Corydoras aeneus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Corydoras bronzeo
Corydoras aeneus.jpg
Stato di conservazione
Status none NE.svg
Specie non valutata
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Classe Actinopterygii
Sottoclasse Neopterygii
Infraclasse Teleostei
Ordine Siluriformes
Famiglia Callichthyidae
Genere Corydoras
Specie C. aeneus
Nomenclatura binomiale
Corydoras aeneus
(Gill, 1858)
C. aeneus albino

Corydoras aeneus (Gill, 1858), conosciuto comunemente come Corydoras bronzeo è un pesce tropicale d'acqua dolce, appartenente alla famiglia Callichthyidae.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Questa specie ha un areale ampio, che si estende dalla Colombia al nord dell'Argentina[1]. Vive in zone con fondali molli, sabbiosi o fangosi, ed è comune in zone dalla corrente non troppo intensa, in particolare nel bacino del Rio de la Plata[2]. È molto diffuso nel Pantanal[3].

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Presenta un corpo compresso sull'addome e sui lati, che raggiunge una lunghezza massima di 7,5 cm[2].

La testa ha il profilo abbastanza arrotondato, la bocca, provvista di barbigli, è rivolta verso il fondo. La pinna caudale è giallastra e biforcuta, e, come le altre pinne e il corpo, non presenta né macchie ne striature scure[2]. La colorazione è rosata, spesso con sfumature gialle e rossastre, tendente al marrone scuro su una fascia che attraversa il dorso e su parte della testa.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Comportamento[modifica | modifica wikitesto]

È una specie prevalentemente notturna che vive in gruppi, spesso anche abbastanza ampi, e trascorre la maggior parte del suo tempo sul fondale in cerca di cibo. Ogni tanto risale in superficie, dove è capace di assorbire ossigeno dall'intestino[2].

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

Come gli altri Corydoras è una specie onnivora, che trova il cibo sul fondale. La sua dieta comprende sia piante che invertebrati come insetti, crostacei e vermi, in particolare anellidi[4].

Riproduzione[modifica | modifica wikitesto]

La riproduzione avviene durante la stagione delle piogge; in questo momento le femmine sono facilmente distinguibili dai maschi perché hanno il ventre decisamente più ingrossato. Le uova (fino a 200), fecondate mentre si trovano tra le pinne ventrali della femmina, vengono deposte su rocce o sulla vegetazione acquatica, talvolta su legno, e impiegano fino a 5 giorni per schiudersi[5].

Acquariofilia[modifica | modifica wikitesto]

È la specie di Corydoras più conosciuta e diffusa negli acquari di tutto il mondo; ne sono state selezionate molte varietà, sia albine[6] che con le pinne allungate. Va allevato in gruppi e si riproduce facilmente in cattività.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Fisch-Muller, S., p. 294
  2. ^ a b c d (EN) Corydoras aeneus (Gill, 1858) in FishBase. URL consultato il 19 agosto 2014.
  3. ^ Charles W. Heckman, p. 285
  4. ^ (EN) Food items reported for Corydoras aeneus in FishBase. URL consultato il 19 agosto 2014.
  5. ^ (EN) Reproduction of Corydoras aeneus in FishBase. URL consultato il 19 agosto 2014.
  6. ^ A. Mancini, p. 110

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Fisch-Muller, S., Loricariidae-Ancistrinae (Armored catfishes) in Roberto E. Reis, Sven O. Kullander, Carl J. Ferraris (a cura di), Check List of the Freshwater Fishes of South and Central America, Porto Alegre, EDIPUCRS, 2003, ISBN 85-7430-361-5.
  • (EN) Charles W. Heckman, The Pantanal of Poconé: Biota and Ecology in the Northern Section of the World's Largest Pristine Wetlan, Springer Science & Business Media, 1998, ISBN 0-7923-4863-X.
  • A. Mancini, Acquario: Il manuale completo, Giunti, 2011, ISBN 978-88-440-3916-5.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci