Costa Serena

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
M/n Costa Serena
La nave a Venezia nell'agosto 2008
La nave a Venezia nell'agosto 2008
Descrizione generale
Civil Ensign of Italy.svg
Tipo Nave da crociera
Classe Concordia
Proprietario/a Costa Crociere
Costruttori Fincantieri
Cantiere Cantiere navale di Sestri Ponente, (Genova), Italia
Varata 5 agosto 2006
Completata 15 maggio 2007
Entrata in servizio 19 maggio 2007
Caratteristiche generali
Stazza lorda 114.500 tsl
Lunghezza 289.59 m
Larghezza 35,50 m
Propulsione sei motori Wärtsilä diesel 75600 kW
Velocità 20 (velocità di crociera), 23,7 (velocità massima) nodi
Passeggeri 3780
Note
Soprannome "La nave degli dei"
Porto di registrazione Genova

[senza fonte]

voci di navi passeggeri presenti su Wikipedia

Costa Serena è una nave da crociera della compagnia genovese Costa Crociere.

Storia[modifica | modifica sorgente]

È stata costruita dai cantieri navali della Ficantieri di Genova-Sestri Ponente ed è stata consegnata all'armatore il 15 maggio 2007. Ha effettuato la crociera inaugurale il 19 maggio 2007 dal porto francese di Marsiglia.

Madrina della nave è stata l'attrice Marion Cotillard. Anche la cena di gala è stata affidata a mani francesi: il giovane chef Pascal Barbot, tre stelle Michelin, ha realizzato il ricevimento in collaborazione con lo chef italiano Ettore Bocchia.

Incidenti[modifica | modifica sorgente]

2009[modifica | modifica sorgente]

Il 15 maggio 2009 la nave ha perso la propulsione di bordo andando alla deriva per un problema ad un'interruttore del ponte di comando.[senza fonte]

2014[modifica | modifica sorgente]

Il 15 luglio 2014, la nave, durante le operazioni di manovra per l'attracco al porto di Napoli e con il pilota del porto a bordo, ha urtato la nave cisterna "Stella di Lipari" che, al contrario, stava effettuando la manovra di uscita dallo stesso scalo; durante tali manovre, come si è appreso dalla Capitaneria, le due imbarcazioni si sono urtate, riportando danni, tuttavia, di minima entità. La Capitaneria di porto ha avviato gli accertamenti per chiarire la causa dell'incidente; allo stesso tempo, non si registrano problemi per la navigazione all'interno dello scalo.[1][2]

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

I suoi 13 ponti passeggeri sono dedicati alle costellazioni:

La nave dispone di:

  • 1500 cabine totali, di cui 87 all'interno dell'area benessere e 505 con balcone privato, 58 suite tutte con balcone privato e altre 12 suite all'interno dell'area benessere;
  • Samsara Spa, tra le più grandi aree benessere esistenti su una nave da crociera (6 000 ) con cabine ad accesso diretto e il Ristorante Samsara, che offre menu equilibrati all'insegna del benessere;
  • dispone inoltre di 5 vasche idromassaggio, che, con i loro 55 mq, sono le più grandi vasche che ci sono su una nave Costa.

Possiede

La Serena che passa davanti al centro storico di Dunbrovnik (Croazia) nel 2008

4 piscine di cui 2 dotate di copertura semovente di cristallo, una a poppa e una al centro della nave. L'area piscina centrale è dotata di un maxi schermo cinematografico di 18 mq, che grazie alla sua luminosità offre video e intrattenimento anche in pieno giorno.

Per quanto riguarda gli svaghi Costa Serena offre un teatro disposto su tre piani, il Teatro Giove, un simulatore di guida gran premio, una discoteca, una biblioteca, sale da ballo, il casinò, lo Squok Club per i bambini e il Teen zone per i ragazzi. Gli interni di Costa Serena sono disegnati dall'architetto americano Joe Farcus.

La nave è stata usata per l'ambientazione del film Natale in crociera nel 2007.

Inoltre, nel 2009, su Costa Serena è stato girato il documentario Cruise Ship Diaries (tradotto in Italiano vite da crociera).

Murata della Serena.

Navi gemelle[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ http://ilmattino.it/NAPOLI/CRONACA/molo-beverello-collisione-costa-serena-nave-serbatoio/notizie/798886.shtml
  2. ^ Foto danno a Costa Serena. URL consultato il 24 luglio 2014.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]