Corrientes

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Corrientes
città
Corrientes – Veduta
Localizzazione
Stato Argentina Argentina
Provincia Bandera de la Provincia de Corrientes.svg Corrientes
Dipartimento Capital (Corrientes)
Amministrazione
Sindaco Carlos José Vignolo
Territorio
Coordinate 27°28′S 58°49′W / 27.466667°S 58.816667°W-27.466667; -58.816667 (Corrientes)Coordinate: 27°28′S 58°49′W / 27.466667°S 58.816667°W-27.466667; -58.816667 (Corrientes)
Altitudine 62 m s.l.m.
Superficie 500 km²
Abitanti 328 669 (2001)
Densità 657,34 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale W3400
Prefisso +54 3783
Fuso orario UTC-3
Nome abitanti Correntino
Cartografia
Mappa di localizzazione: Argentina
Corrientes
Sito istituzionale

Corrientes è la capitale della provincia omonima, nell'Argentina nord-orientale. La città sorge sulla riva orientale del fiume Paraná, a circa 1.000 km da Buenos Aires e a 300 km da Posadas, lungo la Ruta Nacional 12. La città ha una popolazione di quasi 330.000 abitanti.

Informazioni sulla città[modifica | modifica sorgente]

Corrientes, come capitale provinciale, è la città più importante della provincia, il suo principale centro economico, ed è sede delle istituzioni e degli uffici governativi.

Nella città convivono l'architettura moderna e quella di epoca coloniale, con numerose chiese. I viali della città sono decorati da alberi di erythrina, jacaranda e aranci. Vi si svolge una delle più grandi sfilate di carnevale del paese.

La temperatura media annuale è di 20 °C, con medie massime e minime rispettivamente di 33 °C e 10 °C. Le precipitazioni annuali si aggirano intorno ai 1.200 mm.

Trasporto[modifica | modifica sorgente]

Il Ponte General Belgrano attraversa il Paraná, che costituisce il confine naturale con la provincia del Chaco. Sull'altra sponda del fiume sorge Resistencia, la capitale del Chaco. Ad ovest della città, a monte lungo il Paraná, fra il Paraguay e l'Argentina, è situata la diga di Yacyretá, uno dei più grandi generatori idroelettrici del mondo.

La città è servita dall'aeroporto Piraginé Niveyro (codice CNQ), distante 5 km dal centro.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Nel 1516 Juan Díaz de Solís comandò la prima spedizione che raggiunse la regione, popolata principalmente dagli indigeni Guaraní, ma la spedizione fu attaccata e Solís perse la vita nella battaglia.

L'esploratore Sebastiano Caboto fondò nel 1527 il forte Sancti Spiritu lungo il Paraná, e nel 1536 Pedro de Mendoza si spinse ancora più a nord, a monte lungo il fiume, in cerca delle Sierras de la Plata ("Montagne dell'Argento").

Juan Torres de Vera y Aragón fondò il 3 aprile 1588 San Juan de Vera de las Siete Corrientes ("San Giovanni di Vera delle Sette Correnti"), successivamente abbreviato a Corrientes. Le "sette correnti" si riferiscono alle sette penisole situate sulla riva del fiume in questa zona, che davano luogo a correnti che rendevano ardua la navigazione del fiume lungo questo tratto.

Nonostante ciò, la sua posizione fra Asunción, attuale capitale del Paraguay, e Buenos Aires rese la città un importante punto di transito, specialmente per il terreno su cui sorge, posto a 55 metri sul livello del fiume, e dunque al riparo dal pericolo d'inondazioni.

Nel 1615 i Gesuiti si stabilirono nelle vicinanze del fiume Uruguay. Nel 1807 la città resistette all'invasione britannica. Durante la Guerra d'Indipendenza Argentina fu costantemente in conflitto con il governo centralista di Buenos Aires, ma la Guerra della Triplice Alleanza unì le fazioni dopo che la città fu attaccata dalle forze paraguaiane nel 1865.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]