Cormac Murphy-O'Connor

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cormac Murphy-O'Connor
cardinale di Santa Romana Chiesa
Cardinal Cormac Murphy O'Connor.jpg
Coat of arms of Cormac Murphy-O'Connor.svg
Gaudium et spes
Titolo Cardinale presbitero di Santa Maria sopra Minerva
Incarichi attuali Arcivescovo emerito di Westminster
Incarichi ricoperti Vescovo di Arundel e Brighton
Arcivescovo metropolita di Westminster
Primate d'Inghilterra e Galles
Presidente della Conferenza Episcopale di Inghilterra e Galles
Vicepresidente del Consiglio delle Conferenze dei Vescovi d'Europa
Segretario del Comitato "Vox Clara"
Nato 24 agosto 1932, Reading
Ordinato presbitero 28 ottobre 1956 dal cardinale Valerio Valeri
Nominato vescovo 17 novembre 1977 da papa Paolo VI (poi beato)
Consacrato vescovo 21 dicembre 1977 dall'arcivescovo Michael George Bowen
Elevato arcivescovo 15 febbraio 2000 da papa Giovanni Paolo II (poi santo)
Creato cardinale 21 febbraio 2001 da papa Giovanni Paolo II (poi santo)

Cormac Murphy-O'Connor (Reading, 24 agosto 1932) è un arcivescovo cattolico e cardinale britannico. È stato il decimo arcivescovo di Westminster.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Cormac fu uno dei cinque figli nati da genitori emigrati dalla contea di Cork in Irlanda. Anche due suoi fratelli sono diventati sacerdoti (uno ora è defunto), e un altro fratello svolge la professione di medico. Il fratello più giovane, John, ufficiale nel Reggimento reale dell'artiglieria è morto all'età di 32 anni (le cause non furono mai chiarite completamente).

Nel 1950 è entrato in seminario a Roma presso il "Venerabile Collegio Inglese".

Si è laureato in Filosofia e in Teologia alla Pontificia Università Gregoriana.

Il 28 ottobre 1956 è stato ordinato sacerdote.

Nel 1971 è stato nominato Rettore del Collegio Inglese a Roma, con la responsabilità della formazione dei candidati al sacerdozio.

Il 17 novembre 1977 è stato nominato vescovo di Arundel e Brighton, e consacrato il 21 dicembre successivo.

Il 15 febbraio 2000 Giovanni Paolo II lo ha nominato arcivescovo di Westminster e in novembre è stato eletto presidente della Conferenza Episcopale dell'Inghilterra e del Galles.

Nel 2001 è stato nominato vice presidente del Consiglio delle Conferenze Episcopali d'Europa, incarico cessato nel 2006.

Il 21 febbraio 2001, papa Giovanni Paolo II lo nominava cardinale, con il titolo di Santa Maria sopra Minerva.

Nel 2002, nell'abbazia di Westminster, è stato il primo cardinale a leggere delle preghiere ad un servizio funebre reale inglese (per la principessa Margaret); è stato il primo sacerdote cattolico, dal 1688, che ha letto un sermone al monarca del Regno della Gran Bretagna.

Nel gennaio 2007 si è opposto all'obbligo per i centri per le adozioni di matrice cattolica di dare l'opportunità di adottare anche a coppie omosessuali.[1]

Cessa il suo incarico come arcivescovo di Westminster e primate di Gran Bretagna il 3 aprile 2009, quando papa Benedetto XVI accetta la sua rinuncia per raggiunti limiti di età e nomina suo successore Vincent Nichols.

Nel 2010 ha rifiutato l'invito della regina Elisabetta II ad entrare a far parte della Camera dei Lords. Sarebbe stato il primo cardinale della Chiesa Romana ad entrare a far parte della Camera alta dal tempo dell'Atto di Supremazia.

Il 24 agosto 2012, al compimento degli 80 anni d'età, perde il diritto di partecipare al conclave, per cui non è entrato nel conclave che il 13 marzo del 2013 ha eletto al Soglio papa Francesco.

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Genealogia episcopale.

Successione apostolica[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Successione apostolica.

Nota[modifica | modifica wikitesto]

L'Arcivescovo di Westminster viene, a volte, confuso come il primate dell'Inghilterra e del Galles. Tuttavia, questo titolo appartiene tradizionalmente all'Arcivescovo di Canterbury come "primate di tutta l'Inghilterra" e l'Arcivescovo di York come "primate dell'Inghilterra". A causa dello Scisma anglicano, queste sedi appartengono alla Chiesa anglicana e il titolo di primate non è accordato ai vescovi della Chiesa cattolica in Inghilterra e nel Galles.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Priore della Delegazione della Gran Bretagna e Balì Cavaliere di Gran Croce di Giustizia del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio (Casa di Borbone-Due Sicilie) - nastrino per uniforme ordinaria Priore della Delegazione della Gran Bretagna e Balì Cavaliere di Gran Croce di Giustizia del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio (Casa di Borbone-Due Sicilie)
— [2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ The Economist, nº 27 gennaio - 2 febbraio 2007, pag. 12
  2. ^ Dal sito web del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Vescovo di Arundel e Brighton Successore BishopCoA PioM.svg
Michael George Bowen 17 novembre 1977 - 15 febbraio 2000 Kieran Thomas Conry
Predecessore Arcivescovo metropolita di Westminster Successore ArchbishopPallium PioM.svg
Basil Hume, O.S.B. 15 febbraio 2000 - 3 aprile 2009 Vincent Nichols
Predecessore Primate d'Inghilterra e Galles Successore PrimateNonCardinal PioM.svg
Basil Hume, O.S.B. 15 febbraio 2000 - 3 aprile 2009 Vincent Nichols
Predecessore Presidente della Conferenza Episcopale di Inghilterra e Galles Successore Mitra heráldica.svg
Basil Hume, O.S.B. novembre 2000 - 30 aprile 2009 Vincent Gerard Nichols
Predecessore Cardinale presbitero di Santa Maria sopra Minerva Successore CardinalCoA PioM.svg
Anastasio Alberto Ballestrero, O.C.D. dal 21 febbraio 2001 in carica
Predecessore Vicepresidente del Consiglio delle Conferenze dei Vescovi d'Europa Successore Mitra heráldica.svg
István Seregély 2001 - 8 ottobre 2006 Jean-Pierre Ricard
Predecessore Segretario del Comitato "Vox Clara" Successore Emblem Holy See.svg
- aprile 2002 - 3 febbraio 2011 Arthur Joseph Serratelli
Controllo di autorità VIAF: (EN103794611 · LCCN: (ENn85043294 · ISNI: (EN0000 0001 1511 9811 · GND: (DE140258205 · BNF: (FRcb135553982 (data)