Costantino di Braganza

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ducato di Braganza
Braganza
Duchy of Braganza (1640-1910).png

Alfonso I
Ferdinando I
Figli
Ferdinando II
Figli
Giacomo I
Figli
Teodosio I
Figli
Giovanni I
Figli
  • Maria
  • Serafina
  • Teodosio
  • Edoardo
  • Alessandro
Teodosio II
Figli
Modifica

Costantino di Braganza (152814 luglio 1575) fu un principe di Braganza e viceré d'India.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Era figlio di Giacomo di Braganza e della seconda moglie Giovanna di Mendoza.

A diciannove anni venne ricevette da Giovanni III del Portogallo l'incarico di ambasciatore per assistere alla cerimonia battesimale del figlio di Enrico II di Francia.

Nel 1558 la regina reggente Caterina lo nominò governatore dell'India portoghese: Costantino lasciò Lisbona il 7 aprile 1558 e arrivò a Goa il 3 settembre.

Arrivato sul posto, riorganizzò l'amministrazione locale e conquistò Daman, Ceylon e l'isola di Manar[1].

Una prima spedizione guidata da Costantino nel 1560 non riuscì a sottomettere Jaffna; nel giugno 1619 si riuscirono a organizzare due spedizioni, nonostante la forte resistenza da parte di Cankili II: una navale, che si scontrò con i corsari del Malabari, e una di terra guidata da Filippo de Oliveira che riuscì ad ottenere la vittoria definitiva. Con la conquista di Jaffna veniva rafforzato il controllo sulle vie marittime portoghesi[2].

Durante la sua permanenza in India fu protettore di Luís de Camões.

Divenne più tardi anche governatore di Ribeira Grande e Santo Antão.

Fece ritorno in Portogallo dove morì nel 1575 senza moglie e senza figli.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Abeysinghe, T. 'Jaffna Under the Portuguese', p.3
  2. ^ Kunarasa, K 'The Jaffna Dynasty', p. 115

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • obreza de Portugal e do Brasil – Vol. II, page 443. Published by Zairol Lda., Lisbon 1989