Costanza d'Avalos Piccolomini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Stemma della famiglia d'Avalos

Costanza d'Avalos (... – Napoli, 1575) fu una nobile di origine spagnola appartenente alla famiglia dei D'Avalos.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

era figlia di Innico II d'Avalos, primo marchese del Vasto, e di Lura Sanseverino.

Venne data in sposa al duca di Amalfi Alfonso II Piccolomini.

Diede al marito sette figli:

  • Costanza, morta giovane;
  • Antonio, marchese di Capestrano e conte di Celano (1520-1540);
  • Innico (1523-Roma, 1566), erede del padre;
  • Beatrice (?-1590), Terziaria Francescana;
  • Pompeo (?-Spagna, 3 maggio 1562), vescovo di Lanciano e poi di Tropea;
  • Vittoria (Amalfi, 152…-Napoli, 1587);
  • Giovanni (1530-1590), barone di Scafati.

Fu poetessa e frequentatrice della raffinata corte di Ischia voluta dalla zia Costanza d'Avalos. Nel 1541 si ritirò sull'isola con i figli.

In vecchiaia si ritirò nel convento di Santa Chiara a Napoli, dove morì.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]