Casa di campagna inglese

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Country house)
Kedleston Hall, casa di campagna inglese simbolo del potere aristocratico.

Con il termine casa di campagna inglese (English country house) si intendono edifici di considerevoli dimensioni, che possono essere case o mansions di proprietà di un singolo che possiede le terre attorno alla casa e, solitamente, anche una dimora in città. Spesso le case di campagna sono confuse con le stately homes: la differenza sostanziale tra le due tipologie di abitazione consiste nel fatto che le case di campagna sorgono sempre fuori dal centro cittadino, mentre le stately homes possono essere state costruite anche all'interno delle città. Un esempio noto di stately home è Apsley House, l'abitazione fatta costruire nel centro di Londra, presso Hyde Park, dal duca di Wellington ma con tutte le caratteristiche di una casa di campagna.

Alcune case di campagna, come Kedleston Hall, Blenheim Palace e Holkham Hall sono state edificate come abitazioni simbolo del potere delle famiglie aristocratiche che le possedevano. Con la costruzione di queste maestose residenze si andava a modificare il territorio circostante con la creazione di laghetti artificali, parchi, riserve di caccia. Al contrario altre, come Ascott House, nel Buckinghamshire, vennero intese come residenze di campagna senza impronte di grandezza o esibizione di potere ma esclusivamente come luogo di ritiro.

I tipi di case inglesi L’architettura anglosassone è molto diversa da quella italiana, che infatti agli occhi di un inglese può risultare molto disordinata e poco uniforme. Le case in gran parte della Gran Bretagna infatti sono di tipologie e forme molto simili tra di loro, anche perché esistono leggi molto severe che puniscono qualsiasi tipo di abuso edilizio. Tra le principali tipologie di abitazioni troviamo le Detached house (case distaccate), cioè le case a sé stanti con giardino e le cui mura sono totalmente distaccate dalle case dei vicini, e le SemiDetached House (semi distaccate) che invece hanno un muro in comune e sono appoggiate l’una all’altra. Nel caso la casa distaccata sia particolarmente grande si può arrivare a chiamarla Mansion, una vera e propria villa, spesso abitata dai nobili inglesi, di frequente in campagna. A partire dal 1700 in Inghilterra è poi diffusissima la Terraced house, la tipica casetta a schiera onnipresente in tutte le periferie delle città. Le Terraced houses sono non di rado totalmente identiche l’una all’altra, condividono i muri laterali con le case vicine e sono costruite in lunghe file che producono un piacevole effetto di ordine. Queste case non sono assolutamente care da comprare e sono le tipiche abitazioni della working class inglese. Gli appartamenti vengono chiamati flats, ma anche apartments (quest’ultimo termine viene specialmente usato in america), mentre i condomini sono chiamati apartment towers, blocks of flats oppure tower blocks. Quando una casa si trova all’interno di una fattoria (farm) allora viene chiamata farmhouse, oggi spesso affittate ai turisti in cerca del contatto con la natura. Ci sarebbero moltissime altre tipologie di case, per amor di sintesi ne vogliamo però citare un paio di particolari come la Treehouse, costruita attorno ai rami o al tronco di uno o più alberi, e la Penthouse cioè una abitazione che è costituita dall’ultimo piano di un grattacielo, insomma un attico.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]