Cortaccia sulla Strada del Vino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cortaccia sulla Strada del Vino
comune
(IT) Cortaccia sulla Strada del Vino
(DE) Kurtatsch an der Weinstraße
Cortaccia sulla Strada del Vino – Stemma
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Coat of arms of Trentino-South Tyrol.svg Trentino-Alto Adige
Provincia Stemma Südtirol.svg Bolzano
Amministrazione
Sindaco Martin Fischer (SVP) dal 16/05/2010
Territorio
Coordinate 46°19′00″N 11°13′00″E / 46.316667°N 11.216667°E46.316667; 11.216667 (Cortaccia sulla Strada del Vino)Coordinate: 46°19′00″N 11°13′00″E / 46.316667°N 11.216667°E46.316667; 11.216667 (Cortaccia sulla Strada del Vino)
Altitudine 333 m s.l.m.
Superficie 29,41 km²
Abitanti 2 254[1] (31-12-2010)
Densità 76,64 ab./km²
Frazioni Corona (Graun), Favogna di Sopra (Oberfennberg), Hofstatt, Niclara (Entiklar), Penone (Penon)
Comuni confinanti Coredo (TN), Egna, Magrè sulla Strada del Vino, Roverè della Luna (TN), Termeno sulla Strada del Vino, Ton (TN), Tres (TN), Vervò (TN)
Altre informazioni
Cod. postale 39040
Prefisso 0471
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 021024
Cod. catastale D048
Targa BZ
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Cl. climatica zona E, 2 910 GG[2]
Nome abitanti Cortaccensi (IT); Kurtatscher (DE)
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Cortaccia sulla Strada del Vino
Il territorio comunale
Il territorio comunale
Sito istituzionale

Cortaccia sulla Strada del Vino (Kurtatsch an der Weinstraße in tedesco) è un comune italiano di 2.249 abitanti della provincia autonoma di Bolzano.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Cortaccia viene nominata la prima volta nell'anno 1191 nella cosiddetta “lettera di Vigilio“.

L'origine del nome di Cortaccia è considerata dagli esperti, confrontando la denominazione della località con il termine latino di Cors, cortis per "corte", come un insieme di case coloniche preesistenti più elevate. Reperti archeologici in loco testimoniano che la zona era abitata già nel Mesolitico.

Dopo il periodo di occupazione da parte dei Romani, la zona secondo una tradizione corrente fu convertita da San Vigilio (340-400) alla fede cristiana.

Il campanile della chiesa romanica, santuario meta di pellegrinaggio, venne costruito intorno al 1300 da San Vigilio.

Cortaccia appartenne fino alla fine della prima guerra mondiale alla circoscrizione giudiziaria del Tribunale di Egna e faceva parte del distretto di Bolzano.

Nel 1946 il paese, aggregato nel 1927 dal regime fascista alla circoscrizione trentina, è tornato dalla Provincia autonoma di Trento alla Provincia autonoma di Bolzano in seguito all'accordo De Gasperi-Gruber.

Toponimo[modifica | modifica sorgente]

Il toponimo è attestato già dal IV secolo come "Curtacium, Kurtazo, Cortazum, Cortezum, Curtacia, Curtatschum" e deriva dal latino curtis ("corte") con un suffisso -aceus, con il significato di "luogo fatto a corte, circondato da muri".[3]

Stemma[modifica | modifica sorgente]

Lo stemma mostra una cornetta d’oro da postiglione, con nappe dorate, su sfondo azzurro; agli angoli sono poste quattro stelle dorate a sei punte. La cornetta indica che il villaggio è stato una stazione di posta; le quattro stelle simboleggiano i quattro villaggi presenti nel comune. Lo stemma è stato adottato nel 1967.[4]

Società[modifica | modifica sorgente]

Ripartizione linguistica[modifica | modifica sorgente]

La popolazione, al censimento del 2011, è per la sua quasi totalità di madrelingua tedesca:

 % Ripartizione linguistica (gruppi principali)
Fonte: Astat Censimento della popolazione 2011 - Determinazione della consistenza dei tre gruppi linguistici della Provincia Autonoma di Bolzano-Alto Adige - giugno 2012
96,25% madrelingua tedesca
3,36% madrelingua italiana
0,38% madrelingua ladina

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica sorgente]

Il paese si trova lungo la Strada del Vino dell'Alto Adige, un percorso pubblicizzato con appositi cartelli, lungo il quale insistono valori naturali, culturali e ambientali, vigneti e cantine di aziende agricole singole o associate aperte al pubblico.

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[5]

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
2005 2010 Oswald Schiefer SVP Sindaco
2010 in carica Martin Fischer SVP Sindaco

Note[modifica | modifica sorgente]

Stemma di Cortaccia sulla Strada del Vino
  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF) in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ AA.VV., Nomi d'Italia. Novara, Istituto Geografico De Agostini, 2004
  4. ^ (EN) Heraldry of the World: Kurtatsch
  5. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • (DE) Franz Hauser et al., Kurtatsch und sein Gebiet im Wandel der Zeit. Ein Heimatbuch, Bressanone: Athesia, 1995
  • (DE) Othmar Parteli, Die Katakombenschullehrerin Angela Nikoletti, 1905-1930. Ein Faschismus-Opfer aus Kurtatsch, Bolzano: Athesia, 2002. ISBN 88-8266-161-X
  • (DE) Martin Schweiggl, Joseph Vigil Schweiggl: Schützenkommandant von anno 1809. 50 Jahre Schützenkompanie Kurtatsch 1959-2009, Bolzano: Athesia, 2009. ISBN 9788882666545

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Alto Adige Portale Alto Adige: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Alto Adige