Costituzione di Tărnovo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bulgaria

Questa voce è parte della serie:
Politica della Bulgaria











Altri stati · Atlante
Copertina della Costituzione di Tărnovo.
Prima pagina (in russo ed in bulgaro).

La Costituzione di Tărnovo (in bulgaro: Търновска конституция, Tărnovska konstitucija, nome ufficiale bulgaro: Конституция на Българското Княжество, Konstitucija na Bălgarskoto Knjažestvo, in russo: Конституція Княжества Болгарскаго, Konstitucija Knjažestva Bolgarskago) fu la prima costituzione della Bulgaria. Venne adottata il 6 aprile 1879 dall'Assemblea Nazionale Costituente tenuta a Tărnovo come parte della formazione del Principato di Bulgaria.

La costituzione era di carattere borghese-liberale e definiva le funzione e le competenze degli organi centrali dell'autorità statale secondo il principio della separazione dei poteri in ramo esecutivo, legislativo e giudiziario. Vennero inoltre descritte e proclamate le responsabilità ministeriali, l'immunità dei deputati e l'inviolabilità della proprietà privata. La costituzione inoltre includeva una clausola che stabiliva che la chiesa ortodossa bulgara come religione ufficiale dello stato.

Ricorretta nel 1893 e nel 1911, al fine di rafforzare il potere monarchico, la costituzione di Tărnovo rimase in vigore fino al 4 dicembre 1947, quando venne rimpiazzata dalla Costituzione della Repubblica Popolare di Bulgaria.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]