Coris formosa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Coris formosa
Coris formosa.jpg
maschio adulto
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Actinopterygii
Ordine Perciformes
Sottordine Labroidei
Famiglia Labridae
Genere Coris
Specie C. formosa
Nomenclatura binomiale
Coris formosa
(Bennett, 1830)
maschio adulto

Coris formosa (Bennett, 1830) è un pesce di acqua salata appartenente alla famiglia Labridae.

Habitat e Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Proviene dalle barriere coralline dell'oceano Indiano occidentale[2]. È stato trovato anche nel Mar Rosso, sulle coste del Sud Africa, Kenya, Tanzania, Madagascar e dello Sri Lanka. Presente anche dalle Isole Mauritius, Seychelles e Reunion[3]. Nuota tra i 2 e i 30 m di profondità in zone ricche di vegetazione acquatica, spesso con fondali rocciosi[1].

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Presenta un corpo molto compresso lateralmente e molto alto, mentre la testa è abbastanza arrotondata. Nel corso della vita del pesce la livrea cambia notevolmente; i giovani sono prevalentemente arancioni[2] con qualche area marrone e delle macchie bianche, mentre i maschi adulti hanno una colorazione più complessa: il colore di fondo è verde-grigiastro con dei puntini neri, mentre la testa è giallastra ed attraversata da delle linee azzurre diagonali. La gola e la zona sotto l'opercolo sono rosate. La pinna dorsale e la pinna anale sono basse e molto lunghe e sono bordate di rosso e di azzurro. La pinna caudale è arrotondata ed è rossa con un'ampia fascia bianca o blu sul bordo. Raggiunge i 60 cm[2].

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Comportamento[modifica | modifica sorgente]

In genere è solitario[1].

Alimentazione[modifica | modifica sorgente]

Ha una dieta prevalentemente carnivora che comprende invertebrati acquatici come ricci di mare, crostacei e varie specie di molluschi[4].

Riproduzione[modifica | modifica sorgente]

È oviparo e la fecondazione è esterna. È ermafrodita e gli esemplari più grossi sono maschi. La riproduzione avviene in harem composti da un maschio dominante e da diverse femmine[1]. Non vi sono cure tra genitori e uova.

Conservazione[modifica | modifica sorgente]

Gli esemplari giovani vengono a volte pescati ed esportati per l'acquariofilia, ma a parte quello non sono presenti particolari minacce e quindi la lista rossa IUCN lo classifica come "a rischio minimo"[1].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d e (EN) Craig, MT, C. formosa in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.1, IUCN, 2014.
  2. ^ a b c (EN) Coris formosa in FishBase. URL consultato il 19.10.13.
  3. ^ (EN) Bailly, N, Coris formosa in WoRMS 2014 (World Register of Marine Species).
  4. ^ Scheda specifica alimentazione. URL consultato il 19.10.13.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci