare il vecchio percorso a ostacoli di Waddon a Croydon, nel Surrey; l'ippodromo era usato sia per la corsa ad ostacoli che per le corse normali come il trotto, corse di velocità con i fantini ecc., ed ospitò il Grand National durante gli anni della Prima guerra mondiale[3]. L'ippodromo aveva la propria stazione ferroviaria lungo la linea che da Londra portava a Brighton[25]. Durante la prima metà del XX secolo, molte proprietà terriere, manieri e case di campagna sono state frazionate in molte più piccole proprietà incoraggiando uno sviluppo a casaccio di zone residenziali e di fattorie di campagna[21]. Per l'inizio della Prima guerra mondiale la città di Crawley si era sviluppata in una piccola ma prosperosa cittadina, a servizio di un'ampia zona rurale e delle persone che passavano lungo la strada che da Londra portava a Brighton, la A23. Tre quarti della popolazione era connessa con la rete idrica, tutti i servizi commerciali e le case avevano la luce elettrica, e il gas era convogliato a tutta la città e alle illuminazioni pubbliche per mezzo di tubazioni già da 50 anni[21]. Un piccolo campo d'aviazione era stato costruito nel 1930 nei campi vicino all'ippodromo. Questo era di proprietà privata fin quando, dopo la Seconda guerra mondiale, è stato reclamato dalla Royal Air Force[3].

La nuova città[modifica | modifica wikitesto]

Il Boulevard, la strada principale che separa la zona delle vendite al dettaglio e dei negozi dalle zone residenziali di Crawley

Nel 1946 il New Town Act 1946 ha identificato Crawley come località idonea ad ospitare una New Town cioè una Nuova Città[1]. Ufficialmente nominata per questo progetto nel 9 gennaio del 1947[26]. I 5.920 acri destinati per la nuova città sono stati racimolati prendendoli dai confini del East Sussex, West Sussex e del Surrey. L'architetto Thomas Bennett era a capo della Development Corporation: azienda per lo sviluppo della nuova città. I piani per la nuova città non sono stati ufficialmente approvati fino al dicembre del 1947. Piani per lo sviluppo erano già stati progettati dall'architetto Anthony Minoprio[27]. I piani prevedevano il riempimento da parte di nuove abitazioni degli spazi tra le cittadine di Crawley, Ilfield e Three Bridges[28]. Le previsioni dell'architetto Bennett erano una crescita dall'attuale popolazione di 9.500 abitanti alla popolazione di 40.000 abitanti in circa una quindicina di anni[29].

I lavori per l'espansione della città incominciarono immediatamente. Il piano, per il 1949, prevedeva, per la città di avere 50.000 abitanti suddivisi in nove circoscrizioni e una zona industriale al nord di essa[27]. Piccole villette a schiera e appartamenti con 3 camere da letto ciascuno formavano ogni singolo vicinato che a sua volta aveva come centro di ritrovo una piazzetta formata da una chiesa, un bar, una scuola primaria e un centro per la comunità[28]. L'istruzione dal decimo anno di età in poi veniva fornita nelle scuole di Ilfield Green, di Three Bridges e di Tilgate[30]. Negli anni ad avvenire fu costruita un'altra scuola secondaria a Southgate[31].

All'inizio, nel centro della città, ci fu poco sviluppo e i cittadini si affidavano ai negozi situati nell'High Street. Il progresso più importante si ebbe verso la fine degli anni quaranta quando molti residenti si spostarono nel nuovo distretto di West Green. Nel 1950 l'allora erede al trono, la Principessa Elisabetta, venne a inaugurare la nuova zona industriale denominata la Manor Royal. Lavori di costruzione continuarono per tutto il resto degli anni cinquanta nei siti di West Green, Northgate e Three Bridges e più tardi anche nei siti di Langley Green, Pound Hill e Ilfield. Nel 1956 il terreno nella località di Tilgate East era stato stanziato per uso residenziale divenendo il nuovo quartiere di Furnace Green[27].


Le aspettative per l'eventuale popolazione erano state riviste diverse volte. Nel 1949 si credeva che per il 1956 la popolazione avrebbe raggiunto le 50.000 unità ma poi il numero si modificò verso le 55.000 unità. Il Ministero per la Progettazione delle Città e della Nazione ne prevedeva invece 60.000. Tuttavia piani del 1961 prevedevano la crescita a essere dai 70.000 ai 120.000 individui per il 1980[27].

Altri negozi erano stati costruiti a est dell'High Street. La prima fase di espansione ad essere completata era la cosiddetta The Broadwalk nel 1954 poi, nel 1958 si inaugurarono gli inizi dei lavori per la fase Queen's Square insieme a Sua Maestà la Regina d'Inghilterra. La stazione ferroviaria di Crawley traslocò a est verso questo nuovo sviluppo cittadino[27].

Per l'aprile del 1960, quando Thomas Bennett presentò il suo ultimo progetto come presidente della Development Corporation, la popolazione della città aveva raggiunto le 51.700 unità con 213 km quadrati di zona industriale in cui lavoravano 21.800 persone di cui il 60% lavorava in fabbrica e solo 70 persone risultavano disoccupate. La Development Corporation aveva pensato a costruire 10.254 alloggi mentre aziende di muratori privati ne avevano costruiti altri 1.500. Entro aprile del 1960, a 440 inquilini, era finalmente stato concesso il permesso di comperare le loro case[29].

Una delle chiese del quartiere: la St Mary's in Southgate

Uno nuovo piano di ampliamento urbano, nel 1961, era stato sottoposto dal Consiglio delle Contea del West Sussex. Questo piano proponeva altre zone residenziali tra il paese di Broadfield e di Bewbush i quali erano tutte due situati fuori dal potere amministrativo dell'allora Consiglio del Distretto Urbano. I piani erano stati sottoposti in dettaglio per la fine degli anni sessanta e i lavori iniziarono verso l'inizi degli anni settanta. Inoltre altra espansione di zone residenziali era stata cominciata nel 1974 nella località di Bewbush. E il progetto originale di 9 quartieri era stato largamente superato e le case costruite potevano alla fine ospitare più di 23.000 cittadini. Altri lavori furono fatti anche a Ilfield West nella periferia ovest della città[32].

Per il 1980 il comune ha denominato la località di Maidenbower, a sud di Pound Hill, idonea per la costruzione di un altro quartiere e i lavori iniziarono verso il 1984. Questa volta i lavori furono eseguiti da società private non come fu fatto invece dal 1950 al 1970, quando il comune era propriatario di tutti i lavori di costruzione[32].

Nel 1999 furono annunciate nuove pianificazioni per l'espansione della città verso la località di Tinsley Green, a nord-est della città. Tuttavia i lavori vennero fermati per una probabile espansione verso l'Aeroporto di Londra-Gatwick[33]. Nel 2008 era in atto una discussione con il comune di Horsham per una nuova espansione della città verso questa località visto che i terreni su cui si dovrà costruire il vicinato sono di attuale proprietà del comune di Horsham[2].

Governo[modifica | modifica wikitesto]

Il Consiglio del Distretto Urbano di Crawley è stato formato nel 1956 dalla parte del Distretto Rurale di Horsham che copriva la zona amministrativa della nuova città[34]. La legge denominata il Local Governamet Act 1972 ha trasformato la città di Crawley da un semplice distretto a una vera e propria borough (cioè comune )[35]-una circoscrizione con poteri amministrativi- dandole così modo di avere un proprio sindaco[36].

Lo stemma della città, conferitogli nel 1957 dal College of Heralds, è stato modificato nel 1976. Esso rappresenta una croce centrale, che rappresenta la posizione della città proprio nel crocevia delle strade che vanno da nord a sud e da ovest a est. Lo scudo porta impresso su di esso 9 figure alate che rappresentano i principali 9 quartieri della città e la contea del Sussex. I leoni alati simboleggiano l'importanza che l'aeroporto di Gatwick ha per gli abitanti della città. Il motto I Grow and I Rejoice, tradotto in italiano significa Io cresco e me ne Rallegro, è tratto dalle Epistulae di Seneca il giovane[35].

Inizialmente il consiglio comunale lavorava in cooperazione con la Commissione per le Nuove Città, in molti aspetti dello sviluppo, però, dopo il 1976, molti progetti, come quelli per gli alloggi e dei giardini pubblici, sono stati dati in affidamento esclusivamente al solo comune. I confini amministrativi del comune, nel 1983, si sono estesi a comprendere anche le località di Bewbush e Broadfield[37].

Il consiglio comunale è formato da 37 membri 2 per ogni circoscrizione - o quartiere - per un totale di 15 circoscrizioni. Tutte le circoscrizioni condividono gli stessi confini di quelli dei quartieri o vicinati, solo due circoscrizioni sono ulteriormente suddivise in più reparti: la circoscrizione Broadfield, suddivisa tra nord e sud, e la circoscrizione di Pound Hill suddivisa nei reparti di "Pound Hill Nord" e "Pound Hill Sud e Worth". Il consiglio è suddiviso in tre principali partiti[38]. Attualmente, nel 2008, la maggioranza del consiglio è del Partito Conservatore ed è suddiviso tra i tre seguenti partiti:

Partito politico Posti nel consiglio comunale
Conservatori 26
Labouristi 9
Liberal Democratici 2

Precedentemente la maggioranza, nel consiglio comunale, è sempre stata dei Laburisti ed è la prima volta, dal maggio 2006, che i Conservatori sono al comando[39]. Nel 2005, il politico che rappresenta la città di Crawley nel parlamento, Laura Moffatt, del partito Laburista, ha vinto per solo 37 voti, un margine così piccolo non è stato mai registrato nella storia della costituzione Inglese[40]. Oltre che rappresentare Crawley nel parlamento inglese, è anche Segretario Privato del Parlamento per il Segretario di Stato per la Salute Alan Johnson[41][42].

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Crawley 51°06′33″N 0°11′14″W / 51.109167°N 0.187222°W51.109167; -0.187222 (51.1092, -0.1872) è l'angolo nord-orientale della contea del West Sussex nel sud-est d'Inghilterra; 45 km a sud di Londra e 29 km a nord di Brighton e Hove. È circondato dalle cittadine di Horley, Redhill, Reigate, Dorking, Horsham, Haywards Heath e di East Grinstead[43][44]. Il comune di Crawley è confinante con i distretti di Mid Sussex e di Horsham, i distretti di Mole Valley e di Tandridge e i comuni di Reigate e Banstead nella contea del Surrey[45][46].

Crawley giace nel Weald tra i Downs del Nord e i Downs del Sud. Proprio sotto la città si incontrano due strati di roccia sedimentaria: le parti centrali e orientali della città, giacciono sullo strato di roccia arenaria di Hastings, mentre il resto della città ha le propria fondamenta su un terreno con proprietà argillose derivante dalla zona del Weald[47][48]. Una vena argillosa di argilla del Weald è stata trovata a formare una zona collinare sulla roccia arenaria, dello strato di Hastings, vicino a Tilgate[48].

Non ci sono grandi fiumi nella zona di Crawley tranne alcuni ruscelli e torrenti che confluiscono con le acque del fiume Mole che a sua volta confluisce con il Tamigi vicino al Hampton Court Palace a Londra. Ci sono diversi laghi nella zona di Tilgate Park oltre a un piccolo laghetto che rifornisce di acqua il caratteristico Mulino ad Acqua di Ilfield[49].

Nel 1822 il paleontologo, e raccoglitore di fossili dilettante, Gideon Algernon Mantell, trovò, nella foresta di Tilgate i resti di un gigantesco dinosauro (alcuni denti e ossa), che chiamò con il nome di Iguanodonte[50]. Nel 1832, dopo avere trovato altri resti nella foresta di Tilgate, scopri una nuova specie di dinosauri denominati con il nome di Hylaeosaurus[51].

Clima[modifica | modifica wikitesto]

La città di Crawley ha un clima temperato ed è classificata, secondo la Classificazione dei climi di Köppen, con la denominazione di Cfb. La temperatura media annuale è di 9.6 gradi centigradi, ed è affine a quella che c'è anche su tutto l'altopiano del Weald, è leggermente più fredda a quella registrata nel centro della città di Londra e sulle coste del Sussex[52]. Le precipitazioni sono considerevolmente più basse della media nazionale (838 mm 1971-2000) e perciò c'e anche meno umidità che nel resto del paese[53].

La stazione meteorologica più vicina è all'Aeroporto di Gatwick.

Clima di Crawley e Gatwick
Mese Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic Anno
24-ore temperature
medie
°CF)
3.8
(38.8)
4.0
(39.2)
5.8
(42.4)
7.9
(46.2)
11.3
(52.3)
14.4
(57.9)
16.5
(61.7)
16.1
(61.0)
13.8
(56.8)
10.8
(51.4)
6.6
(43.9)
4.7
(40.5)
9.6
(49.3)
Precipitazioni
mm
(pollici)
77.7
(3.1)
51.1
(2.0)
60.2
(2.4)
54.1
(2.1)
55.3
(2.2)
56.6
(2.2)
44.8
(1.8)
55.6
(2.2)
67.7
(2.7)
73.2
(2.9)
77.6
(3.1)
78.9
(3.1)
752.1
(29.6)
Pressione Atmosferica
millibar (inHg)
1007.0
(29.74)
1008.5
(29.78)
1006.6
(29.72)
1008.8
(29.79)
1007.4
(29.75)
1009.8
(29.82)
1010.2
(29.83)
1009.9
(29.82)
1010.3
(29.83)
1008.6
(29.78)
1009.4
(29.81)
1008.4
(29.78)
1008.7
(29.79)
Riferimento: WorldClimate ((Temperature data) (Dati Precipitazioni) (Dati Pressione Atmosferica) 
Temperature e Precipitazioni: 1961–1990 medie del. Pressione Atmosferica: 1971–1988 medie del.
Derivati dal Global Historical Climatology Network (version 1).

Circoscrizioni, quartieri e vicinati[modifica | modifica wikitesto]

Nella città esistono 13 vicinati o circoscrizioni,[54] fatti con diversi tipi di case: villette a schiera, villette separate, condomini a 3 piani, case dotate di terrazzo o giardino oppure a bungalow. Non esistono grandi condomini invece, quasi ogni casa, ha il suo giardino o spazio di verde e non sono mai posizionate sul ciglio della strada. Ogni vicinato ha il proprio centro per la comunità, la propria chiesa, i propri negozi, scuola e giardini pubblici[32]. Le intenzioni originali della Development Corporation era che ogni quartiere potesse avere i propri negozi per sopperire alle necessità di base e per il resto delle compere, i cittadini dovevano affidarsi ai negozi del centro città. Il numero di negozi destinato per ogni vicinato o quartiere doveva essere originariamente di 20[55], mentre in verità se ne sono solo stati costruiti un massimo di 19 nel vicinato di periferia di Langley Green e di solo 7 negozi nel vicinato situato vicino al centro di West Green[29].

Ognuno dei 13 distretti è identificato da un colore, in ogni cartello stradale, che raffigura il nome di una strada, fatto del colore del vicinato, c'è scritto il nome della strada e sotto il nome della strada, scritto di colore bianco, c'è scritto il nome del vicinato di appartenneza di quella strada, su sfondo colorato, del colore del distretto per l'appunto[56].

Crawley Neighbourhoods with Colours.png Numero
sulla mappa
Nome Colore Costruzione
cominciata nel[32]
Popolazione[57].
1 Langley Green Grigio 1952 7.286
2 Northgate Verde Scuro 1951 4,407
3 Pound Hill Arancione 1953 14,716
4 Maidenbower Blu 1987 8,070
5 Furnace Green Verde Chiaro 1960 5,734
6 Tilgate Rosso 1955 6,198
7 Broadfield Celeste 1969 12,666
8 Bewbush Marrone Chiaro 1975 9,081
9 Ifield Voila 1953 8,414
10 West Green Blu Scuro 1949 4,404
11 Gossops Green Bordeaux 1956 5,014
12 Southgate Marrone 1955 8,106
13 Three Bridges Giallo 1952 5,648

Ci sono zone che non hanno la denominazione di quartieri o vicinati ma sono comunque in associazione con la città di Crawley:

  • la zona industriale del Manor Royal nel nord della città. Anche i suoi cartelli segnaletici delle strade e delle vie hanno abbianato il colore della circoscrizione di Northgate ma hanno anche scritto, su sfondo nero, la denominazione di "Industrial".
  • il centro città, i cui cartelli segnaletici delle strade e delle vie, non hanno abbinato alcun colore e sono su sfondo bianco, anche se questa parte di città è collocata nel sud del distretto di Northgate e i cartelli dovrebbero essere di colore verde
  • l'Aeroporto di Londra-Gatwick è stato costruito sul sito dove un tempo sorgeva il Maniero di Gatwick vicino al villaggio di Lowfield Heath. Gran parte di questo villaggio è stato demolito durante l'espansione dell'aeroporto di Gatwick. Ma l'antica chiesa di St Micheal and All Angels Church ancora resiste[58]. Il sito di Lowfield Heath, adesso occupato da magazzini e una piccola zona industriale, rimane verso il sud dell'aeroporto[59], tra la tangenziale e la A23 vicino alla zona industriale di Manor Royal.
  • il villaggio di Worth era originariamente un villaggio con la propria parrocchia civile e autonomia[60]. Ma i lavori di costruzione compiuti, a Pound Hill e Maidenbower, a est della città di Crawley, hanno riempito gli spazi tra le due cittadine e adesso Worth si trova entro i confini urbani del comune di Crawley anche se rimane sempre un comune sotto l'amministrazione del distretto del Mid Sussex, soltanto molto più piccolo di quel che era una volta prima che la città di Crawley si ingrandisse negli anni cinquanta-settanta.

Demografia[modifica | modifica wikitesto]

Anno Popolazione[24]
1901 4,433
1921 5,437
1941 7,090
1961 25,550
1981 87,865
2001 99,744


Stando al censimento del 2001 la popolazione di Crawley era di 99.744[61] unità cioè il 13,2% della popolazione totale del West Sussex. La crescita della popolazione della città (di circa del 1000% tra il 1951 e il 2001[24]) è molto più grande delle crescita di altre città della stessa grandezza, come per esempio quella del vicino distretto di Horsham, che è cresciuta del 99%[62]. La popolazione è, per varietà di etnie, più variegata del resto del West Sussex, dove la gente "non di razza bianca-britannica" è solo del 6,5% mentre nella città di Crawley è del 15,5%. Crawley è anche una città giovanile, dove il 64,5% della popolazione è sotto l'età di 45 anni contro il 55% del West Sussex. Le persone di etnia indiana sono il 4,5%, mentre quelle di etnia pakistana sono il 3%.[63][64].

Il "borough" (cioè comune) ha una densità di popolazione di 22 persone per ettaro[65] (54 persone per acro), che è la seconda per densità di tutta la contea del West Sussex, seconda solo al distretto di Worthing. Il miscuglio sociale -social mix- è nella media nazionale, circa il 50% sono nella categoria sociale[66] denominata ABC1, anche se c'è una variazione da quartiere a quartiere con un 44% in quello di Broadfiled North[67] e un 75% in quello del Maidenbower[68]. I residenti di Crawley hanno studiato, complessivamente, meno della media nazionale; solo il 14% circa ha una qualificazione di studio di livello 4 contro circa il 20% nazionale[69].

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Percentuali dei posti di lavoro[70]
Totale posti di lavoro 79,700
A tempo pieno 58,100 72.9%
A tempo parziale 21,600 27.1%
Industrie manifatturiere 7 500 9.4%
Edilizia 1 800 2.2%
Servizi 70,100 87.9%
Commercio, hotel, ristoranti 19,600 24.6%
Trasporti e comunicazioni 23,900 30.0%
Finanza, IT, e altre imprese d'affari 15,400 19.3%
Amministrazione pubblica, educazione, addetti alle aziende ospedaliere 9,600 12.1%
Altri servizi 1,600 2.0%
Turismo 6,600 8.3%


La città di Crawley, originariamente, era una città di mercato. La Development Corporation aveva originariamente costruito la città per usi manifatturieri, usi ingegneristici e per uso di una piccola zona industriale[55]. La rapida crescita dell'Aeroporto di Londra-Gatwick ha incoraggiato lo sviluppo di nuovi magazzini, opere di logistica, posti di lavoro nel settore dei trasporti, dell'aviazione e nelle grandi aziende di distribuzione. Tutte queste nuove aziende connesse con l'aeroporto si sono poi consolidate con la formazione della società della Gatwick Diamond, sostenuta dalla S.E.E.D.A. (acronimo per S.outh E.ast E.ngland's regional D.evelopment A.gency). Il compito della società Gatwick Diamond è di provvedere a far sì che questa zona continui ad essere una zona di interesse economico nazionale ed internazionale[71].

Fin dalla Seconda guerra mondiale la disoccupazione di Crawley è stata fra le più basse della nazione. Nel 2003, soltanto l'1,47% della forza lavoro risultava essere disoccupata[72].Durante la grande espansione cittadina degli anni ottanta la disoccupazione della città risultava essere la più bassa nella nazione[73]. Continui investimenti e crescita della città hanno fatto di Crawley una delle più importanti città d'affari e d'impiego della regione del sud-est d'Inghilterra[1].

Industrie manifatturiere[modifica | modifica wikitesto]

Prima della fine della Seconda guerra mondiale Crawley era già un modesto centro industriale. Le società di muratori e falegnami impiegavano all'incirca sulle 800 unità e due società -la Longley's e la Cook's- avevano addirittura la propria fabbrica[21]. Nel 1949, 1.529 persone lavoravano nella manifattura: principalmente nell'ingegneria di precisione e leggera e nella riparazione di aeroplani. Molte delle persone che lavoravano in questo settore erano altamente qualificate[21][55].

La costruzione della zona industriale per la nuova città doveva essere terminata relativamente presto perché uno dei principali compiti della Development Corporation era di spostare le persone e i posti di lavoro fuori dalla città di Londra oramai danneggiata e sovrappopolata dalla Seconda guerra mondiale. Erano necessari nuovi posti di lavoro nell'industria, nuovi negozi, e nuovi alloggi dove una nuova comunità poteva avere modo di stabilirsi e rimanere[74]. La Development Corporation voleva che la città potesse sostenere un grande zona industriale di 267-acri (108 ettari)[74] situata a nord-est di essa. I vantaggi di questo sito erano che era situato in una zona pianeggiante, isolata da tutto; vicino alla linea ferroviaria che da Londra portava a Brighton, alla strada A23, e alla futura autostrada M23; c'era spazio per svincoli ferroviari per lo scarico e carico delle merci sui vagoni ferroviari (che erano stati costruiti molto più piccoli di quelli progettati); e una zona supplementare, adiacente, per un eventuale sviluppo futuro della zona industriale, dall'altra parte della ferrovia (poi, alla fine, non usata più per questo proposito ma per un altro). L'allora principessa Elisabetta II del Regno Unito venne a inaugurare la prima parte di questa zona industriale il 25 gennaio 1950[10]; la strada principale era stata denominata Manor Royal, come la denominazione della zona industriale stessa[55].

La Development Corporation voleva che questa zona industriale avesse una gran varietà di tipi di manifattura, cercando di attirare più aziende, ditte, società e fabbriche possibili con la promessa di grandi spazi per la costruzione dei propri edifici, con la possibilità di espandersi, oppure di affittare edifici già fatti, costruiti e pronti potendo scegliere fra una grande gamma di diversi edifici di diverse specie e dimensioni[21][55].

Nonostante la mancanza di incentivi finanziari diretti, la zona industriale di Crawley si riempì di ditte e aziende quasi subito, senza bisogno di messaggi pubblicitari, così che la Development Corporation poté scegliere fra le aziende candidate quelle che più gli piacevano, per raggiungere il giusto grado di varietà di aziende nella zona industriale. Un anno dopo che il Manor Royal è stato aperto, già 18 aziende si erano stabilite nella zona, di cui 4 con più di 100 impiegati e 1 ditta, con più di 1.000 lavoratori[55]. Nel 1964, le aziende che si erano stabilite nella città, davano impiego a 16.000 persone, il progetto iniziale ne prevedeva soltanto tra le 8.000 e le 8.500. Nel 1978 c'erano 105 aziende che davano impiego a 20.000 persone[21][55].

Commercio e industria dei servizi[modifica | modifica wikitesto]

Molti dei posti di lavoro, negli anni iniziali della nuova città, erano nella industria manifatturiera, ma il settore terziario ebbe modo di svilupparsi a partire dagli anni sessanta. La zona industriale di Manor Royal con la sua buona raggiungibilità tramite autostrada, i suoi spazi, e la sua prossimità all'aeroporto di Gatwick, attraeva soprattutto ditte di ristorazione, logistica, magazzinaggio, aziende addette alla distribuzione e servizi aeroportuali in genere; mentre la Development Corporation e le altre aziende private avevano uffici sparsi qua e là per la città. Lo spazio dedicato agli uffici era incrementato da 5.100 metri quadrati nel 1965 a 42.100 metri quadrati nel 1984[55]. La progettazione includeva anche nuove edifici per le seguenti ditte e imprese: la Westminister Bank parte della banca Natwest, la British Caledonian e l'ufficio del Paymaster-General, cioè l'Ufficiale pagatore, (due imprese facenti parte del Ministero del Tesoro Inglese)[55]. Il palazzo di 5 piani adiacente alla stazione ferroviaria, completato nel 1968, è usato principalmente dalla NHS Primary Care Trust di Crawley e altre imprese più piccole[75][76].

Le imprese principali della città di Crawley nel 2008 sono: la Thales Group, la Doosan Babcok Energy, la GlaxoSmithKline, la Virgin Atlantic Airways e la sua agenzia di viaggi Virgin Holidays, la Barclaycard e l'Ufficio del Paymaster-General. La British Airways ha preso il posto della British Caledonian, nel quartier-generale situato nel palazzo di "Astral Towers", vicino alla zona industriale del Manor Royal, e ha inaugurato lì i suoi nuovi dipartimenti della British Airways Holidays e AIRMILES[77][78].

Negozi e vendita al dettaglio[modifica | modifica wikitesto]

Perfino prima del progetto per la Nuova Città, Crawley era già una città con diversi mercatini che rifornivano le campagne circostanti con beni di prima necessità: c'erano già ben 177 negozi solo nel 1948[21], 99 dei quali erano sull'High Street[55]. Prima che la Development Corporation facesse due altri negozi a est dell'High Street e a nord della linea ferroviaria, i cittadini si affidavano a questi negozi per l'acquisto di beni di prima necessità[74]. I 23 negozi nella strada di Broadwalk e nella piazza della Queen's Square e nelle strade circostanti ad essa furono costruiti negli anni cinquanta[32]. La piazza della Queen's Square è una piazza pedonale ed è circondata da grandi negozi, si collega all'High Street tramite la strada del Broadwalk ed è stata ufficialmente inaugurata nel 1958 dalla Regina Elisabetta II[21]. Il nuovo centro della Nuova Città fu completato nel 1960, quando la città di Crawley era già diventata un importante centro, non più locale, ma regionale, di esercizi commerciali.


Negli anni sessanta e gli anni settanta furono aperte delle filiali dei grandi magazzini di Tesco, Sainsbury's e di Mark & Spencer (il grande magazzino di Tesco era il più grande in Inghilterra a quei tempi). Anche se le aziende di costruzione non si sono attenute ai piani originali del 1975, è stato costruito un nuovo collegamento pedonale tra la piazza Queen's Square e la Haslett Avenue (la strada principale che porta a Three Bridges)[55], chiamato -The Martlets- (una strada pedonale). Il terreno che rimaneva tra questa zona e la linea ferroviaria fu venduto ad imprese operanti nel settore privato nel 1982[55]; sempre in questa zona nel 1992 fu costruito un grande centro commerciale (grande magazzino) della superficie di 41.800 metri quadrati e fu chiamato il County Mall[79][80]. In questo centro commerciale hanno aperto delle filiali i seguenti negozi: Debenhams, Boots, W H Smith, la British Home Stores e altri piccoli negozi e esercizi commerciali[81]. Per servire questo nuovo centro commerciale, fu costruita una nuova fermata dell'autobus, fu cambiato il percorso originale di diverse strade, anche quella della A2220 Haslett Avenue ed infine furono demoliti alcuni edifici.

