Cospaia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cospaia
frazione
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Umbria-Stemma.svg Umbria
Provincia Provincia di Perugia-Stemma.png Perugia
Comune San Giustino (Italia)-Stemma.png San Giustino (Italia)
Territorio
Coordinate 43°33′34″N 12°10′15″E / 43.559444°N 12.170833°E43.559444; 12.170833 (Cospaia)Coordinate: 43°33′34″N 12°10′15″E / 43.559444°N 12.170833°E43.559444; 12.170833 (Cospaia)
Altitudine 357 m s.l.m.
Abitanti
Altre informazioni
Cod. postale 06016
Prefisso 075
Fuso orario UTC+1
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Cospaia

Cospaia è una frazione del comune di San Giustino (PG).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Repubblica di Cospaia.

Cospaia è stata per diversi secoli una minuscola repubblica indipendente, posta fra lo Stato della Chiesa e la Repubblica di Firenze (poi il Granducato di Toscana). Ottenne, inaspettatamente, l'indipendenza nel 1441, quando papa Eugenio IV, impegnato nella lotta con il Concilio di Basilea, cedette il territorio di Sansepolcro alla Repubblica di Firenze. Per errore, nella designazione del confine, una piccola striscia di terreno non venne inclusa nel trattato che delimitava i confini, e i relativi abitanti dichiararono prontamente l'indipendenza.[1]

Gli abitanti fecero tesoro della situazione e ne approfittarono per sviluppare fra i primi in Italia la coltivazione del tabacco. Tuttora, alcune varietà di tabacco vengono definite con il nome di cospaia.

Dopo diversi secoli di esistenza, il 26 giugno 1826, ottenuto un atto di sottomissione da parte di quattordici rappresentanti del territorio, venne a far parte dello Stato della Chiesa.

Economia e manifestazioni[modifica | modifica wikitesto]

L'importanza della coltivazione del tabacco è in calo, a causa della diminuzione degli aiuti economici forniti dagli enti governativi agli agricoltori. Rimangono comunque le tipiche strutture poste a servizio delle aziende come i vari essiccatoi sparsi nel suo territorio.

In giugno, si tiene la Festa della repubblica di Cospaia, per commemorare la fine dell'indipendenza.

Monumenti e luoghi d'arte[modifica | modifica wikitesto]

  • Chiesa parrocchiale della confraternita, con una iscrizione in latino sulla porta d'ingresso: Perpetua et firma libertas, con riferimento all'indipendenza del passato
  • Torre di Cospaia (XIV secolo)
  • Villa Giovagnoli-Liuti (XVIII secolo), tipico esempio di villa padronale con annessa casa colonica testimonianza di un passato legato alla coltivazione del tabacco cui rimane traccia nell'adiacente essiccatoio.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ascani A., "Cospaia. Storia inedita della singolare Repubblica", Città di Castello, 1963

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]