Cornelis Richard Anton van Bommel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cornelius Richard Anton van Bommel

Cornelius Richard Anton van Bommel (Leida, 5 aprile 17907 aprile 1852) è stato un arcivescovo cattolico tedesco, fu vescovo di Liegi.

Di famiglia olandese, venne educato al collegio di Willingshegge presso Münster, e successivamente passò alla scuola superiore di Borght. Contro una strenua opposizione dei familiari, entrò nel seminario di Münster e venne ordinato sacerdote nel 1816 dal vescovo Gaspard Droste de Vischering.

Al suo ritorno in Olanda, egli fondò un collegio per ragazzi a Hageveld, presso Haarlem. Il collegio venne successivamente chiuso nel 1825 a seguito del decreto reale che subordinava tutte le istituzioni scolastiche al controllo dello stato. Il re Guglielmo offrì ad ogni modo a van Bommel la presidenza di un nuovo collegio, ma ebbe una ferma risposta negativa.

Cattolici e liberali presero posizione contro il modus operandi del governo olandese e van Bommel prese parte in modo attivo alle rivolte che costrinsero il monarca dei Paesi Bassi a firmare un concordato con papa Leone XII. In previsione di questo concordato, van Bommel venne proposto per la sede episcopale di Liegi e venne consacrato vescovo il 15 novembre 1829. Egli non partecipò alla rivoluzione del 1830, ma come vescovo di Liegi venne forzato a intrattenere i rapporti diplomatici con l'Olanda. Organizzò il seminario della città, ravvivando l'educazione cattolica negli studi elementari, e dando il primo impulso alla fondazione della locale università cattolica.

Il vescovo van Bommel fu uno strenuo difensore della Santa Sede e un sostenitore dell'istruzione religiosa. Alla riorganizzazione dell'istruzione pubblica, nel 1842, le sue visioni educative trionfarono e riuscì ad istituire ginnasi e istituti tecnici nella diocesi.

I suoi scritti sono stati raccolti in 3 volumi di Lettere Pastorali e una collezione di opuscoli relativi all'istruzione ecclesiastica.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Smet, in Biographie Nationale (Brussels, 1868), II
  • Capitaine, Nécrologie liégoise pour 1853
  • Jacquemotte, Eloge funèbre.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Vescovo di Liegi Successore BishopCoA PioM.svg
Jean-Évangéliste Zäpfel
sino al 1929
Sede vacante dal 1808 al 1829
1829-1852 Theodor Joseph de Montpellier

Controllo di autorità VIAF: 13200799