Craig Kielburger

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Craig Kielburger nel 2008

Craig Kielbuger (Thornhill, 17 dicembre 1982) è un attivista canadese, fondatore dell'associazione Free the Children.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1995 dopo l'assassinio di Iqbal Masih, bambino ucciso dalla mafia del tappeto pakistana perché si batteva per i diritti dei bambini, decide di raccogliere il testimone e d'impegnarsi con lo stesso obiettivo e fonda assieme al fratello Marc l'associazione Free the Children. È cofondatore di Leaders Today, associazione di formazione alla leadership.
Free the Children attraverso l'attività di volontariato costruisce scuole e offre mezzi di sussistenza a molti bambini. L'associazione al 2007 era presente in 45 paesi e aiutava 40000 bambini.

Craig ha viaggiato in molti paesi tra i quali anche l'Italia dove ha avuto modo d'incontrare nel 1997 l'allora presidente del senato Nicola Mancino e il papa Giovanni Paolo II[1]

Ha avuto modo d'incontrare il presidente degli Stati Uniti, Bill Clinton, con Nelson Mandela, Queen Noor, l'arcivescovo Desmond Tutu, Tenzin Gyatso attuale Dalai Lama e altri.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Nel 2007 è stato nominato membro dell'Ordine del Canada, dal Governatore Generale.[2]
  • Nel 2007 è stato insignito di medaglia d'oro della Camera dei deputati italiana[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ansa, 11 febbraio 1997. URL consultato il 28 novembre 2008.
  2. ^ Sito Governatore Generale lista dei premiati
  3. ^ Articolo su Industriale oggi

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 35288766 LCCN: n98088135

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Biografie