Countee Cullen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Countee Cullen

Countee Cullen (New York, 30 maggio 1903New York, 9 gennaio 1946) è stato un poeta statunitense uno dei maggiori autori afro-americani di sempre. Adottato dal reverendo Frederick Ashbury Cullen, da cui ha ereditato il cognome, crebbe nel quartiere Harlem della Grande mela ed ebbe un'educazione cristiana metodista. Nel 1923 si laureò presso l'Università di New York e le sue riflessioni e poesie furono pubblicate sui giornali The Crisis e Opportunity. Fu poi accettato come studente presso l'Università Harvard, nel 1926 decise di visitare l'Europa e specialmente la Francia. Tornato in America nel 1928, conobbe Yolanda Du Bois, la figlia di William Edward Burghardt Du Bois. Morì per un'infezione ai reni.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Poesie[modifica | modifica wikitesto]

  • Color
  • Brown Girl
  • The Black Christ and Other Poems
  • Tableau
  • The Medea and Some Other Poems
  • On These I Stand: An Anthology of the Best Poems of Countee Cullen (1947)
  • My Soul's High Song: The Collected Writings of Countee Cullen (1991)
  • For A Lady I Know
  • The Wise
  • Yet Do I Marvel
  • framework

Prosa[modifica | modifica wikitesto]

  • One Way to Heaven
  • The Lost Zoo
  • My Lives and How I Lost Them

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

  • St. Louis Woman

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 73872159 LCCN: n50019600