Corpo di Auer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Aspirato midollare in un caso di leucemia mieloide acuta che mostra numerosi corpi di Auer in diversi blasti.

I corpi di Auer sono raggruppamenti di materiale granulare azzurrofilo che formano aghi allungati visibili nel citoplasma di blasti leucemici. Possono essere osservati nei blasti leucemici di leucemia mieloide acuta M2 e M3 e nella sindrome mielodisplasica. Sono composti da lisosomi fusi e contengono perossidasi, enzimi lisosomiali, e grandi inclusioni cristalline.

Essi permettono anche di distinguere le sindromi mielodisplasiche pre-leucemiche: l'anemia refrattaria con eccesso di blasti di tipo 2, o AREB 2 (in cui sono presenti corpi di Auer), da AREB 1 (in cui sono assenti).

Eponimo[modifica | modifica sorgente]

Queste inclusioni citoplasmatiche sono così chiamate in onore di John Auer, un fisiologo americano (1875-1948) [1].

Immagini[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ John Auer, Some hitherto undescribed structures found in the large lymphocytes of a case of acute leukaemia in American Journal of the Medical Sciences, vol. 131, 1906, pp. 1002–1015, DOI:10.1097/00000441-190606000-00008, ISSN 00029629.
medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina