Cratos

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Kratos.

Cratos o Kratos (in greco Κρατος, "potenza") nella mitologia greca è la personificazione della Potenza.

Figlio di Stige, una delle Oceanine, e del Titano Pallante, è fratello di Bia (la Forza), di Zelos (l'Ardore) e di Nike (la Vittoria).

Con i fratelli si alleò con Zeus nella lotta contro i Titani. Viene citato insieme a Bia da Eschilo nel Prometeo incatenato, dove viene incaricato di incatenare Prometeo ad una rupe. Inoltre, sempre nella Teogonia, Cratos e Bia accompagnavano Zeus ovunque, come simbolo del suo potere.

Nella cultura di massa[modifica | modifica sorgente]

Il mito di Cratos è ripreso nel personaggio di Kratos, protagonista del videogioco God of War dove invece Kratos libera Prometeo uccidendolo e si schiera dalla parte dei Titani nella lotta contro gli dèi dell'olimpo. Inoltre, questo Kratos è figlio di Zeus e di una mortale, Callisto, non di Pallante e Stige, ed è fratello di Dèimos; nel mito greco, Cratos e Dèimos non avevano né parentela né altro legame.

mitologia greca Portale Mitologia greca: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia greca