Corvina veronese

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La Corvina veronese è un vitigno autoctono del territorio di Verona e base fondamentale per i vini della Valpolicella tra i quali il più famoso Amarone della Valpolicella. Nella composizione degli uvaggi può essere presente nella misura dal 45% al 95%.

Caratteristiche ampelografiche[modifica | modifica sorgente]

  • Portamento semieretto
  • Foglia media, pentalobata, con seno peziolare a lira o a U leggermente aperto.
  • Grappolo medio, con peso di circa 200 – 250 grammi, cilindrico – piramidale, alato.
  • Acino di medie dimensioni, ellissoideo, buccia spessa e consistente, blu – nera, pruinosa.

Fenologia e caratteristiche agronomiche[modifica | modifica sorgente]

La Corvina è varietà a germogliamento tardivo e maturazione medio tardiva (fine settembre – inizio ottobre). La vigoria è buona e la produttività costante; caratteristica specifica del vitigno è la scarsa fertilità delle gemme basali del tralcio, pertanto la Corvina necessita di forme di allevamento con rinnovo annuale del tralcio e potatura lunga. Mediamente sensibile alle crittogame della vite ma notevolmente sensibile allo stress idrico e alle scottature da sole degli acini. Buona l’attitudine delle uve all’appassimento.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Non si conoscono le origini precise della Corvina, ma le prime notizie sulla sua coltivazione in Valpolicella sono riportate dal Pollini nel 1824. Sicuramente è un vitigno legato alla viticoltura veronese fin dall’antichità, essendo la varietà principale sia dell’uvaggio Valpolicella che del Bardolino.

Selezione clonale[modifica | modifica sorgente]

Considerando le antiche origini della Corvina abbiamo una notevole variabilità genetica che ha permesso di selezionare numerosi cloni. Oggi riconosciute sono le selezioni clonali: Rauscedo 6, ISV-CV 7, ISV-CV 13, ISV-CV 48, ISV-CV 78, ISV-CV 146. Tra queste le più diffuse, per le apprezzate attitudini enologiche, sono ISV-CV 7, ISV-CV 48 e, in misura minore, ISV-CV 13.

Portinnesti[modifica | modifica sorgente]

Ottima l’affinità d’innesto con Kober 5BB, SO4 e 420A; buona con 1103P, 140 Ru e 41B.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]