Corona della regina madre

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La corona della regina Elisabetta, detta anche corona della regina madre, è una corona realizzata per Elizabeth Bowes-Lyon, consorte del re Giorgio VI del Regno Unito, in occasione della loro incoronazione nell'abbazia di Westminster nel 1937. Si tratta della prima corona britannica ad essere realizzata in platino.

La corona è stata costruita da Garrard & Co a Londra, da tempo produttore delle corone reali inglesi, ed è in parte ispirata alla corona della regina Maria, moglie di Giorgio V. La corona è costituita da quattro archetti, a differenza degli otto tradizionali, i quali si possono staccare per indossare solamente il circolo, ed è decorata con pietre preziose, in particolare dal diamante da 105 carati (21 grammi) Koh-i-Noor. Inoltre contiene un diamante da 17 carati donato alla regina Vittoria dal sultano dell'impero ottomano nel 1856.

Dopo la morte di Giorgio VI la regina smise di indossare la corona completa, ma indossò il circolo all'incoronazione di sua figlia, Elisabetta II, nel 1953.

La corona, completa degli archetti, è stata posta sulla bara della regina madre durante il suo funerale nel 2002. Attualmente è esposta nella Torre di Londra.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Regno Unito Portale Regno Unito: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Regno Unito