Una strategia di rigenerazione per il centro cittadino, la "Centre Vision"[82], fu messa in atto nel 1993. I cambiamenti, messi in atto dalla strategia hanno incluso la costruzione per lo spazio di 4.600 metri quadrati di nuovi negozi nella piazza di Queen's Square e la strada pedonale The Martlets, e altri spazi per uno "sviluppo polifunzionale" nella parte sud dell'High Street, spazio che era originariamente occupato dalla Robinson Road (poi demolita) e la Spencer Road (recisa ed accorciata anch'essa). Finora, solo l'ipermercato ASDA ha aperto in questa zona, nel settembre del 2003[83]. La Robinson Road, originariamente chiamata Church Road, era il cuore della città di Crawley. Un secolo prima della sua demolizione si affacciavano su questa strada due cappelle, una scuola, un ospedale e un ufficio postale[84].

Ci sono diversi altri programmi per espandere il centro di Crawley verso il nord della città, nel terreno occupato dal Municipio e da diversi altri edifici, gli edifici del consiglio comunale -il borough council- poi, dovrebbero essere trasferitti nella Sussex House dell'High Street e l'attuale Boulevard dovrebbe poi essere trasformata in una larga strada pedonale con diversi negozi[85][86]. Un grande magazzino di 23.700 metri quadrati, il John Lewis department store, dovrebbe poi aprire i battenti in questa zona ed essere il principale dell'intera regione. Il programma denominato "Town Centre North" è stato concepito per fare della città di Crawley la principale destinazione per far compere degli abitanti dell'intera regione[87].

Servizi pubblici[modifica | modifica wikitesto]

Il servizio d'ordine pubblico del distretto di Crawley fa parte della Polizia del Sussex[88]. Il distretto di Crawley è parte della divisione del North Downs ed è suddivisa in tre parti: Crawley est, Crawley ovest e Crawley centro città[89] Una divisione separata serve l'aeroporto di Gatwick.[88]. C'è una stazione di polizia nel centro di Crawley aperta 24 ore su 24 con un centro denunce aperto 16 ore, tutti i giorni tranne che il giorno di Natale[90]. L'aiuto per le emergenze e i servizi antincendio è fornito alla città tramite i Vigili del Fuoco del West Sussex Fire and Rescue Service che ha una stazione presso il centro città[91]. Il South East Coast Ambulance Service è responsabile per il servizio delle ambulanze e i servizi paramedici[92].

Il servizio ospedaliero dell'ospedale di Crawley, nella circoscrizione del West Green, è fornito dal Primary Care Trust. Alcuni servizi sono forniti dal NHS Trust, incluso il presidio 24 ore su 24, nel pronto soccorso per le ferite urgenti a pericolo di vita[93]. La contea è stata considerata scarsamente fornita di servizi sanitari pubblici dalla Healthcare Commission[94].

Il servizio fognario e di scarico delle acque di Crawley è fornito dalla Thames Water. I cittadini della città di Crawley ricevono la loro acqua potabile dall'azienda Southern Water; le zone a nord della città attorno l'aeroporto di Gatwick invece sono rifornite di acqua dalla Sutton & East Surrey Water; infine il rifornimento idrico nella circoscrizione del Maidenbower è fornito dalla South East Water[95].

I EDF Energy Networks e la Distribution Network Operator sono responsabili alla distribuzione elettrica[96]. La distribuzione del gas è fornita dalla Southern Gas Networks che possiede e gestisce la South East Local Distribution Zone[97].

La distribuzione dei vari servizi pubblici è stata compiuta in cooperazione con le autorità locali, mentre la cittadina era in rapida crescita negli anni cinquanta e sessanta. Esse hanno provveduto all'apertura della stazione dei Vigili del Fuoco nel 1958, alle linee telefoniche, all'apertura della stazione di polizia e dell'ospedale nel centro città nel 1961 e della stazione di ambulanze nel 1963.

I progetti per un nuovo ospedale nella zona del The Hawth sono stati abbandonati, e al posto di quel nuovo ospedale, è stato ingrandito l'attuale ospedale nel quartiere del West Green[98]. Il gas è trasportato nella città tramite un metanodotto, da Croydon, a 32 km di distanza, ed un deposito strategico di gas è stato costruito a Redhill, mentre l'acqua arriva alla città dal bacino idrico di Weir Wood, situato a sud di East Grinstead, e da un altro laghetto situato nella zona del Pease Pottage[27][99].

Nel dicembre del 2008 la vecchia biblioteca comunale, situata vicino agli edifici dell'amministrazione comunale, oramai diventata troppo piccola per il fabbisognio della città, è stata trasferita nel nuovo edificio a 3 piani situato nella Southgate Avenue[100].

Trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Lo sviluppo iniziale di Crawley come grande centro commerciale della zona è stato aiutato dalla posizione della cittadina ubicata vicino all'autostrada che da Londra porta a Brighton. La zona è stata collegata alla rete ferroviaria nella metà del XIX secolo; fin dalla creazione della nuova città, è stato creato un allacciamento alla rete autostradale, una rete di servizi di trasporti pubblici (corriere e autobus), un sistema moderno di trasporti pubblici chiamato i guided bus (autobus a guida automatica su ruota) e la fondazione di un aeroporto che è diventato il più grande d'Inghilterra.

Strade[modifica | modifica wikitesto]

L'autostrada M23 tra i caselli 9 e 10

All'inizio la strada che da Londra portava a Brighton passava nel centro della città ed era l'arteria principale, era conosciuta con il nome di High Street e di Station Road. Con la riforma del Ministero dei Trasporti, tra il 1919 e il 1923[101], le è stato dato il nome di A23. Nel 1939, alla città, è stata fatta una circonvallazione dotata di doppia carreggiata (che forma l'attuale percorso dell'A23 attraverso la cittadina), e più tardi il percorso della strada principale che da Londra porta a Brighton è stato spostato sul percorso dell'autostrada M23 durante il 1975. Questa circonvallazione fa anche da raccordo per la tangenziale-autostrada di Londra, la M25, alla A23, nei pressi di Pease Pottage, situato a sud di Crawley. La strada originale, a singola correggiata, che aveva il nominativo di A23, tra il 1919 e il 1923, adesso è diventata l'attuale A2219.

La M23 ha diversi caselli autostradali per la città di Crawley: uno situato sulla A2011/A264 (casello 10) e l'altro vicino alla circoscrizione di Maidenbower (casello 10A). L'inizio dell'autostrada, nella località di Pease Pottage, è il casello numero 11. La strada a doppia carreggiata, la A2011, fa da raccordo per la A23, nella circoscrizione del West Green, e fornisce un collegamento al centro città tramite la A2004. La A2220 segue il percorso della A264 attraverso la città, raccordando, direttamente, la A23 alla A264 nella località di Copthorne, da dove poi prosegue verso East Grinstead.

Ferrovie[modifica | modifica wikitesto]

La prima linea ferroviaria ad attraversare la zona fu la Brighton Main Line, che il 12 luglio 1841, andava da Londra a Haywards Heath, mentre il 21 settembre 1841 fu ulteriormente estesa, collegando Londra a Brighton. Questa linea aveva una stazione a Three Bridges, che al tempo era solo un piccolo villaggio a est di Crawley[102].

Una linea aggiuntiva verso Horsham (adesso parte della Arun Valley Line) fu costruita il 14 febbraio 1848 insieme a una stazione ferroviaria che dava sull'High Street di Crawley[103]. Il 28 luglio 1968 fu costruita una nuova stazione nella zona a sviluppo commerciale dell'Overline House, per rimpiazzare quella vecchia del 1848. Le zone di prevendita dei biglietti e della piattaforma per il carico e scarico dei passeggeri occupano il piano terra dell'edificio[104].

La stazione di Ilfield è stata aperta il 1º giugno 1907, allora era chiamata Lyons Crossing Halt, nel 1930[105] prese il nome di Ilfield Halt e infine fu chiamata semplicemente Ilfield.

La stazione di Crawley collega la città con le stazioni di London Victoria, London Bridge, l'aeroporto di Gatwick, Croydon, Tunbridge Wells, Horsham, Littlehampton, Bagnor Regis, Chichester, Portsmouth e Southampton. Three Bridges ha collegamenti diretti per la città costiera di Brighton.[106][107].

Autobus e trasporto pubblico[modifica | modifica wikitesto]

I trasporti pubblici del Southdown Motor Services e della London Transport facevano ambedue tappa, e si incontravano, nella città di Crawley. Nel 1958 un accordo è stato siglato tra queste due compagnie di trasporti pubblici per prestare servizio ambedue nella zona del distretto di Crawley. Fin dalla sua fondazione, nel 1969, la compagnia nazionale inglese per i trasporti pubblici su autobus e corriere, la National Bus Company, la sua sussidiaria di Londra, la London Country Bus Services, ha preso il controllo su molti altri percorsi tra i quali quelli della Green Line Coaches che raggiungono le località di Watford, Luton e Amersham. La prima fermata per corriere nella zona attorno a Crawley è stata fatta sulla A23 a County Oak vicino a Lowfield Heath: era una regolare fermata tra Londra e le città sulla costa del Sussex. Quando l'aeroporto di Gatwick cominciò a crescere anche gli autobus cominciarono a servirlo[108]. Quando ci fu il fallimento della National Bus Company la città di Crawley cambiò gestore dei trasporti pubblici con la South West Division della London Country Bus Services, che più tardi diventò parte del gruppo Arriva. Al tempo presente l'operatore principale dei trasporti pubblici di Crawley è la compagnia Metrobus che ha acquisito la gestione dalla vecchia compagnia Arriva nel marzo del 2001[109]. Essa fornisce i collegamenti tra i vari quartieri e il centro città e percorsi a lunga distanza con le città di Horsham, Redhill, Tunbridge Wells, Worthing e Brighton[110].

Nel settembre del 2003 un servizio di guided bus, il Fastway, ha incominciato a operare tra l'aeroporto di Gatwick e la zona di Bewbush[111]. Un secondo percorso tra Langshott, la zona a nord di Horley, situata a nord dell'aeroporto di Gatwick, e Broadfield fu aggiunto nel 27 agosto del 2005[112].

L'aeroporto di Gatwick[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi London Gatwick Airport.

All'inizio l'aeroporto di Gatwick era privato e prese la licenza di aeroporto privato per l'appunto nell'agosto del 1930[113]. Durante la Seconda guerra mondiale fu usato come base di atterraggio e decollo per i caccia-bombardieri della RAF e nel 1946 ritornò al suo normale utilizzo a scopo civile. Negli anni quaranta ci furono proposte per la sua chiusura, ma negli anni cinquanta il governo annunciò che doveva essere allargato per diventare il secondo aeroporto della città di Londra[114]. Fu chiuso tra il 1956 e 1958 per i lavori di ricostruzione. La regina Elisabetta II del Regno Unito lo inaugurò il 9 giugno 1958. Un secondo terminal, il North Terminal, fu costruito nel 1988[115]. Esiste un accordo tra la BAA e il Consiglio della Contea del West Sussex per prevenire la costruzione di una nuova pista di decollo fino al 2019. Nel 2002, ci furono lo stesso delle consultazioni da parte del Ministero dei Trasporti per la costruzione di piste e strutture di appoggio. Si arrivò all'accordo per cui non si sarebbe potuto espandere ulteriormente l'Aeroporto di Heathrow entro i limiti consentiti dalle leggi contro l'inquinamento, e non si potrà allargare ulteriormente neanche l'aeroporto di Gatwick[116].

Sport e tempo libero[modifica | modifica wikitesto]

Il Centro Sportivo K2 di Crawley.

La squadra di calcio ufficiale della città di Crawley è il Crawley Town F.C..Formata nel 1896, nel 1949, si è poi spostata in un campo sportivo nel Town Mead, adiacente agli altri campi sportivi della circoscrizioni di West Green. Mentre la città si ingrandiva sempre di più, la squadra ha dovuto spostarsi in periferia, con la costruzione di un nuovo stadio nel 1997, il Broadfield Stadium, adesso di proprietà del comune di Crawley[117]. Nella stagione del 2007/2008 la squadra di Crawley Town F.C. militava nella serie Blue Square Premier, la più alta serie fatta da squadre non professioniste che non militano nella Premier League dell'Inghilterra. Ci sono altre due squadre di calcio locali, che militano nella Sussex County Football League: la Three Bridges F.C. e la Ilfield Edwards F.C.. Lo stadio della squadra di rugby della città, il Crawley Rugby Club, è ubicato nel quartiere di Ilfield,[118], e un campo da golf è stato costruito nel 1982 a Tilgate Park[119].

Il centro per il tempo libero di Crawley con l'Hollywood Bowling e il cinema multisala Cineworld.

Il centro sportivo e per il tempo libero della città, il Crawley Leisure Centre, era originariamente in Haslett Avenue nel quartiere di Three Bridges. I lavori per costruirlo sono iniziati agli inizi degli anni sessanta e vi è stata inaugurata una grande piscina nel 1964. Il centro è stato ulteriormente ampliato per includere uno centro per l'atletica leggera, nel 1967, ed una grande palestra poi inaugurata dall'allora sindaco della città Ben Clay ed il Primo Ministro Harold Wilson nel 1974[120]. Il centro è poi diventato troppo piccolo per i fabbisogni della città, anche dopo la costruzione di una succursale nel distretto di Bewbush, nel 1984[121], la quale apertura è stata poi centro di una controversia per un invito, ritirato poi all'ultimo momento, alla partecipazione alla corsa dei 1.500 metri dell'atleta sudafricano, Zola Budd, il quale era solito correre a piedi scalzi.

Il Crawley Leisure Centre fu poi chiuso nel 2005 e rimpiazzato da una nuova struttura, il K2 Leisure Centre, ubicato nella zona del campus del Thomas Bennett Community College, vicino al Broadfiled Stadium[122].Aperto al pubblico dal 14 novembre 2005[120], ufficialmente inaugurato solo il 24 gennaio 2006 da Lord (Sebastian) Coe, il centro comprende la sola piscina olimpionica di tutto il sud-est d'Inghilterra[123]. Nel marzo del 2008 il centro è stato nominato come centro di allenamento per le Olimpiadi 2012 di Londra[124].

Il centro per il tempo libero di Crawley con l'Hollywood Bowling e il cinema multisala Cineworld.

La Development Corporation, il vecchio consorzio per la costruzione della nuova città dagli anni cinquanta agli anni settanta, non ha fatto né previsioni né progetti per la futura costruzione di un punto di ritrovo per gli artisti della nuova città. I centri per la comunità dei rispettivi vicinati e il Tilgate Forest Recreational Centre erano gli unici punti di ritrovo usati per le attività culturali[121] fino al 1988, con la costruzione del nuovo teatro e luogo di ritrovo dedicato agli artisti denominato The Hawth (il nome deriva dalla trasformazione dalla parola heath: in italiano significa landa, cioè terra incolta; in riferimento alla zona boschiva che esisteva a sud della città, nel luogo in cui sorge adesso il nuovo teatro)[125].

Il primo cinema della città fu l'Imperial Picture House, che dava sulla Brighton Road, in attività dal 1909 fino agli anni quaranta, a rimpiazzarlo fu il nuovo cinema Embassy su High Street aperto al pubblico nel 1938[10][121]. Un grande cinema multisala, il Cineworld, facente parte del vecchio complesso del Crawley Leisure Park, fu aperto al pubblico negli anni sessanta. Include un bowling, diversi ristoranti, bar e un fitness centre[126].


Ogni quartiere ha il proprio spazio di verde pubblico ed esistono vari giardini più grandi, sparsi un po' per tutta la città. I Memorial Gardens, a est della piazza Queen's Square, organizzano di tanto in tanto gallerie d'arte a cielo aperto, i Memorial Gardens sono anche dotati di altalene, scivoli ed altri giochi per bambini e vi è anche ubicato un monumento in commemorazione dei caduti nei bombardamenti del 1943 e 1944[10]. Il Goffs Park, nel quartiere di Southgate, copre un'area di 50 acri (20 ettari) ed è caratterizzato da laghetti usati anche per corsi di barca a vela per bambini e da un trenino per bambini[127]. Il Tilgate Park and Nature Centre ha giardini recintati da muri, laghetti, larghe zone boscose con sentieri e percorsi a cavallo, un campo da golf ed una piccola collezione di animali e volatili[128].

Patrimonio e musei[modifica | modifica wikitesto]

Il Museo di Crawley[129] si trova nel Goffs Park. Reperti dell'Età del bronzo e dell'Età del ferro sono in mostra così come altre suppellettili e parti del Vine Cottage, un vecchio edificio con ossatura in legno, tipico dell'Inghilterra, che dava su High Street, e che era la residenza dell'editore della rivista Punch Mark Lemon. L'edificio fu poi demolito per dare spazio all'ipermercato dell'ASDA sulla Robinson Road[10].

Crawley ha tre edifici classificati di Grado I (la chiesa di St Margaret a Ilfield, la chiesa di St Nicholas a Worth, la Friends Meeting House nella Langley Lane a Ilfield), 12 edifici di Grado II* e 79 edifici di Grado II[130].

Istruzione[modifica | modifica wikitesto]

Le scuole primarie e secondarie sono state riorganizzate dopo la riforma della Local Education Authority del 2004, con cui si è deciso di suddividere la scuole in solo due parti standard, la primaria e secondaria, invece che la prima, la media e la secondaria di una volta[131]. Fin dalla sua ristrutturazione, Crawley ha avuto 17 scuole primarie (di cui 2 di fede anglicana e due di fede cattolica) e 4 paia di asili e scuole elementari. Molte di queste scuole sono state inaugurate oppure hanno cambiato denominazione dopo la riforma della Local Education Authority (per esempio da scuola media a scuola junior). L'educazione secondaria è fornita dalle seguenti scuole:

Tutte queste scuole hanno una sixth form[132](in Inghilterra sono chiamate così le ultime due classi delle scuole superiori cioè quelle dal 16º anno di età), la più recente sixth form è stata inaugurata nell'Oriel High School nel settembre del 2008. Le scuole di Ilfield e del Thomas Bennett College sono convenzionate al programma di educazione per adulti della Local Authority[133].Gli scolari bisognosi di cure speciali sono tutti dirottati verso le scuole di Manor Green Primary School e del Manor Green College.

L'istruzione superiore è fornita dal Central Sussex College. Aperto nel 1958 con il nome di Crawley Technical College[134], si è fuso con atri collegi locali per dare vita al nuovo istituto nell'agosto del 2005[135]. Il collegio coopera con le Università di Chichester e del Sussex, nel 2004 è stato proposto un distaccamento della University of Sussex[136].

I media[modifica | modifica wikitesto]

I giornali locali di Crawley sono 3, due dei quali hanno una lunga storia. Il Crawley Observer ha incominciato la propria vita nel 1881 sotto il nome di Simmons Weekly Advertiser, poi è diventato il Sussex & Surrey Courier, poi il Crawley and District Observer e finalmente nel 1983 è diventato il Crawley Observer[137]. Il giornale è di proprietà della Johnston Press[39].

