Couldn't Be Hotter

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Couldn't Be Hotter
Artista The Manhattan Transfer
Tipo album Live
Pubblicazione 23 settembre 2003
Durata min : s
Dischi 1
Tracce 16
Genere Jazz
Etichetta Telarc
Produttore Tim Hauser
Registrazione Orchard Hall, Tokyo, dicembre 2000
Formati CD
The Manhattan Transfer - cronologia
Album precedente
(2000)
Album successivo
(2004)

Couldn't Be Hotter è un album live del gruppo vocale statunitense The Manhattan Transfer, pubblicato nel 2003 dalla Telarc.

Il disco[modifica | modifica sorgente]

Registrato dal vivo in Giappone alla fine del 2000, l'album contiene in gran parte brani tratti dall'ultimo album in studio dei Manhattan Transfer, The Spirit of St. Louis dedicato a Louis Armstrong, e dal precedente Swing, oltre ad alcune canzoni del repertorio storico del gruppo.

Tracce[modifica | modifica sorgente]

  1. Old Man Mose - (Louis Armstrong, Zilner Randolph) - 2:46
  2. Sing Moten's Swing - (Jon Hendricks, Bennie Moten, Ira Moten) - 3:42
  3. A-Tisket, A-Tasket - (Van Alexander, Ella Fitzgerald) - 3:06
  4. Sugar - (Sidney D. Mitchell, Edna Pinkard, Maceo Pinkard) - 3:41
  5. (Up A) Lazy River - (Sidney Arodin, Hoagy Carmichael) - 5:38
  6. Do You Know What It Means to Miss New Orleans? - (Louis Alter, Eddie DeLange) - 5:32
  7. Stars Fell on Alabama - (Mitchell Parish, Frank Perkins) - 4:32
  8. Gone Fishin' - (Nick Kenny, Charles Kenny) - 5:03
  9. Blue Again - (Dorothy Fields, Jimmy McHugh) - 5:29
  10. Clouds - (Jon Hendricks, Django Reinhardt) - 7:51
  11. Stompin' at Mahogany Hall - (Alan Paul, Spencer Williams) - 3:08
  12. Nothing Could Be Hotter Than That - (Lilian Armstrong) - 6:43
  13. It's Good Enough to Keep (Air Mail Special) - (Charlie Christian, Benny Goodman, Jimmy Mundy, Alan Paul) - 3:14
  14. Don't Let Go - (Jesse Stone) - 4:18
  15. Twilight Zone/Twilight Tone - (Jay Graydon, Bernard Herrmann, Alan Paul) - 4:15
  16. My Foolish Heart - (Ned Washington, Victor Young) - 8:25

Formazione[modifica | modifica sorgente]

Edizioni[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

  • (EN) Couldn't Be Hotter in Discography, Dal sito ufficiale dei Manhattan Transfer. URL consultato il 22-06-2010.
jazz Portale Jazz: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di jazz