Corona imperiale d'India

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La corona imperiale d'India

La corona imperiale d'India era la corona dell'imperatore d'India durante il Raj Britannico.

La corona è stata realizzata per Giorgio V del Regno Unito ed è stata indossata per la prima volta a Delhi nel 1911. La necessità di costruire una corona derivò dal fatto che la legge vieta alle corone britanniche di uscire dal Regno Unito.

Giorgio V, in India, non è stato incoronato perché l'arcivescovo di Canterbury riteneva sconveniente celebrare un rito cristiano in un luogo a maggioranza non cristiana. Il re, perciò, entrò a Delhi già con la corona in testa.

La gioielleria di corte, la Garrard & Co, realizzò la corona al costo di 60.000 sterline. Pesa 970 grammi ed è arricchita con smeraldi, rubini, zaffiri e 6.100 diamanti. La corona non è stata indossata dai sovrani successivi.

Analogamente alle altre corone britanniche, la corona imperiale d'India consiste di un circolo d'oro sormontata da quattro croci e quattro gigli. È l'unica corona di un sovrano britannico ad avere otto archetti. La ragione di ciò è che, le norme che regolamentano le corone inglesi, specificano due archetti per un principe, quattro per un re ed otto per un imperatore. Attualmente è custodita presso la Torre di Londra.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Regno Unito Portale Regno Unito: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Regno Unito