Il Crawley News è stato pubblicato a partire dal 1979 e ha preso il posto del vecchio Crawley Advertiser che ha poi chiuso nel 1982[121].Quest'altro giornale è di proprietà del gruppo aziendale del Trinity Mirror ed è distribuito gratis[138]. Nel settembre del 2008 la Johnston Press ha dato vita a un giornale a largo foglio (broadsheet) chiamato il Crawley Times prendendo spunto dal giornale locale della città di Horsham, il West Sussex County Times, dedicato alle aziende e alle ditte del luogo[139].

La città è servita dalla versione regionale della BBC e ITV fornita dai trasmettitori del Crystal Palace e di Reigate[140].

La radio locale Radio Mercury ha incominciato a trasmettere il 20 ottobre 1984 dalla Broadfield House di Crawley[141]. Adesso, questa stazione è di propriatà della Gcap Media e trasmette con il nome di Mercury FM dalla Kelvin Way di Crawley[142]. Il gruppo ha una stazione gemella, la Classic Gold Digital 1251 che trasmette sulla frequenza a onde medie[143]. La radio locale della BBC è stata fornita dalla BBC Radio Sussex nel 1983; questa è poi diventata parte della BBC Southern Counties Radio a seguito della fusione con la BBC Radio Surrey nel 1994[144].

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Germania Dorsten, Germania, dal 1973[145]

Persone famose[modifica | modifica wikitesto]

  • 2D, il finto personaggio della banda musicale virtuale dei Gorillaz di Damon Albarn, viene da Crawley, stando alla finta storia di sottofondo creata apposta per loro[146].
  • John George Haigh l'"Acid Bath Murderer" cioè "L'assassino della vasca da bagno riempita con l'acido" ha ucciso alcune delle sue vittime nel quartiere di West Green[148].
  • Mark Lemon il primo editore della rivista Punch ha vissuto sull'High Street dal 1858 fino alla sua morte nel 1870. Una targa in suo onore, situata fuori dal George Hotel, commemora il suo soggiorno nella città[14].
  • Alan Minter che ha vinto la medaglia di bronzo nella boxe nella categoria dei pesi leggeri-medi nei giochi olimpici a Monaco di Baviera ed è in seguito diventato campione mondiale della categoria dei pesi medi, è nato a Crawley nel 1951[10][149].
  • Kevin Muscat un giocatore di calcio che ha giocato in Australia dal 1994 e si è poi trasferito in Inghilterra per 9 anni, giocando per quattro diverse squadre è nativo di questa città[150].
  • Daley Thompson ha usato il centro sportivo di Crawley per l'allenamento alle Olimpiadi del 1980 e 1984.[154]
  • Dan Walker, presentatore di programmi radiotelevisivi, è nato a Crawley nel 1977[155].

Quartieri[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d [http://www.publications. parliament.uk/pa/cm200102/cmselect/cmtlgr/603/603ap23.htm Select Committee on Transport, Local Government and the Regions: Appendices to the Minutes of Evidence. Supplementary memorandum by Crawley Borough Council (NT 15(a))] in United Kingdom Parliament Publications and Records website, The Information Policy Division, Office of Public Sector Information, 2002. URL consultato il 2 aprile 2008.
  2. ^ a b Horsham District Council & Crawley Borough Council, West and North West of Crawley in West and North West of Crawley website, Horsham District Council, 2007. URL consultato il 31 luglio 2007.
  3. ^ a b c d e A Brief History of Crawley in Crawley Borough Council website, Crawley Borough Council, 2007. URL consultato il 31 luglio 2007.
  4. ^ a b c d Belinda Cole, Crawley: A History & Celebration, Salisbury, Frith Book Company Ltd, 2004, ISBN 1-904938-19-1.
  5. ^ About The High Weald: The Iron Story in High Weald AONB Unit website, High Weald AONB Unit, 2008. URL consultato il 2 aprile 2008.
  6. ^ Life in Late Iron Age Sussex: Trade & Industry in Romans In Sussex website, The Sussex Archaeological Society, 2008. URL consultato il 2 aprile 2008.
  7. ^ Life in Roman Sussex: Crafts & Industry: Weald Iron Industry in Romans In Sussex website, The Sussex Archaeological Society, 2008. URL consultato il 2 aprile 2008.
  8. ^ Crawley Borough Council: St Nicholas Church in Crawley Borough Council website, Crawley Borough Council, 2008. URL consultato il 28 marzo 2007.
  9. ^ Crawley Borough Council: St Margaret's Church in Crawley Borough Council website, Crawley Borough Council, 2008. URL consultato il 28 marzo 2007.
  10. ^ a b c d e f Belinda (text adapted from original material) Cole, Crawley: An Illustrated Miscellany, Salisbury, Frith Book Company Ltd, 2004, ISBN 1-904938-74-4.
  11. ^ Peter Gwynne, Georgian England: the Peaceful Years at Home in A History of Crawley, Chichester, Phillimore & Company, 1990, p. 98, ISBN 0-85033-718-6.
  12. ^ Pigot's Directory of Sussex, London & Manchester, Pigot, 1839, p. 681, ISBN WSC13002 .
  13. ^ Crawley High Street in Crawley Borough Council website, Crawley Borough Council, 2007. URL consultato il 3 agosto 2007.
  14. ^ a b Crawley Town Walk in Crawley Borough Council website, Crawley Borough Council, 2007. URL consultato il 3 agosto 2007.
  15. ^ The George Hotel in The George Hotel website, 2007. URL consultato il 3 agosto 2007.
  16. ^ Diocese of Chichester: St John the Baptist, Crawley in A Church Near You website, Oxford Diocesan Publications Ltd, 2007. URL consultato il 13 settembre 2007.
  17. ^ Hudson, T.P. (Ed), Parishes: Crawley in A History of the County of Sussex: Volume 7: The Rape of Lewes, British History Online, 1940. URL consultato il 13 settembre 2007.
  18. ^ St John the Baptist Parish Church, Crawley, West Sussex - 22nd April 2004 in The Roughwood website, Mark Collins, 2007. URL consultato il 12 marzo 2008.
  19. ^ Dove Details in Dove's Guide for Church Bell Ringers website, Sid Baldwin, Ron Johnston and Tim Jackson on behalf of the Central Council of Church Bell Ringers, 24 febbraio 2008. URL consultato il 12 marzo 2008.
  20. ^ David Palmer, A brief history of Maidenbower in Maidenbower Village website, Stuart Cummings, 2003. URL consultato il 6 settembre 2007.
  21. ^ a b c d e f g h i j Fred Gray (ed.), Crawley in the Twentieth Century in Crawley: Old Town, New Town, Paper No. 18, Centre for Continuing Education, University of Sussex, Falmer, University of Sussex, 1983, pp. 8–40, ISBN 0-904242-21-8.
  22. ^ Hudson, T.P. (Ed), Ifield: Economic History in A History of the County of Sussex: Volume 6 Part 3, British History Online, 1987. URL consultato il 3 marzo 2008.
  23. ^ Peter Gwynne, Victorian Prosperity in A History of Crawley, Chichester, Phillimore & Company, 1990, p. 119, ISBN 0-85033-718-6.
  24. ^ a b c Crawley District: Total Population in A Vision of Britain Through Time website, National Statistics, 2001. URL consultato il 2 agosto 2007.
  25. ^ Peter Gwynne, Into the Twentieth Century in A History of Crawley, Chichester, Phillimore & Company, 1990, p. 146, ISBN 0-85033-718-6.
  26. ^ No.37849, p.231 in London Gazette, 10 gennaio 1947. URL consultato il 26 marzo 2010.
  27. ^ a b c d e f Hudson, T.P. (Ed), Crawley New Town in A History of the County of Sussex: Volume 6 Part 3: Bramber Rape (North-Eastern Part) including Crawley New Town, British History Online, 1987. URL consultato il 31 luglio 2007.
  28. ^ a b New Town History in Crawley Borough Council website, Crawley Borough Council, 2005. URL consultato il 31 luglio 2007.
  29. ^ a b c Thomas P. Bennett, Crawley after Thirteen Years in Town & County Planning, XXIX, I, gennaio 1961, pp. 18–20.
  30. ^ First proposed structure plan, 1947 in Nostalgia: A Crawley Observer Supplement, nº 2, 1995, p. 3.
  31. ^ Template:Cite map
  32. ^ a b c d e Hudson, T.P. (Ed), Growth of the New Town in A History of the County of Sussex: Volume 6 Part 3: Bramber Rape (North-Eastern Part) including Crawley New Town, Victoria County History, 1987. URL consultato il 7 agosto 2007.
  33. ^ Janet Treagus, Council wins fight against new neighbourhood in Crawley Borough Council website, Crawley Borough Council, 15 maggio 2007. URL consultato il 21 agosto 2007.
  34. ^ Peter Gwynne, The New Town—Maturity in A History of Crawley, Chichester, Phillimore & Company, 1990, p. 165, ISBN 0-85033-718-6.
  35. ^ a b Coat of Arms in Crawley Borough Council website, Crawley Borough Council, 2007. URL consultato il 1º settembre 2007.
  36. ^ Past Mayors in Crawley Borough Council website, Crawley Borough Council, 2007. URL consultato il 9 aprile 2008.
  37. ^ Crawley Borough Council, Crawley: Official Guide, Wallington, Local Authority Publishing Co. Ltd., 1997.
  38. ^ Final recommendations on the future electoral arrangements for Crawley in West Sussex (PDF), The Boundary Committee for England, 2002. URL consultato il 31 luglio 2007.
  39. ^ a b Tories Take Control in Crawley Observer, Johnston Press Digital Publishing, 5 maggio 2006. URL consultato il 31 luglio 2007.
  40. ^ 10 things about the election in BBC News Website: Election 2006, BBC, 6 maggio 2006. URL consultato il 31 luglio 2007.
  41. ^ Laura Moffatt—Labour Member of Parliament for Crawley in Official website of Laura Moffatt MP, The Labour Party, 2008. URL consultato il 1º aprile 2008.
  42. ^ Laura Moffatt in Guardian.co.uk Politics website, Guardian News and Media Ltd, 2008. URL consultato il 1º aprile 2008.
  43. ^ Office for National Statistics, Census 2001: Key Statistics for urban areas in the South East; Map 3 (PDF), statistics.gov.uk, 2001. URL consultato il 17 aprile 2008.
  44. ^ Crawley Manor Royal: Final Report (PDF) in Crawley Borough Council/BDP/Regeneris Final Report on Manor Royal Industrial Estate, Crawley Borough Council, Building Design Partnership (BDP) and Regeneris Consulting Ltd, maggio 2008, pp. 11. URL consultato il 3 dicembre 2008.
  45. ^ County of West Sussex: Electoral Divisions (PDF) in West Sussex County Council website, West Sussex County Council, 2006. URL consultato il 17 aprile 2008.
  46. ^ Map of Surrey's district and borough councils in Surrey County Council website, Surrey County Council, 8 aprile 2008. URL consultato il 17 aprile 2008.
  47. ^ Geology of Surrey and Sussex, after Woodward (1904), based on Reynolds (1860; 1889) in Geology of Great Britain—an Introduction with Geological Maps (from the website of Southampton University), Ian West and Tonya West, 2008. URL consultato il 1º aprile 2008.
  48. ^ a b Peter Gwynne, Crawley's Site and Situation in A History of Crawley, Chichester, Phillimore & Company, 1990, pp. 3–4, ISBN 0-85033-718-6.
  49. ^ Ifield Mill Pond in Crawley Borough Council website, Crawley Borough Council, 2007. URL consultato il 10 agosto 2007.
  50. ^ Keith Stewart Thomson, American Dinosaurs: Who and What Was First in American Scientist, vol. 94, nº 2, marzo–aprile 2006, p. 209, DOI:10.1511/2006.58.209.
  51. ^ The Discovery of Hylaeosaurus, 1833 in The Linda Hall Library, Kansas City website, Linda Hall Library, 2003. URL consultato il 1º aprile 2008.
  52. ^ Mean Temperature Annual Average, Met Office, 2001. URL consultato il 22 agosto 2007.
  53. ^ Met Office: averages 1971–2000 in Met Office website, Met Office, 2007. URL consultato il 22 agosto 2007.
  54. ^ Crawley Borough Council: Crawley's Neighbourhoods in Crawley Borough Council website, Crawley Borough Council, 2008. URL consultato il 2 aprile 2008.
  55. ^ a b c d e f g h i j k l Hudson, T.P. (Ed), Crawley New Town: Economic History in A History of the County of Sussex: Volume 6 Part 3: Bramber Rape (North-Eastern Part) including Crawley New Town, British History Online, 1987. URL consultato il 3 luglio 2007.
  56. ^ Template:Cite map
  57. ^ Neighbourhood Statistics in National Statistics website, Office of National Statistics, 2007. URL consultato il 7 agosto 2007.
  58. ^ Lowfield Heath St Michael in The Church of England website, The Archbishops' Council, 2007. URL consultato il 31 marzo 2008.
  59. ^ Peter Gwynne, 12 – The New Town: Maturity in A History of Crawley, Chichester, Phillimore & Company, 1990, p. 170, ISBN 0-85033-718-6.
  60. ^ Template:Cite map
  61. ^ Key Figures for 2001 Census: Census Area Statistics in Neighbourhood Statistics website, National Statistics, 2001. URL consultato il 2 agosto 2007.
  62. ^ Horsham District: Total Population in A Vision of Britain Through Time website, National Statistics, 2001. URL consultato il 2 agosto 2007.
  63. ^ Ethnic Group (UV09) dataset in Neighbourhood Statistics website, National Statistics, 2001. URL consultato il 2 agosto 2007.
  64. ^ Ethnic Group (KS06) dataset in Neighbourhood Statistics website, National Statistics, 2001. URL consultato il 2 agosto 2007.
  65. ^ Population Density (UV02)—Crawley Local Authority in Neighbourhood Statistics website, National Statistics, 2001. URL consultato il 2 agosto 2007.
  66. ^ Approximated Social Grade (UV50) in Neighbourhood Statistics website, National Statistics, 2001. URL consultato il 2 agosto 2007.
  67. ^ Approximated Social Grade (UV50)—Broadfield North Ward in Neighbourhood Statistics website, National Statistics, 2001. URL consultato il 2 agosto 2007.
  68. ^ Approximated Social Grade (UV50)—Maidenbower Ward in Neighbourhood Statistics website, National Statistics, 2001. URL consultato il 2 agosto 2007.
  69. ^ Qualifications (UV24)—Crawley Local Authority in Neighbourhood Statistics website, National Statistics, 2001. URL consultato il 2 agosto 2007.
  70. ^ Labour Market ProFile: Crawley in Nomis official labour market statistics, Office for National Statistics. URL consultato il 2 agosto 2007. Data is taken from the ONS annual business inquiry employee analysis and refers to 2005
  71. ^ The Gatwick Diamond in Gatwick Diamond website, West Sussex Economic Partnership, 2007. URL consultato il 2 agosto 2007.
  72. ^ Unemployment (PDF) in Crawley Economic Profile 2004, Crawley Borough Council, 2004. URL consultato il 2 agosto 2007.
  73. ^ Debates for 9 Feb 1989 in House of Commons Hansard, HMSO, 1989. URL consultato il 6 gennaio 2007.
  74. ^ a b c New Towns Act 1946: Reports of the Aycliffe, Crawley, Harlow, Hatfield, Hemel Hempstead, Peterlee, Stevenage and Welwyn Garden City Development Corporations for period ending 31 March 1949, London, Her Majesty's Stationery Office, 1949.
