Cracker (gruppo musicale)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cracker
David Lowery in concerto con il gruppo nel 2006
David Lowery in concerto con il gruppo nel 2006
Paese d'origine Stati Uniti Stati Uniti
Genere Alternative rock[1]
Alternative country[1]
Periodo di attività 1991 – in attività
Etichetta Virgin Records
Album pubblicati 18
Gruppi e artisti correlati Camper Van Beethoven
Sito web

I Cracker sono un gruppo musicale alternative rock/country statunitense originario della Virginia.

Si è formato all'inizio degli anni 90 dall'iniziativa di David Lowery, leader dei Camper Van Beethoven a seguito dell'interruzione dell'attività del gruppo, con la collaborazione del chitarrista Johnny Hickman e del bassista Davey Faragher.

Il gruppo ottenne un contratto con la Virgin Records per la realizzazione di un album. Durante le registrazioni dell'album d'esordio impiegò vari batteristi come Jim Keltner, Rick Jaeger e Phil Jones. Il lavoro Cracker uscito nel 1992 ottenne ottime recensioni per il rock chiarristico e dal quale venne estratto il singolo Teen Angst (What the World Needs Now) che raggiunse il primo posto nella modern rock chart di Billboard.[1]

L'anno successivo uscì il seguito Kerosene Hat con il singolo Low, unico brano del gruppo ad entrare nella Top 100 di Billboard con un discreto successo in Gran Bretagna e che permise all'album di ottenere in disco di platino.[1]

Con il terzo lavoro Golden Age del 1996 ci fu un primo cambiamento, Bob Rupe subentrò a Faragher. Il brano più di successo fu I Hate My Generation.

Finito il tour di supporto Lowery si concentrò sulla produzione musicale fondando uno studio di registrazione, il Sound of Music. In questo periodo produsse album di Joan Osborne, Lauren Hoffman e Sparklehorse e co-produsse The Desert Life dei Counting Crows.

Nel 1998 uscì un nuovo album Gentleman's Blues con una formazione a cinque (Lowery, Hickman, Rupe, Kenny Margolis e Frank Funaro alla batteria).

Di li a poco i Camper Van Beethoven si riformarono e Lowery dovette dividersi tra due progetti. Furono pubblicati un live, Traveling Apothecary Show & Revue (2001), un album di inediti, Forever (2002) ed uno di cover Countrysides (2003) primo album uscito non per la Virgin.

Nel 2006 per la Cooking Vinyl uscì Greenland che vide la partecipazione di David Immerglück e Mark Linkous. Dopo un altro live il gruppo pubblicò nel 2008 Sunrise in the Land of Milk and Honey che li riportò nella Top 200 di Billboard. Nel 2009 fecero un tour tra le truppe stanziate in Iraq, dove girarono il video del brano Yalla Yalla (Let's Go).

Nel 2010 hanno effettuato un tour di successo, il Traveling Apothecary Tour, assieme ai riformati Camper Van Beethoven con molte date esaurite.

Formazione[modifica | modifica sorgente]

Precedenti[modifica | modifica sorgente]

Attuale[modifica | modifica sorgente]

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Album in studio[modifica | modifica sorgente]

Album live[modifica | modifica sorgente]

Raccolte[modifica | modifica sorgente]

  • The Virgin Years (1995) con Camper Van Beethoven
  • Garage D'Or (2000) Greatest Hits con rarità
  • Hello, Cleveland! Live at the Metro (2002)
  • Get On With It: The Best of Cracker (2006) Virgin Records greatest hits collection (non autorizzata dal gruppo[2])
  • Greatest Hits Redux (2006) (autorizzata dal gruppo)

Singoli ed EP[modifica | modifica sorgente]

  • Teen Angst (What the World Needs Now) - (1992)
  • Tucson - (1993)
  • Low - (1993)
  • Get Off This - (1994)
  • Euro-Trash Girl - (1994)
  • I Hate My Generation - (1996)
  • Nothing to Believe In - (1996)
  • The Good Life - (1998)
  • The World Is Mine - (1998)
  • Shine - (2002)
  • Merry Christmas, Emily - (2002)
  • Something You Ain't Got - (2006)
  • Give Me One More Chance - (2006)
  • Everybody Gets One For Free - (2006)
  • Turn on Tune in Drop out with Me - (2009)

Partecipazione ad album tributo[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d http://www.allmusic.com/artist/cracker-mn0000780625>
  2. ^ http://www.allmusic.com/album/r819992
musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica