Coruscant

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Coruscant
Fotogramma di Guerre stellari
Fotogramma di Guerre stellari
Tipo Pianeta
Saga Guerre stellari
Ideatore
Appare in
Caratteristiche immaginarie
Capo Cancelliere Palpatine
Sistema Coruscant Prime
Regione Mondi Centrali
Capitale Galactic City
Dimensioni Ø 12.240 km
Abitanti
  • 1 trilione (fonti letterarie)
  • Da centinaia di trilioni a diversi quadrilioni (fonti cinematografiche)
Razze Taung (Razza originale, estinta), Varie
Lingue Galattico Standard
Terreno Urbano, completamente edificato. 29% ghiacciato
Distanza dal nucleo 10.000 anni luce
Periodo rotazione 24 ore
Periodo rivoluzione 368 giorni (Ridotti a 212 giorni dopo che gli Yuuzhan Vong hanno spostato il pianeta più vicino al sole)
Satelliti 4 (due lune vennero distrutte dagli Yuuzhan Vong) e vari satelliti artificiali considerabili come lune[1]
« Coruscant… Tutto il pianeta è un'immensa città. »
(Ric Olié)

Coruscant (Pronunciato: Corussant) è un pianeta immaginario della saga fantascientifica di Guerre stellari. Questo pianeta è stato ispirato dal pianeta immaginario Trantor dell'universo di Isaac Asimov delle Fondazioni.

Viene quasi all'unanimità considerato il centro nevralgico della Galassia. Esso fu sede nel corso del tempo della Vecchia Repubblica, dell'Impero Galattico, della Nuova Repubblica e dell'Impero degli Yuuzhan Vong. È inoltre il centro di navigazione della Galassia, essendo le sue coordinate iperspaziali (0,0,0). Da qui deriva la designazione militare di "Triplo Zero"[2]. La sua posizione e la sua popolosità lo rendono il centro delle più importanti rotte commerciali, oltre che il pianeta più ricco e influente della Galassia.

Origine del nome[modifica | modifica sorgente]

Il nome deriva dal Latino "coruscans, -antis", participio presente di "coruscare" ("brillare") e significa "brillante", in riferimento al suo aspetto notturno visto dallo spazio.

Aspetto[modifica | modifica sorgente]

L'intera superficie di Coruscant è un'immensa città, che si è andata costruendo e rinnovando su sé stessa durante migliaia e migliaia di anni. Nuovi edifici vengono costruiti su quelli vecchi ad un ritmo incessante, lasciando sostanzialmente nessun tratto di terreno esposto. Questo ha senza dubbio favorito lo sviluppo, nei livelli inferiori, di un'intricata rete criminale con tutte le conseguenze che essa ha portato con sé. Nei livelli superiori sono invece situati gli uffici governativi, le zone residenziali più ricche, le zone commerciali e naturalmente la famosa cupola del Senato Galattico. In media i grattacieli che ricoprono la superficie di Coruscant sono alti da 4.500 ai 6.000 metri ed occupano una superficie di qualche ettaro.

L'ufficio del Cancelliere Supremo Palpatine è situato nei Palazzi Senatoriali, il cui ingresso è caratterizzato da grandi corridoi colonnati; l'ufficio è un'ampia sala circolare rivestita tutta in prezioso tessuto rosso e imbellita da statue e fioche lampade acquistate dal Cancelliere nei suoi numerosi viaggi per la galassia. Nella parte più importante della sala vi è situata la grande scrivania di Palpatine e dietro vi è una lunghissima ed ampia vetrata che mostra il panorama urbano della città e simboleggia come le decisioni del Senato ricadano sull'intero Sistema. Questa vetrata verrà distrutta durante lo scontro tra Mace Windu e Darth Sidious, nel quale il Signore dei Sith uccide il Jedi con potenti cariche elettriche, capacità data dalla sua grande conoscenza del Lato Oscuro della Forza. Vicino ai Palazzi Senatoriali vi è anche l'appartamento della Senatrice Padmé. Ovviamente la vita non è particolarmente facile neanche nei livelli superiori. Il traffico incessante dei suoi trilioni di abitanti crea un caos sostanzialmente continuo, nonché un notevole tasso d'inquinamento, per combattere il quale sono stati posti numerosi depuratori in orbita attorno al pianeta. Un altro grave inconveniente a cui gli ingegneri hanno dovuto porre rimedio è stato l'approvvigionamento d'acqua degli abitanti, per il quale sono state costruite condutture attraverso le quali viene pompato ghiaccio solido proveniente dalle calotte polari, nelle quali è conservata sostanzialmente tutta l'acqua presente sul pianeta. Sono state anche costruiti degli ecosistemi artificiali in enormi edifici disseminati per il pianeta.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Molti xenoarcheologi ritengono che Coruscant sia stata la prima culla della razza umana, ma non sono ancora in possesso di una prova innegabile. Ciò che invece pare attestato, è l'anno in cui Coruscant avrebbe assunto l'aspetto di pianeta-città che oggi conosciamo. Questo sarebbe avvenuto attorno al 100.000 BBY. Inoltre Coruscant sarebbe stato il luogo di nascita delle razze ormai scomparse Zhell e Taung. Nessuna delle due riuscì mai a sviluppare una tecnologia per il viaggio spaziale e si dispersero successivamente senza mai lasciare il pianeta.

Nel 25.000 BBY Coruscant fu il luogo in cui venne firmata la prima Costituzione Galattica e quindi il luogo di nascita della Repubblica Galattica. Questo fa supporre che Coruscant fosse all'epoca il pianeta più ricco ed influente della galassia.

Esso fu inoltre il primo luogo interessato dal colpo di stato di Palpatine, che vide sorgere un Impero da ciò che era stato fino ad allora una Repubblica, successivamente chiamata Vecchia Repubblica, ed i Jedi trasformati da protettori della galassia in criminali da eliminare. Il Tempio Jedi fu teatro dell'eradicamento dell'Ordine, che prese il nome di "Grande Purga", alla quale pochissimi Jedi sopravvissero.

Durante il periodo imperiale, sotto il dominio di Palpatine, il pianeta assunse un aspetto quasi spettrale. La sagoma del Palazzo Imperiale, di forma piramidale, dominava su tutto il pianeta. L'Imperatore fece costruire migliaia di impianti di sorveglianza, e diversi scudi energetici vennero posti in orbita attorno al pianeta. Nei punti in cui questi scudi si sovrapponevano,avevano luogo tremende tempeste. Un'altra delle novità introdotte da Palpatine e dai suoi ingegneri furono degli enormi droidi costruttori, delle dimensioni di un grattacielo, utilizzati per ingoiare letteralmente gli edifici vecchi e fatiscenti, riciclarne i materiali e costruire nuovi edifici.

Dopo la morte di Palpatine e la fine dei signori della guerra che si succedettero dopo di lui alla guida di un impero allo sbando, la Nuova Repubblica nata dalle vittorie dell'Alleanza Ribelle riportò il pianeta al suo antico splendore, rieleggendolo a punto nevralgico della Galassia.

Apparizioni[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Coruscant: Centro dell'impero. Da Wizards.com.
  2. ^ (EN) Coruscant.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Guerre stellari Portale Guerre stellari: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Guerre stellari