  75. ^ NHS: West Sussex PCT in NHS Choices: West Sussex PCT (list of sites), Department of Health, 2007. URL consultato il 5 settembre 2007.
  76. ^ Locallife Crawley in Locallife Crawley: Business directory, Locallife Ltd, 2007. URL consultato il 5 settembre 2007.
  77. ^ British Airways Holidays: Booking terms and conditions, British Airways Holidays Ltd, 2007. URL consultato il 5 settembre 2007.
  78. ^ About Airmiles, AIRMILES Travel Promotions Ltd, trading as AIRMILES, 2008. URL consultato il 21 marzo 2008.
  79. ^ Propertymall.com: Crawley, County Mall Shopping Centre in www.propertymall.com, MaxiMalls.com Ltd, 2007. URL consultato il 5 settembre 2007.
  80. ^ Christine Ease, The magnetic North in www.propertyweek.com, Property Week, 25 febbraio 2005. URL consultato il 21 agosto 2007.
  81. ^ Shopping in www.countymall.co.uk, Standard Life Property, 2007. URL consultato il 21 agosto 2007.
  82. ^ Town Centre Strategy—Consultation Document (PDF) in Crawley Borough Council website, Crawley Borough Council, 27 aprile 2005. URL consultato il 31 marzo 2008.
  83. ^ Town Centre North, Crawley: Retail Assessment (PDF) in Crawley Borough Council website, Grosvenor Investments Ltd, maggio 2006. URL consultato il 9 settembre 2007.
  84. ^ Roger Bastable, Old Crawley in Then & Now: Crawley, Stroud, Tempus Publishing, 2004, p. 9, ISBN 0-7524-3063-7.
  85. ^ Town Centre North, Crawley Borough Council, 2006. URL consultato il 10 settembre 2007.
  86. ^ Town Centre North, Grosvenor Estates, 2007. URL consultato il 10 settembre 2007.
  87. ^ Town Centre North: Shopping, Grosvenor Estates, 2007. URL consultato il 21 ottobre 2007.
  88. ^ a b Policing Your Neighbourhood: Local Policing in Sussex Police website, Sussex Police, 2008. URL consultato il 22 febbraio 2008.
  89. ^ Sussex Police Online - District Crawley in Sussex Police website, Sussex Police, 2008. URL consultato il 22 febbraio 2008.
  90. ^ Policing Your Neighbourhood—Local Police Stations in Sussex Police website, Sussex Police, 2008. URL consultato il 22 febbraio 2008.
  91. ^ West Sussex Fire & Rescue Service: Contacts, West Sussex County Council, 2008. URL consultato il 22 febbraio 2008.
  92. ^ South East Coast Ambulance Service—About Us in Secamb website, South East Coast Ambulance Service, 2008. URL consultato il 22 febbraio 2008.
  93. ^ Crawley Hospital General Information in NHS website, National Health Service, 2008. URL consultato il 22 febbraio 2008.
  94. ^ Mixed marks for South East trusts in BBC News website, British Broadcasting Corporation, 2007. URL consultato il 22 febbraio 2008.
  95. ^ Thames Water Service Area Map (SWF) in Thames Water website, Thames Water, 2008. URL consultato il 22 febbraio 2008.
  96. ^ National Grid: Distribution Network Operator (DNO) Companies in National Grid website, National Grid, 2008. URL consultato il 22 febbraio 2008.
  97. ^ National Grid: About the Gas Industry in National Grid website, National Grid, 2008. URL consultato il 22 febbraio 2008.
  98. ^ T. P. (ed) Hudson, A History of the County of Sussex: Volume 6 Part 3 – Bramber Rape (North-Eastern Part) including Crawley New Town. Crawley New Town: Public services in Victoria County History of Sussex, British History Online, 1987, pp. 89–91. URL consultato il 18 febbraio 2008.
  99. ^ Jeffrey Green, Peter Allen, Crawley New Town in old photographs, Stroud, Alan Sutton Publishing, 1993, ISBN 0-7509-0472-0.
  100. ^ New Crawley Library to open its doors next week in WSCC Press Release, West Sussex County Council. URL consultato il 10 gennaio 2009.
  101. ^ CBRD In Depth: Road Numbers—How it happened in CBRD website, Chris Marshall, 2001. URL consultato il 31 marzo 2008.
  102. ^ Vic Mitchell, Keith Smith, Southern Main Lines: Three Briges to Brighton, Midhurst, Middleton Press, 1986, p. 4, ISBN 0-906520-35-5.
  103. ^ Vic Mitchell, Keith Smith, Southern Main Lines: Crawley to Littlehampton, Midhurst, Middleton Press, 1986, p. 4, ISBN 0-906520-34-7.
  104. ^ Geoffrey Body, PSL Field Guide: Railways of the Southern Region, Cambridge, Patrick Stephens Ltd, 1984, p. 75, ISBN 0-85059-664-5.
  105. ^ Vic Mitchell, Keith Smith, Southern Main Lines: Crawley to Littlehampton, Midhurst, Middleton Press, 1986, p. 15, ISBN 0-906520-34-7.
  106. ^ West Coastway and Arun Valley: London, East Croydon, Gatwick Airport, Arun Valley & Brighton to Hove, Worthing, Littlehampton, Bognor Regis, Chichester, Portsmouth & Southampton (PDF) in Southern timetable booklet 3 (at Southern website), New Southern Railway Ltd, 2007. URL consultato il 7 aprile 2008.
  107. ^ Brighton Main Line: London, East Croydon, Tonbridge and Redhill to Gatwick Airport, Three Bridges, Crawley and Horsham (PDF) in Southern timetable booklet 2 (at Southern website), New Southern Railway Ltd, 2007. URL consultato il 7 aprile 2008.
  108. ^ Glyn Kraemer-Johnson, John Bishop, Old Town, New Town in Southdown Days, Hersham, Ian Allan Publishing, 2005, pp. 48–55, ISBN 0-7110-3077-4.
  109. ^ Acquisition of Crawley Depot in Go Ahead Group website, Go Ahead Group, 2001. URL consultato il 31 luglio 2007.
  110. ^ Timetables & Route Index in Metrobus Website, Go Ahead Group, 2007. URL consultato il 31 luglio 2007.
  111. ^ Fastway: Phase One Service Launched (PDF) in Fastway, Issue 6, West Sussex County Council, 2003. URL consultato il 31 luglio 2007.
  112. ^ Fastway information and timetable from 27 August 2005 in Fastway leaflet (2005) at West Sussex County Council Roads & Transport website, West Sussex County Council, 2005. URL consultato il 5 settembre 2007.
  113. ^ Peter Gwynne, Into the Twentieth Century in A History of Crawley, Chichester, Phillimore & Company, 1990, p. 147, ISBN 0-85033-718-6.
  114. ^ Peter Gwynne, The New Town—Maturity in A History of Crawley, Chichester, Phillimore & Company, 1990, p. 160, ISBN 0-85033-718-6.
  115. ^ Our History in BAA Gatwick Airport website, BAA plc, 2006. URL consultato il 1º agosto 2007.
  116. ^ The future development of air transport in the UK in Department for Transport website, Department for Transport, 2003. URL consultato il 1º agosto 2007.
  117. ^ Crawley Town Football Club - past and present in Crawley Town Football Club website, 2007. URL consultato il 2 agosto 2007.
  118. ^ Welcome To Crawley RFC in Crawley Rugby Football Club website, 2008. URL consultato il 17 marzo 2008.
  119. ^ Tilgate Forest Golf Centre in Crawley Borough Council website, 2006. URL consultato il 2 agosto 2007.
  120. ^ a b End of an era in Crawley Borough Council website, 2005. URL consultato il 3 agosto 2007.
  121. ^ a b c d Hudson, T.P. (Ed), Crawley New Town: Social and cultural activities in A History of the County of Sussex: Volume 6 Part 3: Bramber Rape (North-Eastern Part) including Crawley New Town, Victoria County History, 1987. URL consultato il 2 agosto 2007.
  122. ^ K2 Crawley in Crawley Borough Council website, 2007. URL consultato il 2 agosto 2007.
  123. ^ Lord Coe opens K2 sports complex in BBC News website, 2006. URL consultato il 3 agosto 2007.
  124. ^ K2 Crawley makes Olympic training camp guide in Crawley Borough Council website, Crawley Borough Council, 3 marzo 2008. URL consultato il 31 marzo 2008.
  125. ^ History Of The Hawth in The Hawth, Crawley website, Crawley Borough Council, 2007. URL consultato il 2 agosto 2007.
  126. ^ Leisure and Culture: Young People in Crawley Borough Council website, 2006. URL consultato il 4 agosto 2007.
  127. ^ Parks and Gardens: Goffs Park in Crawley Borough Council website, Crawley Borough Council, 2007. URL consultato il 9 settembre 2007.
  128. ^ Tilgate Park and Nature Centre in Crawley Borough Council website, Crawley Borough Council, 2007. URL consultato il 9 settembre 2007.
  129. ^ Crawley Museum Centre in 24 Hour Museum website, 2007. URL consultato il 2 agosto 2007.
  130. ^ Listed Buildings in Crawley (PDF) in Crawley Borough Council website: Listed Buildings in Crawley, Crawley Borough Council, 2008. URL consultato il 6 novembre 2008.
  131. ^ Stage two consultation on age of transfer for Crawley schools in Press Releases, West Sussex County Council, 13 gennaio 2002. URL consultato il 31 luglio 2007.
  132. ^ Educational Establishments by Major Town: Crawley in West Sussex Grid for Learning, West Sussex County Council, 2007. URL consultato il 31 luglio 2007.
  133. ^ Adult Educational Centres in West Sussex Grid for Learning, West Sussex County Council, 2007. URL consultato il 31 luglio 2007.
  134. ^ Hudson, T.P. (Ed), Crawley New Town:Further Education in A History of the County of Sussex: Volume 6 Part 3: Bramber Rape (North-Eastern Part) including Crawley New Town, British History Online, 1987. URL consultato il 31 luglio 2007.
  135. ^ Central Sussex College - A New Era in Central Sussex College website, Central Sussex College, 2005. URL consultato il 31 luglio 2007.
  136. ^ Innovative new campus set for Crawley, not Horsham in Bulletin, University of Sussex, 16 giugno 2004. URL consultato il 31 luglio 2007.
  137. ^ West Sussex Record Office, Newspapers in West Sussex (PDF) in Local History Mini-guide to Sources No. 8, West Sussex County Council, 2003. URL consultato il 31 agosto 2007.
  138. ^ Crawley News in MediaUK website, MediaUK, 2007. URL consultato il 31 agosto 2007.
  139. ^ Crawley Times, Johnston Press, 2008. URL consultato il 4 gennaio 2009.
  140. ^ Transmitters in UK Free TV website, UK Free TV, 2007. URL consultato il 31 marzo 2008.
  141. ^ GCap Media plc, Information about Mercury FM in Mercury FM website, 2008. URL consultato il 31 marzo 2008.
  142. ^ Aircheck UK - Sussex in Aircheck website, 2007. URL consultato il 31 agosto 2007.
  143. ^ Gold (Reigate and Crawley) in MediaUK website, MediaUK, 2007. URL consultato il 31 agosto 2007.
  144. ^ BBC Southern Counties Radio in MediaUK website, MediaUK, 2007. URL consultato il 31 agosto 2007.
  145. ^ Ian Miller, Crawley Town Twinning in Crawley Observer, 24 agosto 2006.
  146. ^ Gorillaz: Biography, Gorillaz Partnership, 2005. URL consultato il 18 settembre 2007.
  147. ^ Honorary Degree Citation: The Hon Sir Charles Walter Michael Court (PDF) in Murdoch University website, 22 marzo 1995. URL consultato il 31 marzo 2008.
  148. ^ Crime Library: John George Haigh, Turner Entertainment Digital Network, Inc., 2007. URL consultato il 30 agosto 2007.
  149. ^ Boxing: Ross Minter carries on a boxing tradition in The Argus, Newsquest Media Group, 21 marzo 2001. URL consultato il 30 agosto 2007.
  150. ^ CNN/Sports Illustrated: Kevin Muscat, CNN/Sports Illustrated (an AOL Time Warner company), 2001. URL consultato il 30 agosto 2007.
  151. ^ Southgate plans a party in The Argus, Newsquest Media Group, 12 novembre 1999. URL consultato il 30 agosto 2007.
  152. ^ BBC h2g2: The Cure, BBC, 12 agosto 2005. URL consultato il 30 agosto 2007.
  153. ^ Feeling Their Way to Number One in Crawley News (Reigate, Surrey), East Surrey and Sussex News and Media, 20 febbraio 2008, p. 10, ISSN 0961-4800. URL consultato il 20 febbraio 2008.
  154. ^ House of Commons Hansard Debates for 21 Jul 2005 (pt 27) in United Kingdom Parliament website: Hansard (House of Commons Daily Debates), The Information Policy Division, Office of Public Sector Information, 21 luglio 2005. URL consultato il 17 marzo 2008.
  155. ^ BBC North West Tonight—Dan Walker in BBC North West Tonight website, BBC, 2008. URL consultato il 28 agosto 2008.
  156. ^ The official Faye White website!, 2007. URL consultato il 30 agosto 2007.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Regno Unito Portale Regno Unito: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Regno Unito