Cowboy coding

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Cowboy coding è un termine utilizzato per descrivere una metodologia di sviluppo del software in cui i programmatori hanno piena autonomia nel controllo della pianificazione del progetto, nella scelta degli algoritmi, degli strumenti di sviluppo e dello stile di programmazione del codice. Un "cowboy coder" può essere uno sviluppatore isolato o parte di un gruppo, ma comunque in assenza di alcuna gestione esterna che controlli gli aspetti di sviluppo del progetto, come la sua natura, la portata, il set di funzionalità.

Il "cowboy coding" può avere connotazioni positive o negative, a seconda delle proprie opinioni sulle mansioni di gestione e di processo formale nello sviluppo del software. Spesso usato come termine dispregiativo dai sostenitori delle metodologie di sviluppo software, è tuttavia rivalutato da programmatori che praticano il loro lavoro all'interno di alcune comunità.

Svantaggi del "cowboy coding"[modifica | modifica wikitesto]

In contesto "cowboy coding", la mancanza nel progetto di metodologie formali di gestione del software possono essere indicativi (anche se non necessariamente) di piccole dimensioni di un progetto o di una sua natura sperimentale.

Progetti software con questi attributi possono presentare:

  • Carenze nella struttura dei rilasci

Il progetto può mancare di uno studio di fattibilità, di stima, pianificazione o attuazione che può causare ritardi di progetto. Improvvise scadenze ed emergenze di rilascio potrebbero favorire la produzione di software con codice sporco e scritto velocemente, in cui gli errori vengono corretti al fine dell' immediata funzionalità e non secondo uno stile pulito e un approccio flessibile e generale. Spesso gli errori corretti in questo modo devono essere ripresi in futuro con maggiore attenzione e maggiore perdita di ulteriore tempo di sviluppo.

  • Sviluppatori inesperti

Il "cowboy coding" è comune a hobbisti o a programmatori ancora studenti i quali possono inizialmente avere familiarità anche minima con le tecnologie, come ad esempio gli strumenti di sviluppo, che il progetto richiede. Ciò può comportare che il tempo necessario per imparare le conoscenze di base possa essere sottovalutato e accorciato causando ritardi successivi ben più gravi nel processo di sviluppo. L'inesperienza può portare anche a non tener conto di norme comunemente accettate, rendendo il codice sorgente di difficile lettura o causare conflitti tra la semantica dei costrutti del linguaggio e il risultato della loro produzione.

  • Requisiti di progettazione incerti

In applicazioni software personalizzate, anche quando si utilizza un ciclo di sviluppo comprovato, possono verificarsi dei problemi con il cliente in materia di requisiti. Il "cowboy coding" può accentuare questo problema poiché spesso non scala i requisiti in un calendario ragionevole, e il cliente trova funzionalità non ancora utilizzabili al momento delle scadenze previste. Allo stesso modo, i progetti con i clienti meno tangibili (progetti sperimentali) possono iniziare con l'immediato sviluppo del codice e non con un'analisi formale dei requisiti di progettazione. Mancanza di analisi di progettazione può portare a scelte tecnologiche errate o insufficienti che, nel caso peggiore, può richiedere un ulteriore sforzo di programmazione e tempo al programmatore, costringendolo a porting di piattaforma o di linguaggio di programmazione.

  • Incompletezza

Molti modelli di sviluppo software utilizzano un approccio incrementale che delinea i prototipi funzionali in ogni fase. Progetti non gestiti possono avere inferiori possibilità di test e iterazione fra le unità di lavoro, lasciando il progetto per lunghi periodi di tempo incompleto.

Vantaggi del "cowboy coding"[modifica | modifica wikitesto]

  • Gli sviluppatori mantengono una formazione libera di ispirazione artistica nell'ambiente di lavoro che possono incoraggiare la sperimentazione, l'apprendimento e la distribuzione gratuita dei risultati.
  • Senza uno sviluppo accurato e un ruolo separato di framework designer, il programmatore, in contrapposizione al project manager, è responsabile per la rimozione delle situazioni di stallo del progetto. Questo può migliorare la velocità di sviluppo.
  • Sviluppatori indipendenti possono iniziare con tecniche di codifica "cowboy coding", per poi passare ad uno sviluppo più razionale in seguito quando le risorse sono maggiori, in vista di una uso commerciale o la creazione di comunità o progetti sostenuti.
  • Piccoli progetti possono essere gravati da pesanti metodologie di gestione del software, il "cowboy coding" rimuove questo onere.
  • Con il "cowboy coding", un progetto a livello amatoriale che con una pesantezza di progetto e pianificazione troppo elaborata e costosa altrimenti non avrebbe possibilità di un futuro, può comunque giungere a buon fine.